Posts

Tornano le sfide al PalaGlobo, domani alle ore 18:30 Sora vs Civita Castellana

, ,

Finalmente tornano le sfide al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, quelle che rendono l’aria frizzantina e nelle teste e nei cuori di tifosi, appassionati e curiosi, per un attimo tolgono spazio alle importanti discussioni e riflessioni estive per fare largo alla pallavolo giocata. Domani alle ore 18:30 la BioSì Indexa Sora accoglierà la Ceramica Scarabeo GCF Roma e si misurerà per la prima volta nella stagione con un avversario ma soprattutto con le proprie potenzialità allo stato attuale della preparazione atletica giunta alla sesta settimana.

Dopo la conferma sulla qualità di alcuni giocatori e la crescita di altri venuta fuori sabato scorso al Memorial Guido Celani, i coach Barbiero e Colucci hanno continuato a lavorare sull’amalgama del gruppo e sui sistemi di gioco soprattutto con il rientro del regista Seganov lo scorso martedì, impegnato prima con la sua Nazionale.

L’entusiasmo alla nuova BioSì Indexa Sora targata 2017/2018 di certo non manca, come anche la curiosità di scoprire un nuovo campionato e di dire la sua in merito. Ma si cresce un passo per volta e dunque domani l’allenamento congiunto con il club di Civita Castellana sarà utile a entrambe le compagini proprio a questo, confrontarsi, capire la lezione, aggiungere un’esperienza al bagaglio e continuare a lavorare puntando verso i propri obiettivi.

La Ceramica Scarabeo GCF Roma ha dei tempi più stretti rispetto alla squadra di Patron Giannetti con il Campionato di Serie A2 che la farà debuttare in casa, al Palazzetto dello Sport di piazza Apollo D’Oro a Roma, già il prossimo 24 settembre contro l’Aurispa Alessano, mentre per Rosso e compagni lo start è fissato per il prossimo 4 ottobre con i sedicesimi della Del Monte Coppa Italia.

Gli uomini guidati per il terzo anno consecutivo da Spanakis e Pastore, hanno iniziato la preparazione atletica negli stessi giorni di Sora, e hanno avuto già modo di confrontarsi con validi avversari. Domenica 3 settembre il battesimo di gioco al PalaGrotte con la Videx Grottazzolina che è terminato 3-1 in favore dei padroni di casa; giovedì 7 settembre invece al PalaSmargiassi il Ds Sacripanti avrebbe dovuto ricevere la visita di Spoleto che però è stata annullata, così, per il secondo banco di prova la Ceramica Scarabeo GCF ha dovuto attendere sabato 9 settembre con il triangolare umbro che l’ha messa alla prova con le colleghe di categoria Potenza Picena e Spoleto con tre set per ogni match disputati con la formula della giornata.

Tra le fila di Civita Castellana ben due ex Sora, lo schiacciatore Nicola Tiozzo e il libero Roberto Romiti.

“Tiz” con l’Argos Volley ha vestito proprio la maglia della SuperLega e dalla società rossoblù del Presidente Agostinelli, è stato chiamato per portare grinta ed esperienza a una squadra completamente rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione. Il posto 4 di Chioggia ha risposto volentieri alla chiamata in quanto – “La Società e il Mister hanno le idee chiare e la squadra è veramente competitiva”.

Roberto Romiti invece era alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nella stagione 2012/2013, l’anno di Mazzone, Anzani, Fortunato, Patriarca, Siltala e di coach Ricci, l’anno della Semifinale di Coppa Italia finita al PalaGlobo sul 19-21 del quinto set in favore dell’Atripalda di Scappaticcio e Libraro, e delle semifinali Play Off infrante in gara 4 addosso al muro Padova allora guidata in panchina da Schiavon e in campo da Mattia Rosso.

Al PalaGlobo la Ceramica Scarabeo GCF Roma si presenterà con la diagonale Zoppellari-Padura Diaz, i centrali Franceschini e Rau, i martelli Tiozzo e Snippe, e con Romiti libero. Fino a qualche giorno fa fermo ai box per un risentimento il giovane americano Kaminski, mentre a disposizione di mister Spanakis ci sono l’altro palleggiatore Valenti, il centrale Mancini, gli schiacciatori Sacripanti, Fantini, Losco, e il libero Saturnino.

L’appuntamento dunque con l’allenamento congiunto tra la BioSì Indexa Sora e la Ceramica Scarabeo GCF Roma, è per domani mercoledì 13 settembre alle ore 18:30, al PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Botteghino aperto e a disposizione, per info e transazioni con le molteplici opportunità che offre la campagna abbonamenti #SeTuciSeiNoiciSiamo, per tutti coloro che vorranno seguire le gare interne della BioSì Indexa Sora.

È possibile anche acquistare la card stagionale o i biglietti per singoli eventi, online sul circuito Liveticket, per info www.argosvolley.it.

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa SoraClicca qui per aggiungere il proprio testo

Domani test pre-season per Sora e per Miskevich

, ,

Ultimo test pre-season per la BioSì Indexa Sora che nel pomeriggio di domani alle ore 18 giocherà il match di ritorno dell’amichevole contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania.

Stavolta il parquet che ospiterà la sfida sarà quello del Palamalè di Viterbo, dove il team del presidente Pieri cercherà di ribaltare il risultato dell’andata, quando furono gli uomini di coach Bruno Bagnoli a ben figurare tra le mura casalinghe in un match terminato sul 3 a 1. Dopo 3 set ad appannaggio dei padroni di casa infatti, come di consuetudine negli allenamenti congiunti, si giocò un quarto parziale terminato in favore ospite. I ragazzi sorani e quelli della tuscia non sono certo nuovi alla sfida e si conoscono molto bene sotto rete dopo aver militato entrambe in cadetteria ed essersi incontrate per un biennio.
Alle ore 18 dunque il fischio d’inizio darà vita a uno spettacolo con la “A” maiuscola: da una parte SuperLega e dall’altra Serie A2, ma soprattutto la possibilità per Sora di testare il finalmente arrivato Radzivon Miskevich. L’opposto bielorusso si è aggregato alla sua nuova squadra da poche ore dopo gli impegni con la sua Nazionale per le Qualificazioni Europee, e questa amichevole sarà una delle poche occasioni che avrà di provare il gioco assieme ai compagni prima del debutto in Campionato.
L’occasione è anche quella che servirà alle rispettive guide tecniche come analisi e valutazione dello stato di forma a pochi giorni dallo start in ottica regular season, ma che offrirà al pubblico presente un momento di grande volley, come sempre accaduto ogni qualvolta le due formazioni si siano scontrate sul rettangolo di gioco.
Mentre Sora lo scorso anno agguantò la sospirata promozione, Tuscania terminò la stagione regolare al terzo posto e fu eliminata in semifinale playoff proprio dai bianconeri. Terzo anno di cadetteria questo, per il club del Presidente Pieri che si troverà ad affrontare dei grossi cambiamenti di regular season con il passaggio dal girone unico della serie ai due e consecutivo restyling della rosa.
Dall’altra parte, per coach Montagnani, ci sono i confermati Ottaviani capitano della “Bolgia”, Dmytro Shavrak, alla sua terza stagione in maglia bianco e azzurra, Lorenzo Calonico, Simone Vitangeli e i giovani Riccardo Mazzon e Simone Pieri. Ci sono poi due acclamatissimi ritorni, quelli di Pierlorenzo Buzzelli, fresco di promozione in SuperLega UnipolSai proprio con Sora e dunque l’ex di turno, e il libero Andrea Marchisio, reduce dall’annata a Siena. In regia la scelta è andata sul nuovo volto di Riccardo Pinelli, protagonista di un’ottima stagione a Vibo Valentia e a completare la diagonale l’opposto brasiliano dal braccio caldo Daniel Maciel. Al centro il nome di Sesto vuol significare esperienza e ricostruire quel feeling con Pinelli dimostrato a Matera. A chiudere il roster due nomi che valorizzano il vivaio del Tuscania, il giovanissimo palleggiatore Dellepiaggi, ben distintosi in finali nazionali di categoria e lo schiacciatore Bondini che torna all’ovile dopo una considerevole esperienza in serie B.

Domani al PalaGlobo Sora vs Tuscania

, ,

Esordio casalingo per la BioSì Indexa Sora, domenica le porte del PalaGlobo “Luca Polsinelli” si apriranno ai primi avversari della stagione invitati dall’Argos Volley per una amichevole di sicuro interesse umano e sportivo.

A inaugurare i giochi saranno gli uomini della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania di coach Montagnani e l’appuntamento con il fischio di inizio è fissato per le ore 18,00.

La formazione viterbese sarà il secondo banco di prova stagionale per gli atleti guidati dai coach Bruno Bagnoli e Maurizio Colucci dopo l’allenamento congiunto con la Sigma Aversa dello scorso mercoledì, ottima occasione per valutare lo stato di forma della squadra al termine della sua quinta settimana di preparazione.

SuperLega da una parte e Serie A2 dall’altra, per assicurare non solo un test di forma per entrambe le compagini, ma soprattutto un grande spettacolo di pallavolo come tradizione ha voluto ogni qualvolta i due club si siano incontrati sotto rete.

Grande debutto casalingo dunque per l’allenamento congiunto con un roster che nello scorso anno era “compagno di campionato” e che ha ben figurato durante tutta la competizione.

Terzo anno in Serie A2 per la società del Presidente Pieri e rosa ridisegnata con attenzione per interpretare al meglio la difficile formula del nuovo campionato della serie a due gironi.

“Per consolidarci è stata una precisa esigenza fare una scelta tecnica di provata esperienza – spiega il Direttore Sportivo Alessandro Cappelli -, e coach Montagnani ci offre ampie garanzie per un lavoro di attenzione e qualità.
In accordo con la nuova guida tecnica abbiamo confermato Ottaviani, Shavrak, Calonico, Vitangeli e i giovani Mazzon e Pieri, potenziando il posto 4 con il ritorno in bianco blu di Buzzelli. Abbiamo cercato di dare continuità in regia con un nome di alto livello, capace di gestire la squadra e la scelta di Pinelli ci conforta; per completare la diagonale il brasiliano Maciel ci offre quel mix di potenza, esuberanza ed esperienza, unito a una grinta da trascinatore come pochi. C’è il ritorno di Marchisio nel ruolo di libero dopo che ha ben figurato tra le nostre fila due stagioni fa. Al centro il nome di Sesto vuol significare esperienza e ricostruire quel feeling con Pinelli dimostrato a Matera. A chiudere il roster due nomi che valorizzano il vivaio del Tuscania: il giovanissimo palleggiatore Dellepiaggi ben distintosi in finali nazionali di categoria e lo schiacciatore Bondini che torna in bianco blu dopo una considerevole esperienza in serie B”.

Sora vs Japan, esperienza internazionale al PalaGlobo

,

Bellissima giornata di volley al PalaGlobo “Luca Polsinelli” con la Nazionale del Giappone che porta una ventata di internazionalità tra le mura sorane oltre ovviamente a una buona tecnica pallavolistica utilissima ai ragazzi di coach Soli.

Quattro set intensi, vinti due per parte, che hanno dato modo a entrambe le formazioni di svolgere un allenamento costruttivo in vista degli impegni imminenti per la Globo nel proseguo del campionato e quelli prossimi nelle competizioni internazionali per il team Nipponico.

“Questo per noi è stato un buon test, contro una squadra che ha grandi fondamentali in seconda linea e fa della continuità il proprio punto di forza – spiega coach Fabio Soli al termine del match. È stato molto importante per noi soprattutto perché in queste situazioni bisogna imparare a restare concentrati e pensare solo a giocare dato che loro sbagliano pochissimo e l’unica cosa che possiamo fare è credere nel nostro sistema di gioco e nelle nostre forze, sulle quali dovremmo fare molto affidamento nella parte finale del campionato.

Siamo partiti un po’ a rallentatore nel primo set ma poi siamo stati bravi a riprenderci e concluderlo al meglio. Sono molto contenti anche della prestazione di coloro che, di solito, giocano di meno in quanto hanno dimostrato di saper tenere bene il campo. Mi dispiace solo per l’ultimo set perché abbiamo peccato di negligenza e faccio fatica a digerirlo. Penso che portare a casa un risultato di 3-1 e vincere, anche se in amichevole, sia sempre importante soprattutto se ce ne sono le possibilità. L’unico rammarico quindi, è su quella parte del quarto set che poteva essere nostra nonostante avessimo in campo i ragazzi che non sono abituati a giocare spesso. Nonostante tutto, penso sia un buon test per prepararsi alla prossima partita di campionato contro Brescia”.

“Voglio ringraziare la Federazione Italiana e la Nazionale Under 23 Giapponese per aver scelto noi per questa amichevole – ci tiene a dire il General Manager Adi Lami -, con la speranza che collaborazioni simili possano ripetersi in futuro in quanto non fanno altro che accrescere lo scambio tecnico e culturale tra le nazioni e gli atleti”.

Al fischio d’inizio dei signori Alessandro Noce e Frederik Moratti, coach Soli schiera in campo Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Rosso e Bacca, e Santucci libero.

La guida tecnica ospite risponde con Kaneko al palleggio in diagonale con Ogawa, Kodama e Otake in posto 3, Fujinaka Kenya e Hisahara a schiacciare e Fujinaka Y. libero.

Il test match è aperto da Rosso e Sperandio per il 5-3 ma gli ospiti si mostrano subito aggressivi pareggiando i conti sul 6-6 e poi portandosi in vantaggio 6-9 con due ace del centrale Kodama. A Fabroni e compagni il -3 non piace allora approfittano di un errore avversario per aprire i lavori per un mini break dal parziale di 5-0 che porta la contesa sul 12-10. Contrattacco dei nipponici che, trascinati da Hisahara a dominare sulla rete e da Otake dai nove metri, segnano a referto il sorpasso del 13-16. Errori da entrambi i lati fanno salire il tabellone sul 17-20 ma poi Hoogendoorn ottiene il cambio palla che Rosso sfrutta immediatamente a muro e in attacco per il nuovo sorpasso del 21-20. La guida tecnica ospite richiama i suoi, ma è ancora l’opposto di casa a dettare le regole per il 23-21 trasformato nel 25-23 da due errori degli asiatici.

La Nazionale Nipponica torna in campo con l’ex Modena, Ishikawa, al posto del capitano Kenya e con il centrale Onodera su Otake mentre la Globo, in vantaggio per un set a zero, con lo stesso sestetto apre il secondo con un 3-1. Prova a mettere il naso avanti il Giappone ma Fabroni, Rosso e Sperandio con tre muri sulle loro intenzioni a rete contengono il punteggio 6-6. Il primo tempo di Onodera vale il 7-9 ma con Hoogendorn dai nove metri ad autografare ace e con Bacca a muro su Ishikawa, è 12-9. Con l’ace di Fabroni i volsci incrementano il vantaggio fino al +5 del 17-12 e poi le bocche da fuoco Rosso e Hoogendoorn sfoggiano i loro colpi migliori per il 22-14 che segna indiscutibilmente le sorti del set. Provano a resistere i bianco-rossi con lo schiacciatore ex Modena ma l’opposto olandese dichiara chiuso il secondo game sul 25-20.

Altro giro e altra corsa per gli ospiti che tornano in campo con la formazione rivisitata nuovamente e sempre negli stessi reparti con il centrale Takahashi al posto di Kodama e il rientro di Fujinaka Kenya per Ishikawa. Set più equilibrato con il 4-4 iniziale trasformato da Sperandio e Bacca nel 7-5 e condotto da Sora fino al 9-8. Gli errori segnano l’inversione di andamento con l’11-12 che suggerisce a coach Soli il cambio in posto 2 con l’inserimento di Buzzelli al posto di Hoogendoorn. Rosicchia piano piano terreno il Giappone e lavorando bene soprattutto in difesa fa segnare sul tabellone il +4 del 16-20. Si gioca ora punto a punto con Lucarelli, da poco subentrato a Rosso, che con un diagonale prepotente fa esplodere il PalaGlobo. La pipe di Hisahara porta i nipponici al set ball e l’ace di Kumakura chiude il parziale 19-25 e riapre il match 2-1.

Tocca anche a coach Soli ora mischiare le carte in tavola e lo fa schierando la diagonale Marrazzo-Buzzelli, gli schiacciatori Lucarelli-Bacca e i centrali Festi-Sperandio. Dall’altra parte della rete invece Kaneko continua a gestire la regia dei riconfermati Ogawa, Fujinaka K. e Takahashi, e riaccoglie Kumakura e Otake. Si lotta in campo con i sestetti che si equivalgono fino al 5-5. Mette la freccia Sora con Festi in battuta per il sorpasso dell’8-5. Buzzelli e Lucarelli mantengono ben salde le lunghezze di vantaggio fino al 13-10 quando Otake, prima in attacco e poi a muro, accorcia le distanze 13-12. L’andamento viene mantenuto fino al 17-17 trasformato nel 19-17 e poi nel 21-18 dall’attacco di Buzzelli e l’errore avversario. La pipe di Kenya riporta la battuta nei nove metri ospiti e l’ace di Kumakura ne allunga il break positivo fino alla parità del 21-21. A stoppare il momento è un granitico muro a 3 ai danni di Ogawa che apre il punto a punto che porta la contesa ai vantaggi. Il muro di Sperandio e il suo primo tempo segnano il vantaggio del 25-24 e 26-25. L’errore al servizio dei locali rimette tutto in parità e l’ace di Takahashi seguito dall’attacco di Ogawa dichiarano chiuso il set sul 26-28 e il match per 2-2.

 

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – JAPAN 2-2

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 3, Hoogendoorn 13, Rosso 11, Bacca 6, Sperandio 11, Giglioli 3, Santucci (L), Marrazzo 2, Buzzelli 6, Mariano n.e., Lucarelli 2, Festi 3, Mauti. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/V 4, B/P 19, muri 10.

JAPAN: Sakai, Ogawa 10, Fujinaka K. 6, Hisahara 13, Onodera 3, Kodama 6, Fujinaka Y. (L), Ishikawa 3, Kaneko 4, Kumakura 5, Otake 6, Takahashi 5. B/V 9, B/P 19, muri 9.

ARBITRI: Alessandro Noce, Frederik Moratti.

PARZIALI: 25-23; 25-20; 19-25; 26-28.

Sora in campo contro il Giappon

,

Appuntamento internazionale per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che mercoledì 2 marzo alle ore 17,30 al PalaGlobo “Luca Polsinelli” ospiterà per una amichevole di lusso la Nazionale del Giappone Under 23.

Porte aperte e fari accesi a illuminare il rettangolo da gioco di via Ruscitto dunque dove già ben quattro tv nipponiche si sono accreditate per riprendere le immagini della gara.

La nazionale giapponese universitaria è arrivata a Roma nel fine settimana e si fermerà presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti per uno stage di otto giorni durante i quali sosterrà una serie di allenamenti congiunti con il Club Italia e alcune amichevoli.

Il team dell’Asia Orientale, nella cui fila milita anche l’ex modenese Yuki Ishikawa, ha già archiviato con una vittoria per 3-1 (26-24, 26-24, 17-25, 25-22) il Club Italia di Michele Totire.
Nel corso della settimana invece disputerà test match sul campo della Ninfa Latina e su quello sorano il prossimo mercoledì 2 marzo alle ore 17,30.

L’ingresso al PalaGlobo è gratuito e aperto a tutti coloro che abbiamo curiosità di vedere la nazionale B del Giappone ma soprattutto la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora confrontarsi con una realtà internazionale.

Globo vs Globo

,

Per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora è arrivato il momento dell’esordio casalingo. Sabato infatti le porte del PalaGlobo “Luca Polsinelli” si apriranno ai primi avversari della stagione invitati dall’Argos Volley per una amichevole di categoria.
A inaugurare i giochi saranno gli uomini della Globo Scarabeo Civita Castellana di coach Spanakis e l’appuntamento con il fischio di inizio è fissato per le ore 17,15.

La società del presidente Maria Luisa Agostinelli è arrivata in Serie A2 solo pochi mesi fa dopo la storica vittoria del campionato di B1 che ha promosso tutto il movimento viterbese in Cadetteria. La Junior Volley Civita Castellana nata nel 2006, in appena otto anni di vita sportiva ha conquistato ben sei promozioni che l’hanno portata dalle divisioni provinciali alla Lega Nazionale.
Come Sora anche Civita Castellana ha nelle gambe pochi set, ha affrontando nel triangolare di Spoleto i padroni di casa che militano in serie B1 e l’Emma Villas Siena neopromossa compagna di campionato.

In questa gare coach Spanakis ha schierato la sua formazione tipo con in regia Adriano Paolucci, che torna a Sora ma da avversario dopo due intense stagioni in maglia Sir Perugia, opposto al brasiliano Da Silva Costa arrivato in squadra dieci giorni fa a causa di ritardi burocratici e direttamente dal Sada Cruzeiro di Belo Horizonte della Superliga verdeoro. E’ il primo straniero nella storia del club rossoblù, come per Da Silva Costa la Globo Scarabeo rappresenta l’esordio nel volley italiano. Al centro della rete confermato Giancarlo Rau, uno dei protagonisti della vittoriosa scorsa stagione, che accoglie gli arrivi di Paolo Alborghetti ex Tuscania e quindi ex compagno dei sorani Buzzelli e Festi, e Michael Menicali dalla Caffè Aiello Corigliano come Romolo Mariano. A schiacciare ci hanno pensato il riconfermato classe ’92 Michele Marinelli e Leonardo Puliti lo scorso anno in forza al Molfetta (A1). Il libero è Andrea Cesarini esperto atleta al nono anno di Lega volley.

A disposizione della guida tecnica viterbese il giovane palleggiatore trevigiano Sebastiano Marsili; gli schiacciatori riconfermati Davide De Mattei e Simone Testalepre, assieme a Catalin Julian Tataru dall’Olimpia Sant’Antioco (B1) e Mauro Sacripanti dal Volley Segrate Milano (B2); e il centrale Giulio Santilli ex Città di Castello (B2).

Nel frattempo Fabroni e compagni continuano la preparazione atletica sotto la guida dei coach Colucci e Pozzi, supportati dal preparatore Giacomo Paone e dal massaggiatore Luigi Duro.

In planning anche un allenamento congiunto con la Sir Safety Perugia il prossimo martedì 6 ottobre alle ore 16,30 presso il Pala Evangelisti.
Il team di coach Castellani non è al completo con alcuni tra i suoi uomini migliori impegnati con le rispettive Nazionali in vista degli Europei, ma sarà comunque un’amichevole di lusso per gli atleti della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora in trasferta su un dei campi più importanti della SuperLega.

Sora vs Aversa, a vincere è il ricordo di Guido Celani.

,

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora è scasa in campo per la sua prima volta nella stagione. Dall’altra parte della rete, per un’amichevole di tutto rispetto, la Mobilya Volleyball Aversa del Direttore Sportivo Alberico Vitullo.

Il gioco ha entusiasmato il numeroso pubblico presente ma a vincere è stato il ricordo di Guido Celani, allenatore della provincia frusinate venuto a mancare un anno fa a causa di un attacco cardiaco.

Gli “Amici del Cuore”, associazione nata in memoria di coach Guido al fine di raccogliere fondi utili all’acquisto di defibrillatori, hanno organizzato “Pallavolando”,
una giornata di festa nella cittadina di Alatri che si è aperta con una tappa di Minivolley “Dietro le Mura”, è proseguita con la donazione di due defibrillatori all’Istituto Comprensivo “E. Danti” e al Liceo Statale “L. Pietrobono” di Alatri, e si è conclusa con un gran finale, quello dell’incontro tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Mobilya Volleyball Aversa presso il PalaSport di Alatri in via Madonna della Sanità. Molte le autorità locali presenti tra le quali la Presidentessa Fipav Frosinone Luciana Mantua, il vice Presidente della BCC – Banca Credito Cooperativo di Fiuggi e l’Amministrazione del Comune di Alatri nelle persone del Sindaco Giuseppe Morini e il signor Carlo Fantini Delegato alla Cultura.

“I ragazzi in campo li ho visti molto bene e sono riusciti a metterci tutto il lavoro fatto in questo mese – dichiara Coach Maurizio Colucci al termine della gara. Hanno rispettato le indicazioni date e questo è importante. C’è ancora tanto lavoro ma nel complesso sono soddisfatto. Mi dispiace un po’ per Buzzelli che non è riuscito a esprimersi come avrebbe voluto ma la ripresa dall’infortunio è evidentemente notevole e quindi tutto arriverà”.

“Questo è il momento in cui si sviluppa il lavoro fatto in palestra per questo le due formazioni non erano al top – dice invece il DS Alberico Vitullo. Noi avevamo due assenze molto importanti come del resto Sora, giocatori importanti che faranno la differenza nel campionato. E’ stato sicuramente un buon allenamento per tutti, mentre per me una grande emozione rincontrare le persone con le quali ho vissuto emozioni uniche e momenti bellissimi. Per la mia squadra è stato sicuramente stimolante sfidare una compagine di categoria superiore, un buon banco di prova e una buona tappa di avvicinamento al nostro campionato che avrà inizio tra due settimane”.

Al fischio d’inizio del signor Alessandro Noce coadiuvato da Marco De Orchi, la guida tecnica sorana schiera in campo Fabroni opposto a Buzzelli, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Bacca e Mariani, e Santucci libero.
Coach Bosco risponde con Di Tommaso al palleggio in diagonale con Santangelo, Cittadino e Giacobelli in posto 3, Di Santi e Magnani a schiacciare e Battista libero.

Sora si aggiudica il primo set con il punteggio di 25-18 maturato dopo un avvio di gara equilibrato con Bacca in grande spolvero sulla rete e Sperandio a muro. Al technical time out Fabroni e compagni hanno accumulato un vantaggio di 3 lunghezze, 12-9, che diventano cinque sul 19-14 dopo il muro di Sperandio ai danni di Santangelo e la pipe di Mariano. Coach Bosco inserisce Gradi su Di Santi e con Cittadino che lavora bene a muro, gli avversari della Globo si riportano sotto 20-17. Ancora pericolosa la formazione sorana che vola sul 24-17 con un mini break positivo di 4-0 che neanche il doppio cambio della diagonale sannita con l’ingresso di Colarusso e Fasulo, riesce a interrompere. Dopo l’ace di Sperandio che vale il set ball, il lungo linea di Fasulo vorrebbe far rientrare i suoi nel set ma la battuta out di Magnani dichiara chiuso il parziale sul 25-18.

Pareggia i conti nel secondo game la Mobilya Aversa con un 21-25 che mette in mostra le ambizioni stagionali della compagine del DS Vitullo. Partono subito forte Di Tommaso e compagni con un 6-9 prontamente recuperato dal sestetto di coach Colucci per la parità del 10-10. Aversa scappa e Sora insegue bene per la nuova parità del 16-16. Coach Bosco concede campo al centrale Fabi che in battuta spiazza la ricezione avversaria tanto da regalare ai suoi il vantaggio del 16-20. Un colpo spettacolare di seconda intenzione di Fabroni fa segnare sul tabellone il 21-23 ma il muro granitico di Giacobelli rimette la contesa in parità chiudendo il secondo game sul 21-25.

Il gioco si fa duro nel terzo set con il livello che sale insieme alla sete agonistica di entrambe le squadre. Cambio di opposto tra le fila sannita con Fasulo al posto di Santangelo per un sestetto che nella prima parte del game viaggia con un passo di vantaggio. 10-12 allo stop obbligatorio ma subito dopo Mariano pareggia i conti 13-13. Due ace di Di Santi riportano avanti gli uomini in casacca blu ma lavora bene a muro ora la Globo con Sperandio e Fabroni che inchioda sulla rete il suo ex compagno di squadra Cittadino per il 19-19. 21-21 e Di Tommaso dai nove metri preme sull’acceleratore per il 21-23 che Giacobelli trasforma nel 23-25.

La Mobilya conduce per 2 set a 1 e Sora torna in campo con un nuovo assetto, coach Colucci propone la diagonale Marrazzo-Bacca, gli schiacciatori Lucarelli-Mariano, i centrali Festi-Giglioli e sempre Santucci libero. 5-3 per questa neo formazione che con Bacca e l’ace di Giglioli allunga 10-6. Dopo il time out discrezionale richiesto da mister Bosco, Di Tommaso e compagni lavorano bene per il nuovo aggancio del 14-13 mantenendo l’equilibrio fino al 20-19. 21-21 e Mariano a muro fa mettere la testa avanti ai suoi, 23-21. Bacca e Fasulo per il 24-23, ma è uno sprezzante Marrazzo a chiudere set e match con un colpo di seconda intenzione che senza paura segna il 25-23 e il 2-2 in fatto di conteggio set.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – MOBILYA VOLLEYBALL AVERSA 2-2

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 5, Buzzelli 4, Rosso n.e., Mariano 16, Sperandio 6, Giglioli 7, Santucci (L), Marrazzo 1, Bacca 14, Lucarelli 2, Festi 4. Coach Maurizio Colucci. B/V 2, B/P 18, muri 12.

MOBILYA VOLLEYBALL AVERSA: Di Tommaso 4, Colarusso, Santangelo 6, Fasulo 4, Di Santi 10, Libraro n.e., Magnani 8, Gradi, Giacobelli 15, Fabi 2, Cittadino 6, Battista (L), Lombardi (L), De Caria (L) n.e.. Coach Pasquale Bosco. B/V 4, B/P 15, muri 9.

ARBITRI: Alessandro Noce, Marco De Orchi.