Posts

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: i vincitori.

, ,

Nel più ampio contenitore sportivo, educativo e sociale che ha rappresentato la giornata #CuoreFedePassione, festa ultima di tutte le attività giovanili dell’Argos Volley Sora, ampio spazio è stato dato all’evento portante, ossia la fase finale del torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”.

Il progetto, giunto alla quarta edizione, ha preso vita come ogni stagione fin dall’inizio dell’anno scolastico e dell’agonismo dei professionisti della Biosì Indexa Sora che hanno seguito i giovani studenti in qualità di coach. Dopo un’entusiasmante seconda fase della competizione, avvenuta sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, sono emerse le dieci finaliste per categoria, le stesse che il 21 maggio, sempre sul terreno di gioco della serie A, hanno battagliato per il trofeo finale. La mattina è stato il biennio delle superiori a scendere in campo: primo match tra le classi prime superiori con la I^D dell’IISS Nicolucci-Reggio che si è imposta sulla I^A del Liceo Scientifico “Da Vinci” per 2-0 (25-18, 25-22); la partita successiva ha visto i ragazzi del II^A del Liceo Linguistico “Gioberti” sfidare i pari del II^A del Liceo Classico “Simoncelli”, con quest’ultimi a segno per 0-2 (15-25, 12-25).

Dopo un piccolo break, lo spettacolo pallavolistico è ripreso nel pomeriggio con le scuole medie: hanno iniziato le seconde e la gara tra la II^C della “Rosati” e la II^B di “San Rocco” è terminata ad appannaggio dei primi per 2-0 (25-11, 25-21); è stata dunque la volta delle classi prime, con la I^A di M.S.G.C. che ha superato per 2-0 la I^C della “Rosati” (25-18, 25-13); chiudono le finali le classi terze con la III^B della “Alighieri” che vince sulla III^A della Rosati per 2-0 (25-21, 25-17). Ogni incontro è avvenuto sotto la tutela e i consigli dei campioni bianconeri della SuperLega: Marco Santucci, Mattia Rosso, Marco Lucarelli, Andrea Mattei, Marco Corsetti e Pierpaolo Mauti che non solo si sono cimentati nel ruolo di allenatore, ma a turno hanno maneggiato il microfono in qualità di speaker dei match, proprio come accade quando sono loro a battagliare sui taraflex di tutta Italia.

Oltre ogni risultato, però, la celebrazione ultima è quella dello sport e dei valori che porta con sé, perché tutti gli alunni presenti si sono divertiti, hanno lasciato il palasport senza nessun rammarico, anzi vogliosi di ripetere un’esperienza che gli ha insegnato qualcosa che va oltre la pratica motoria e le regole del gioco: l’iniziativa Argos, portata avanti da coach Maurizio Colucci, referente del piano assieme alla responsabile delle attività sociali, educative e scolastiche societarie, Antonella Evangelista, ha lasciato nei giovanissimi la consapevolezza delle proprie capacità, il significato di condivisione e collaborazione, l’importanza di svolgere un’attività ricreativa e insieme sana, in un ambiente pulito e amichevole. Questo e molto altro è emerso dalle parole degli stessi protagonisti:

”Siamo molto felici. La mia classe si è comportata da squadra vera e propria e questo ha fatto la differenza – spiega Mattia del Nicolucci-Reggio. C’è stata una prima fase a livello scolastico in cui abbiamo vinto tutte le sfide, arrivando così al secondo step, disputatosi al palazzetto. Qui abbiamo giocato altre due partite, la cui vittoria ci ha portato alla finale. E poi eccoci qui, abbiamo vinto. Avere Marco Lucarelli come allenatore per noi è stata una bella esperienza. E’ un mister eccezionale e la sua esperienza ci ha aiutato a fare bene” ;

”La collaborazione tra la società Argos Volley Sora e la scuola partorisce un’ottima realtà e noi siamo contenti di aderire a questo progetto perché i ragazzi sono molto coinvolti e si confrontano con i loro pari, facendo gruppo e imparando il significato di sano agonismo. E’ una bellissima esperienza, formativa tanto per i ragazzi quanto per noi insegnanti” – aggiunge il docente di M.S.G.C. Rocco Fraioli.

Per tutti conclude l’atleta della Biosì Marco Santucci, che dice:

”E’ stata una giornata entusiasmante e ricca di grinta, passione e voglia di giocare e divertirsi da parte dei ragazzi. C’era abbastanza carica agonistica in diverse partite, con gli studenti che già avevano avuto modo di sfidarsi nelle scorse edizioni. Dal punto di vista di noi giocatori è sempre stimolante aiutare i più piccoli a prendere maggior confidenza con la pallavolo, cercare di insegnare qualcosa e lasciargli un po’ del nostro bagaglio. Sono sicuro che, dopo gli eccellenti risultati di quest’anno, alla prossima faremo ancora meglio!”

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

#CuoreFedePassione, una giornata da incorniciare

, ,

Si è svolta ieri la manifestazione che chiude tutte le attività Argos Volley Sora destinate ai più giovani, ai bambini, ai ragazzi e lo ha fatto con il botto, registrando un numero sorprendente di pubblico. Ma nella giornata denominata #CuoreFedePassione non sono i numeri a esprimere il risultato finale, piuttosto la gioia, l’allegria che è trapelata dal volto dei tantissimi piccoli protagonisti, impegnati nelle attività cardine della manifestazione.

Tutto è iniziato molto presto, con la prima luce del mattino ad illuminare il brulichio del PalaGlobo e l’alacre lavoro dello staff bianconero. Alle ore 9.00 i primi ragazzini, accompagnati dai loro insegnanti, hanno varcato la soglia del palazzetto per prepararsi alle prestigiose finali dell’Oasi dei Sapori Volley Cup, il progetto realizzato e coordinato dai responsabili Maurizio Colucci e Antonella Evangelista e giunto alla sua quarta edizione. Il torneo interscolastico, dedicato alla scuola media e al biennio superiore, si è svolto in due distinti momenti: al mattino sono stati i più grandi a sfidarsi sul parquet della SuperLega, mentre al pomeriggio gli studenti delle medie inferiori, tutti premiati in seguito alle singole partite che hanno decretato primi e secondi classificati. Questi i vincitori delle cinque finali: I^D IISS Nicolucci Reggio, II^A Liceo Classico “Simoncelli”, I^A I.C. di Monte San Giovanni Campano, II^C S.M. “Rosati”, III^B S.M. “Alighieri”.
In mattinata, alle ore 11.30, vi è stato dunque un momento sportivo di serie A: il nuovo coach della Biosì Indexa Sora, Mario Barbiero, è stato presentato a media, pubblico e agli atleti presenti in una conferenza stampa tenuta “in casa”, nella sala hospitality del PalaGlobo. Una delle novità che ha allietato la giornata è stata la “Priverno Young Orchestra”, cui l’Argos Volley rivolge un caloroso ringraziamento. A far conoscere la banda di giovanissimi musicisti proprio il loro direttore, il maestro Antonio Marocco:

“Il nostro è un gruppo giovanile nato nel 2012, quindi di recente formazione. E’ composto da circa quaranta elementi con un’età che va dai 7 ai 15 anni. E’ solita esibirsi in teatri, piazze, manifestazioni sportive e celebrazioni anche religiose, per cui abbiamo in valigia un ampio repertorio musicale. Essere qui per noi oggi è molto significativo. Come sappiamo la musica deve unire e non dividere, quindi il connubio di quest’arte con la disciplina sportiva è fantastico. I ragazzi sono stati subito contentissimi dell’invito, ed hanno aderito con entusiasmo. Per noi è una giornata meravigliosa, dall’accoglienza spettacolare. Abbiamo suonato alcuni brani, concludendo con l’Inno Nazionale e spero che i miei piccoli alunni abbiamo deliziato la folla e che tutti siano rimasti soddisfatti”.

L’evento, che ha davvero spaziato ad ampio raggio tra le attività Argos, ha anche ospitato una tappa di minivolley, organizzata in collaborazione con il Comitato Provinciale di Frosinone nonché il primo “Torneo delle Diocesi”, figlio del protocollo d’intesa firmato dalla società bianconera e dalla diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo. I piccoli parrocchiani del comprensorio e i bambini delle varie società sportive presenti alla kermesse per il minivolley hanno avuto a disposizione dieci campi allestiti nell’area esterna del palasport. Tutto il momento di gioco, di pratica, è avvenuto sotto la guida attenta dei professionisti della Biosì Indexa: Mattia Rosso, Marco Santucci, Marco Lucarelli, Marco Corsetti, Andrea Mattei e Pierpaolo Mauti che, per l’occasione, non solo hanno guidato i loro alunni dalla panchina, ma si sono esibiti al microfono anche in veste di speaker.
Non è mancato un momento di forte commozione: nel pomeriggio è venuto a far visita, in concomitanza del “momento della festa”, previsto a chiusura della stagione nel patto Argos-Curia, il Vescovo Gerardo Antonazzo; Sua Eccellenza ha rivolto un pensiero speciale al club di patron Giannetti e agli astanti e dopo aver emozionato tutti con parole sentite, è stato omaggiato di una targa da parte della società. Un riconoscimento è andato anche all’assessore allo sport del comune di Sora, Stefano Lucarelli, venuto in rappresentanza dell’amministrazione volsca. Non poteva mancare un ricordo a Gino e Ivan Giannetti che, con la loro azienda agricola-agriturismo “Oasi dei Sapori” che da il nome al torneo interscolastico, hanno reso possibile questa giornata.
Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

#CuoreFedePassione, domani al PalaGlobo la festa che celebra tutte le attività dell’Argos Volley

, ,

Un finale di stagione tutto da vivere per l’Argos Volley Sora che questa domenica, 21 maggio, si accinge a salutare tutte le attività che ne hanno caratterizzato l’anno in corso. E lo fa con una festa, una festa della pallavolo, dello sport, dei bambini, perché proprio a loro la società bianconera da sempre rivolge particolari attenzioni come l’ideazione di un torneo ad hoc, proprio l’Oasi dei Sapori Volley Cup. Giunta alla sua quarta edizione, la competizione ha coinvolto un numero cospicuo di ragazzini e scuole perché dedicato proprio agli studenti del comprensorio che dapprima si sono sfidati tra le mura del proprio plesso e poi sono andati a battagliare sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, fino ad arrivare alle ambite finali che si disputeranno appunto domenica. La giornata conclusiva del campionato prevede dunque un programma davvero ricco e intenso, perché oltre delle finali stesse, il palasport di via Ruscitto sarà il teatro di altre attività che quest’anno hanno orbitato attorno al club volsco impreziosendone il nome, come il protocollo d’intesa firmato con la diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

Si inizierà presto, alle ore 9.30, con le gare che determineranno i cinque vincitori dell’Oasi Cup, suddivisi per categoria: apriranno le danze i ragazzi del biennio delle superiori; primo match tra il I^D Nicolucci-Reggio e il I^A del Liceo Scientifico “Da Vinci”, a seguire, alle ore 10.30, la sfida tra la II^A del Liceo Linguistico “Gioberti” e la II^A del Liceo Classico “Simoncelli”. Le partite riprenderanno poi nel pomeriggio, quando sarà la volta delle classi medie: alle ore 15.00 scenderanno in campo la II^C della Rosati e la II^B di San Rocco, per un derby tutto sorano; alle 16.00 sarà la volta della I^C Rosati contro la I^A di M.S.G.C.; chiuderanno il cerchio, alle ore 17.00, la III^B della Alighieri e la III^A della Rosati. Al termine di ciascun incontro vi saranno le premiazioni.

Tra le novità di quest’anno spuntano due realtà meravigliose: difatti, l’area esterna del palazzetto sarà allestita con diversi campi da pallavolo e ospiterà una tappa di minivolley organizzata in collaborazione con il Comitato Provinciale di Frosinone, nonché il “Torneo Diocesi”, con i ragazzi delle parrocchie giunti anche loro al momento conclusivo del percorso intrapreso con l’Argos, per questo primo anno di condivisione. Le speciali competizioni saranno in programma dalle ore 10.00 alle 17.30.

A tutti i bimbi presenti, verrà consegnato un kit di benvenuto, con gadget e merenda offerti dai padroni di casa, ma è prevista anche un’area ristoro con il BioSì Street, l’apetta che mette a disposizione dei suoi avventori centrifughe, frullati, spremute, e macedonie tutto rigorosamente biologico; con l’eccellenza della gastronomia de il “Panino Ciociaro”; e l’immancabile carretto della gelateria Masci di Sora. La manifestazione si avvarrà, come lo è stato per tutti i mesi addietro, della presenza e dell’impegno degli atleti della Biosì Indexa Sora, sempre al fianco degli studenti coinvolti. Proprio in tema SuperLega giunge un momento di grande importanza e che tenderà le braccia già verso la prossima stagione: alle ore 11.30, presso la sala hospitality, si terrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo coach della formazione volsca, Mario Barbiero, arrivato appena qualche giorno fa a costruire il futuro della prima squadra assieme a mister Maurizio Colucci, secondo allenatore nonché responsabile tecnico del “progetto Oasi”.

Nel pomeriggio, alle ore 15.00, un’altra presenza di lustro allieterà nuovamente la platea del PalaGlobo: tornerà il Vescovo Mons. Gerardo Antonazzo, particolarmente legato alla società di patron Giannetti con cui condivide il particolare percorso che mesi addietro ha coinvolto appunto la diocesi che rappresenta. Proprio in virtù del patto che lega l’istituzione spirituale all’Argos, Sua Eccellenza rilascerà un’intervista cui prenderà parte anche l’autorità politica sorana, nella persona dell’assessore allo sport Stefano Lucarelli. Si prospetta una kermesse davvero frizzante e interessante per tutti i gusti, il modo migliore per salutare una grande annata e preparare il terreno per quella alle porte.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Finali “Oasi dei Sapori Volley Cup”, le voci dei professori protagonisti

, ,

Con la data del 21 oramai imminente, per le dieci finaliste dell’Oasi dei Sapori Volley Cup sale la tensione, accompagnata a quel desiderio prettamente agonistico di mettersi alla prova contro le loro pari. Ma andiamo a conoscere più nel dettaglio le formazioni che calcheranno il taraflex di via Ruscitto e daranno colore e brio a questa giornata conclusiva della stagione targata Argos Volley, la prima che ha visto la compagine della Biosì Indexa Sora gareggiare nel campionato di SuperLega. Dai 9 gironi disputati nella seconda fase del torneo interscolastico sono venute fuori le squadre di prima, seconda e terza media e del biennio delle superiori che questa domenica si sfideranno per l’ultima volta, alla ricerca del trofeo messo in palio dal club bianconero.
Apriranno le danze proprio i ragazzi più grandi: la I^D dell’IIS Nicolucci-Reggio se la vedrà contro la I^A del Liceo Scientifico “Da Vinci”; a seguire la II^A del Liceo Linguistico “Gioberti” se la giocherà con la II^A del Liceo Classico “Simoncelli”. Nel pomeriggio, invece, sarà la volta dei più piccoli, con le classi medie a battagliare sul parquet della serie A; grande qualificazione per la scuola “Rosati” che ha centrato l’ambizioso obiettivo di portare tutte e tre le classi in finale: la II^C “Rosati” giocherà contro la II^B di San Rocco, la I^C della “Rosati” si scontrerà con la I^A di M.S.G.C.; chiuderanno le finali le classi terze, con la III^B della “Dante/Alighieri” impegnata contro la III^A della “Rosati”.
Comunque andrà a finire, la soddisfazione maggiore per tutti i coinvolti, dai ragazzini, ai docenti, passando per la controparte Argos – staff e giocatori – è stato lo spirito con cui, nei giorni addietro, si sono svolti gli incontri del secondo step: si è vista amicizia, si sono sentiti a pelle la collaborazione, il desiderio di confronto, la voglia di divertirsi tutti insieme.
“Sono state bellissime e intense ore di pallavolo, durante le quali i nostri scolari, al di là del referto di gara, sono stati bene, hanno svolto una bell’attività ricreativa e soprattutto sana” dichiara il prof. Rocco Fraioli.
“Ciò che mi ha reso più felice è l’atmosfera che si respirava in campo e fuori, dove emergeva un’aria familiare, dove tutti hanno potuto giocare con serenità, dialogare con compagni e avversari in un clima di profondo rispetto e amicizia”, le parole dell’insegnante Concettina Marzhione.
“Noi siamo sempre molto felici di partecipare a questa attività organizzata per la realtà scolastica territoriale dall’Argos Volley, che ringraziamo per l’opportunità che da ai nostri alunni di partecipare ad un torneo ad hoc con presupposti e finalità condivisi appieno dalla scuola”, dice il docente Carlo Cupini.
“La mia scuola partecipa da sempre a questo torneo, il cui scopo è certamente riuscito alla grande. L’enorme soddisfazione che sento mi porterà a continuare questo bellissimo percorso proposto dall’Argos Volley anche nei prossimi anni”, racconta la prof.ssa Amalia Visciano.
Queste sono soltanto alcune delle dichiarazioni di stima che le gli istituti coinvolti hanno espresso nei confronti della società volsca:
“Certamente quanto detto dai referenti scolastici ci inorgoglisce, ci fa capire che la nostra attività ha raggiunto lo scopo prefissato – spiega il responsabile tecnico del torneo, coach Maurizio Colucci. Siamo arrivati alla conclusione della stagione e di questa quarta edizione della competizione che, certamente, si è migliorata con il tempo, aggiungendo sempre elementi positivi di anno in anno. Ormai siamo entrati di diritto nelle scuole, nel cuore di alunni e insegnanti che ci riconoscono il merito di tale progetto, condividendolo e rendendosi fattivamente partecipi. Per quanto fatto di buono quest’anno, dagli incontri nei singoli istituti scolastici all’organizzazione della prima fase interna, della seconda presso il palazzetto e della giornata finale del 21 maggio, si ringraziano gli atleti della SuperLega per la loro massima disponibilità, lo staff e i collaboratori in toto e non in ultimo chi investe risorse economiche per lo sviluppo dello sport e il sociale”.
Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: terminata la seconda fase, domenica le finali

, ,

E’ giunta al termine la seconda fase del torneo più coinvolgente e tanto atteso dagli alunni del sorano, ossia l’Oasi dei Sapori Volley Cup, competizione interscolastica ideata dall’Argos Volley oramai quattro anni fa. Col tempo, questo campionato per le scuole è diventato assoluta tradizione del comprensorio e ogni anno coinvolge un numero sempre superiore di alunni provenienti dai vari istituti. Il grande riscontro, le cifre importanti che si registrano ogni edizione, sono frutto, dunque, di un lavoro che parte da lontano, innanzitutto da un’idea, quella di varcare il luogo convenzionale più vicino ai giovanissimi, ossia la scuola, e lavorare a braccetto con tale istituzione per trasmettere ai “virgulti” tra i banchi, quei valori universali di rispetto – per sé, per i compagni, per gli avversari, per le regole, per le autorità -, collaborazione, condivisione che camminano di pari passo con uno sviluppo psicofisico della persona sano, corretto e naturale. In questo ambito la pallavolo si pone simbolo, icona di un mondo pulito che vuole portare la sua disciplina in giro, promuoverla tra i bambini, insegnando loro il “gioco”, creando un momento “ludico”, senza mai dimenticare la sua essenza “educativa”. E per arrivare dove l’Argos, con tanto impegno e dispiego di forze umane e non, è arrivata, alla data del 21 maggio che si avvicina a grandissimi passi, quella della “festa finale”, bisogna guardare al lavoro speso nei mesi passati.

Fin dall’inizio della stagione agonistica della Biosì Indexa Sora – la prima in SuperLega -, staff e atleti sono stati a disposizione del progetto-faro della società. Circa tre volte a settimana, il responsabile tecnico dell’attività coach Maurizio Colucci e tre giocatori della serie A hanno visitato i plessi del territorio e fatto conoscere il torneo ed in generale il mondo del volley: Rosso e compagni hanno giocato con gli studenti, mostrato loro i fondamentali e parlato delle loro esperienze, della loro vita da professionisti, di allenamento, dieta, ideali. Durante questa prima fase, le classi medie (prime, seconde e terze) nonché il biennio delle superiori interessate hanno svolto delle gare interne agli istituti dalle quale sono scaturite quelle che hanno avuto accesso al secondo step. Sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinellli” si sono quindi avvicendate le vincitrici di ogni istituto in nove giornate; da queste sono uscite le dieci finaliste che domenica 21 maggio battaglieranno per l’ultima volta alla ricerca del trofeo messo in palio dall’Argos.

Ad animare i gironi in via Ruscitto, i seguenti istituti: la S.M. “Dante/Baisi” di Isola del Liri, la S.M. “San Rocco” di Sora, la S.M. “Rosati” di Sora, la S.M. “Evan Gorga” di Broccostella e il suo polo distaccato di Campoli, la S.M. di M.S.G.C., il Liceo Classico “Simoncelli”, il Liceo Scientifico “Da Vinci”, il Liceo Linguistico “Gioberti”, l’IIS “Baronio” con due indirizzi diversi – Alberghiero e Polo Tecnico -, l’IIS “Nicolucci-Reggio”.

Tutti gironi da tre tranne quello delle classi delle prime media da quattro, tutti contro tutti in match alla meglio di tre set, sotto lo sguardo vigile dello staff e l’aiuto tecnico e morale di tutti i giocatori della Biosì Indexa Sora, presenti a scaglioni dalla prima all’ultima giornata, dalla fase primordiale in visita agli istituti, passando per la seconda al palazzetto fino alla tappa ultima del 21. Nessun atleta bianconero è mancato alla guida dei piccoli, ma anche all’arbitraggio stesso degli incontri, rendendosi un esempio di correttezza oltre che di instancabile lavoratore dentro e fuori il rettangolo di gioco. Ed ora non resta che ritrovarsi nuovamente, tutti insieme, questa domenica a partire dalle ore 9.30 del mattino per una grande festa che celebra non solo le vittorie del torneo “Oasi dei Sapori”, ma lo stesso spirito pulito, sano, bello, della pallavolo come disciplina che oramai rappresenta l’intero territorio.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: con la nona giornata termina la seconda fase

, ,

La nona è ultima giornata della seconda fase dell’Oasi dei Sapori Volley Cup – il torneo interscolastico organizzato dall’Argos Volley e giunto alla sua quarta edizione – vede protagoniste le classi prime delle scuole medie, pronte ad aggiudicarsi gli ultimi due posti disponibili per le finali del 21 maggio. Girone all’italiana da quattro compagini che hanno dovuto affrontarsi tutte tra di loro, sul parquet del palazzetto di via Ruscitto, al fine di decretare le due vincitrici. Le sfidanti di giornata sono state la I^ C della Rosati, la I^ C di San Rocco, la I^ B di Broccostella e la I^ A di M.S.G.C.. A coadiuvare le formazioni in campo tre giovani atleti della Biosì Indexa Sora, che si sono alternati alla guida dei sestetti nonché alla direzione delle varie partite: Marco Lucarelli, Marco Corsetti e Pierpaolo Mauti hanno messo in gioco tutta l’esperienza da giocatori professionisti nonché la freschezza e la spontaneità della loro giovane età, connubio esplosivo che si è subito guadagnato le simpatie, l’affetto e la stima dei loro alunni.
A passare il turno e dunque a qualificarsi per le finali sono stati i piccoli sorani della Rosati e i monticiani; questi, nel dettaglio, i risultati e i parziali dei match, tutti svolti alla meglio di 3 set a 15 punti: nel primo incontro M.S.G.C. batte per 2-0 i volsci di San Rocco (15-8, 15-4); la seconda partita vede i perdenti della prima non farcela ancora contro gli studenti di Broccostella per 0-2 (9-15, 12-15); la terza partita si presenta molto combattuta e ostica per entrambe le compagini, la Rosati e la stessa Broccostella, ma termina in favore sorano sebbene sia necessario andare ai vantaggi nei due set disputati (16-14, 16-14); al quarto scontro è ancora la Rosati ad aver la meglio su San Rocco nel derby tutto bianconero finito sul 2-0 (18-16, 15-8); ininfluente, ai fini della classifica finale, l’ultimo match, quello tra le vincenti del girone, la I ^ C della Rosati e la I^ A di M.S.G.C. che decidono comunque di scendere in campo in pieno rispetto delle regole e dell’avversario, nonché in condivisione dello spirito di divertimento che deve caratterizzare ogni attività sportiva rivolta ai più giovani, educandoli ma con coinvolgimento e gioia.
E’ l’insegnante Rocco Fraioli, di M.S.G.C. a commentare la mattinata:

“Sono state bellissime e intense ore di pallavolo, durante le quali i nostri scolari, al di là del referto di gara, sono stati bene, hanno svolto una bell’attività ricreativa e soprattutto sana. Si sono confrontati con i loro pari, hanno socializzato e sicuramente si sono appassionati al volley e trascorso del tempo nella maniera più utile e positiva possibile. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per la determinazione con cui hanno giocato e per il risultato ottenuto. Complimenti anche e soprattutto allo staff per aver organizzato in modo ineccepibile questa competizione e ai giocatori della SuperLega per la loro disponibilità”.

E’ arrivata al traguardo, dunque, questa seconda fase del torneo che ora troverà il suo momento conclusivo nella giornata di domenica 21 maggio, quando il PalaGlobo “Luca Polsinelli” diverrà lo scenario perfetto per stabilire i vincitori del mini-campionato studentesco e festeggiare assieme a tanti altri attori, dai più piccoli del mini-volley ai catechisti delle parrocchie del nostro comprensorio, una data tutta dedicata ai giovani e alla pallavolo.
Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: i protagonisti dell’ottava giornata della seconda fase

, ,

Penultima giornata della seconda fase – l’ottava – del torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”: il progetto faro dell’Argos Volley Sora è oramai ad un soffio dalla giornata finale del 21 maggio e tutti gli studenti partecipanti, sia quelli usciti vincitori dalle sfide di questi giorni, sia coloro che non gareggeranno per il riconoscimento ultimo, aspettano quella data dedicata alla pallavolo a tutto tondo. Nella giornata odierna sono le classi prime delle superiori a giocarsi l’ultimo posto rimasto per la finale di categoria: la I D del Liceo Linguistico “Gioberti”, la I A del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” e la I B dell’I.S. “Cesare Baronio”, settore Alberghiero.

La presenza dello staff e dei giocatori della serie A ha reso, come sempre, l’atmosfera molto avvincente, con i ragazzi che hanno potuto sentire sulla propria pelle l’atmosfera del palazzetto della SuperLega, avere come coach gli stessi atleti di cui hanno ammirato le gesta durante la stagione da poco conclusa, quegli stessi giocatori che hanno applaudito, tifato e già incontrato durante gli appuntamenti scolastici di quest’inverno. Dopo che la Biosì Indexa è entrata negli istituti del comprensorio, ora ci si rivede a ruoli invertiti, con i giovanissimi ospiti nel tempio bianconero del volley, pronti a dimostrare cosa hanno imparato e quanto si siano impegnati per arrivare a questa fase della competizione a loro dedicata, perché disputare le partite presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli” vuol dire aver già battuto le proprie pari nella prima fase, quella delle gare interne ad ogni plesso. A gestire, dunque, e ad aiutare le rose di questa giornata i due martelli volsci capitan Mattia Rosso e Nicola Tiozzo, che si sono alternati alle redini delle formazioni scolastiche, con i loro consigli tecnici, i loro incitamenti e le correzioni pratiche quando ce n’è stato bisogno. Al termine del girone, questi i risultati messi a referto: il Liceo Scientifico batte quello Linguistico per 2-0 (25-26, 25-14), per poi imporsi anche sull’Alberghiero sempre per 2-0 (25-23, 25-14); l’ultimo match, quello tra Alberghiero e Linguistico, si è invece protratto fino al tie break, vinto poi dalla prima del “Gioberti” per 1-2 (24-26, 25-14, 15-13). Passa così il turno il I A del Liceo Scientifico di Sora “Leonardo Da Vinci”. A commentare la mattinata lo schiacciatore Nicola Tiozzo che dice:

“Sono state partite molto sentite dai ragazzini che hanno dato il meglio in campo e sono sempre stati attenti a ciò che io e Rosso consigliavamo di fare. Svolgere le mansione dell’allenatore è stata una bella prova anche per me e spero di essere piaciuto ai miei allievi di giornata. Questo progetto li rende protagonisti di attività sportive e assieme divertenti e i giovanissimi imparano moltissimo, come dimostra questa fase: imparano non solo a livello di tecnica, ma di disciplina insita in questo sport, senza mai di dimenticare la componente ludica che rende tutto più accattivante e gli regala qualche ora di sano svago”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: disputata la settima giornata della seconda fase

, ,

Alla settima giornata della seconda fase del torneo organizzato dall’Argos Volley “Oasi dei Sapori Volley Cup” a scendere sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli” sono gli alunni delle scuole superiori, nello specifico le classi prime. A calcare il campo della serie A tre compagini provenienti dai seguenti istituti: il I P dell’IIS “Cesare Baronio”, il I A del Liceo Classico “Simoncelli” e il I D dell’IIS Nicolucci – Reggio.

Stavolta, ad accompagnare i ragazzi nelle difficili gare della mattinata l’esperienza dei liberi Marco Santucci, Marco Corsetti e Pierpaolo Mauti: il primo è stato vicino ai liceali, il secondo ha supportato il Baronio mentre il terzo ha coadiuvato la classe del Nicolucci-Reggio. Il girone è stato molto avvincente ed ha tenuto gli alunni particolarmente impegnati sotto il profilo della concentrazione e della tecnica. Ad avere la meglio sono stati gli studenti allenati da Mauti che hanno dovuto sudarsi il passaggio in finale in un match molto combattuto e terminato solo al tie break. Questi i risultati e i parziali: I P IIS Baronio vs I A Liceo Classico 0-2 (17-25, 24-26); I A Liceo Classico vs I D Nicolucci-Reggio 0-2 (19-25, 21-25); I P IIS Baronio vs I D Nicolucci-Reggio 1-2 (25-22, 15-25, 10-15).

“Sono anni che milito nella società bianconera ed ho visto con i miei occhi la nascita e l’evoluzione di questo meraviglioso progetto – spiega il veterano Marco Santucci. Con il passare del tempo questa competizione giovanile e scolastica è diventata un vero e proprio marchio di fabbrica del nostro club e un punto fermo per le scuole del territorio. I ragazzi, come siamo abituati dagli incontri che facciamo nei loro istituti durante la stagione agonistica, rispondono sempre in maniera entusiasta ai nostri stimoli. Sono svegli, apprendono presto e sono pronti a dare il meglio in campo. Per noi è una soddisfazione enorme vedere i frutti di un lavoro che svolgiamo con molto piacere e con tanto impegno e vedere i più piccoli che giocano, si divertono e imparano anche grazie a noi è impagabile. Dall’altra parte questo percorso lascia anche a noi atleti un contributo importante perché ci fa vestire i panni del mister, dell’arbitro e ci sentiamo in dovere di svolgere queste mansioni al meglio delle nostre possibilità affinché i giovanissimi possano avere un esempio concreto di cosa rappresenti il mondo della pallavolo, una disciplina pulita e sana. Sono convinto che quest’iniziativa non possa che fare grandi numeri, avvicinando un numero sempre maggiore di ragazzi allo sport”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Oasi dei Sapori Volley Cup: la sesta giornata della seconda fase

, ,

Mentre si avvicina la fatidica data delle finali del 21 maggio, il torneo “Oasi dei Sapori Volley Cup” continua ad essere disputato con sempre maggiore entusiasmo. Questa quarta edizione ha visto una forte crescita del progetto targato Argos Volley e dedicato a tutte le realtà scolastiche del comprensorio con un numero impressionante di partecipanti, notevolmente implementato rispetto alle già proficue passate stagioni, segno evidente di come la passione per la pallavolo abbia preso sempre più piede nel territorio e di quanto questo sport possa entrare di diritto tra i più praticati e “sentiti” in zona. Questi risultati sono figli di un’attenta programmazione che ha sempre visto la società volsca avere un occhio di riguardo per i più giovani e fornirgli strumenti adeguati ad uno sviluppo personale corretto tanto dal punto di vista fisico quanto valoriale e morale. Gli sforzi del club bianconero hanno dunque puntato una sola direzione, quella del futuro, ramificando il proprio impegno al fianco dei ragazzini iniziando proprio dal posto dove passano maggior tempo, la scuola.

La competizione ideata allora appositamente per gli studenti giunge alla sesta giornata della seconda fase, quella che si svolge nel tempio della pallavolo da SuperLega, il PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Questa volta ad incontrarsi sul taraflex di via Ruscitto sono le classi terze delle medie, sempre coadiuvate dalla presenza degli atleti della Biosì Indexa Sora, per cui, ad allenare la III A della Rosati il libero Marco Corsetti, a dirigere la III A di Campoli Pierpaolo Mauti, mentre la III C di San Rocco si è servita della volontà dello schiacciatore Marco Lucarelli. Al termine di un girone molto battagliato, leggiamo i seguenti referti: III A Rosati vs III C S. Rocco 2-0 (25-19, 25-17); III A Campoli vs III C S. Rocco 0-2 (17-25, 23-25); III A Campoli vs III A Rosati 0-2 (13-25, 17-25). A spuntarla, dunque, la classe della Rosati, che così si aggiudica il posto in finale.

“E’ sempre una gioia partecipare a questo tipo di attività – spiega Pierpaolo Mautie vedere questi ragazzini competere con grande affiatamento tra compagni e rispetto per il nemico in campo, ma che resta amico al di fuori del rettangolo di gioco. Questo significa che gli alunni di queste scuole sono entrati perfettamente nell’ottica della pallavolo e degli ideali che porta con sé, quindi ciò palesa che l’impegno della mia società e di tutti noi porta a dei risultati concreti. Per me, in veste di atleta e poi in quella di coach per questi giovanissimi, non può che essere una bella esperienza per la crescita professionale e anche personale: è piacevole parlare con loro e trasmettergli qualcosa, che sia un piccolo accorgimento tecnico, un consiglio o semplicemente lo spirito con cui affrontare una gara con serietà ma senza mai annoiarsi, e fare dello sport una valvola di sfogo sana”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Quinta giornata “Oasi dei Sapori Volley Cup” in un “clima di profondo rispetto e amicizia”.

, ,

L’instancabile Argos Volley lavora a pieno ritmo per promuovere le attività che coinvolgono i giovanissimi del territorio e così prosegue a gonfie vele il torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”. Alla quinta giornata, tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, si sono scontrate altre tre classi, stavolta della scuola superiore. Il II E del liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci”, il II A del liceo Linguistico “V. Gioberti” e il II C dell’IIS “Cesare Baronio” settore Alberghiero si sono sfidati in un avvincente girone che ha decretato come vincitori i ragazzi del linguistico, sebbene abbiano giocato in minoranza numerica. Il centrale Andrea Mattei ha guidato gli studenti del Baronio, il libero Marco Corsetti quelli dello scientifico mentre il libero Marco Santucci quelli del Gioberti. Questi i risultati finali: II E Scientifico vs II C Alberghiero 2-0 (25-18, 25-14);
II C Alberghiero vs II A Magistrale 1-2 (26-24, 14-25, 13-15); II A Magistrale vs II E Scientifico 2-1 (18-25, 25-18, 15-13). Gli atleti della Biosì Indexa Sora, oltre a svolgere i compiti del tecnico, del motivatore, dell’allenatore a 360°, si sono anche alternati nella direzione arbitrale delle gare, mostrando come l’imparzialità e la correttezza siano componenti fondamentali dello sport della pallavolo. Gli alunni coinvolti in questa mattinata sono usciti dal campo di gioco soddisfatti, stanchi ma divertiti, e sia vincitori che sconfitti hanno lasciato il palazzetto con il sorriso di chi ha imparato qualcosa senza annoiarsi un solo minuto, complice anche il potersi rapportare con i professionisti della SuperLega. Un’esperienza positiva non solo per i più giovani ma anche per i loro docenti, come spiega la professoressa Concettina Marchione del Liceo Linguistico:

“Sono molto felice innanzitutto della prestazione dei miei ragazzi: si sono espressi in maniera egregia e si sono qualificati per le finali del 21 maggio. Pur avendo un elemento in meno rispetto al numero degli atleti che dovrebbe essere in campo, a causa di una gita scolastica, siamo riusciti nell’impresa di battere i nostri pari. I miei scolari non avrebbero potuto fare di meglio. Ciò che però mi rende ancor più felice è l’atmosfera che si respirava in campo e fuori, dove emergeva un’aria familiare, dove tutti hanno potuto giocare con serenità, dialogare con compagni e avversari in un clima di profondo rispetto e amicizia. Non in ultimo, mi preme fare i complimenti alla società Argos e a tutto lo staff che si è adoperato e speso affinché questa competizione potesse crescere negli anni e diventare sempre più avvincente e punto fermo delle attività sportive per i ragazzi in età scolastica”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora