Giovanili: infranti i sogni dell’Under 16 maschile ai quarti della fase regionale

, ,

Si arresta ai quarti di finale la corsa dell’Under 16 maschile di marca Biosì Indexa all’interno del campionato regionale di categoria. I sorani, di scena domenica 8 Aprile al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, subiscono un severo 0-3 (19-25; 23-25; 16-25) dal Green Volley.

Ottima partita in attacco e in ricezione per Natalizio e soci, non altrettanto bene il servizio che regala punti preziosi agli avversari. A giocare a sfavore dei volsci anche la panchina corta.

Il primo set si apre con le due formazioni che si studiano, concedendo ben poco. La fase offensiva fa la differenza nel gioco bianconero, complici la lucidità di Iafrate in seconda linea e la precisione di Cocco in cabina di regia. Nel momento clou del match però, la tensione si fa sentire ed è 0-1 per gli ospiti.

Nella seconda frazione, la Biosì Indexa Sora scende in campo con piglio diverso, ma i troppi errori in battuta – ben 11 nel secondo periodo – permettono al Green Volley di restare a galla. Nonostante gli inarrestabili attacchi di D’Amico, Natalizio e Caschera, il parziale sorride di nuovo ai rivali.

Lo 0-2 sul tabellone da il via al terzo game che vede i giovani bianconeri perdere di freddezza, punto dopo punto. A complicare la situazione ovviamente, anche l’esito dei set precedenti, buttati via dai 9 metri dai ragazzi di coach Giacchetti. I romani, allora ne approfittano per archiviare la pratica, ed è 0-3.

“Abbiamo fatto una bella partita in attacco ed in ricezione, soprattutto nei primi due parziali – ha dichiarato coach Giacchetti al termine del match -. Natalizio, D’Amico e Caschera hanno messo palla a terra come mai prima d’ora, bravissimo anche Iafrate in ricezione. Purtroppo, però, abbiamo concesso troppo in battuta, ben 11 gli errori del secondo set. E’ un peccato perchè, dal punto di vista degli altri fondamentali, non abbiamo mai giocato così bene. E’ stata una partita di alto livello, almeno nel primo e nel secondo set, poi nel terzo ci siamo lasciati andare. La fortuna non è stata dalla nostra parte vista anche la panchina dimezzata dall’influenza. Ci mangiamo quindi le mani per la partita contro il Green Volley ma finiamo la fase regionale sicuramente abbastanza soddisfatti e consapevoli di poter fare bene. E’ un peccato perchè, dal punto di vista degli altri fondamentali, non abbiamo mai giocato così bene. E’ stata una partita di alto livello, almeno nel primo e nel secondo set, poi nel terzo ci siamo lasciati andare. La fortuna non è stata dalla nostra parte vista anche la panchina dimezzata dall’influenza. Ci mangiamo quindi le mani per la partita contro il Green Volley ma finiamo la fase regionale sicuramente abbastanza soddisfatti e consapevoli di poter fare bene”.

Giovanili: Medaglia di bronzo alle Finali del Campionato Territoriale per l’Under13 maschile

, ,

Medaglia di bronzo alle Finali del Campionato Territoriale Under13 maschile per la rappresentativa dell’Argos Volley targata Biosì Indexa Sora.

Gli atleti guidati da coach Chiara Ottaviani, tutti alla loro prima esperienza agonistica, sono scesi in campo ben figurando e portando alta la bandiera della propria città contro i coetanei del GLM Volley Boville Ernica e dell’Asd Pallavolo Frosinone ’92, rispettivamente prima e seconda qualificata della manifestazione.

Iafrate e compagni hanno rotto il ghiaccio sfidando proprio i nuovi detentori del titolo, che hanno dovuto affrontare non poche difficoltà soprattutto nel secondo e terzo parziale. Dopo un avvio lento infatti, nel quale i bianconeri pagano lo scotto dell’esordio assoluto, i giochi si sono fatti via via più difficili. Sora perde il primo game, ma nel secondo non si arrende e con la testa bassa pareggia i conti rimandano il verdetto. Il terzo tempo però sorride agli avversari ed è 1-2.

Stesso risultato, ma con modalità differenti, anche nella seconda gara dei giovani dell’Argos Volley, quella contro i canarini del Frosinone ’92. La BioSì Indexa perde il primo set dopo aver combattuto con grinta e carattere nei primi scambi, ma al cambio campo i ruoli si invertono e Iafrate e soci pareggiano i conti. Sull’1-1 le due squadre non vogliono regalare niente ai rivali ma, per 15-13, sono i frusinati ad avere la meglio, conquistando il match con il risultato di 2-1.

Terzo posto quindi, che lascia ben sperare per i giovani atleti di Chiara Ottaviani che, nonostante la giovane età e, soprattutto, l’esordio assoluto, non si sono lasciati intimorire dando del filo da torcere agli avversari.

Biosì Indexa Sora: Bottoni Alberto, Iafrate Lorenzo (K), Marsella Federico, Mazza Lorenzo, Tomassi Luca.
All.: Chiara Ottaviani.

E’ argento provinciale per l’Under16 femminile

, ,

E’ argento provinciale per l’Under16 femminile targata Biosì Indexa Sora.
Le giovani quote rosa dell’Argos Volley, nella mattinata di domenica 4 marzo, si sono scontrate contro le coetanee dell’Asd Caschera Pallianus Volley in una finale combattutissima che, in oltre due ore di gioco, ha visto trionfare le avversarie per 1-3 (28-26; 20-25; 17-25; 24-26) con le bianconere sul secondo gradino del podio.

Coach Pica schiera in campo Tomassi al palleggio opposta a Gabriele, Ciraudo e Martino di banda, Fusco e Mulattieri al centro e Lattavo libero.
Si apre in netto equilibrio il primo set, con le due formazioni che punto dopo punto lottano su ogni pallone. Sull’8-8 però, nonostante l’ingresso in campo di Suriano per Ciraudo, si spegne la luce nell’area di gioco dell’Argos Volley, e quando il tabellone segna il 9-12 coach Pica è costretto a chiamare il time out discrezionale. Il vento sembra non cambiare fino all’11-15 quando l’ottimo turno al servizio di Tomassi fa segnare il 15-14 e porta la panchina palianese a richiamare a colloquio le sue ragazze. Azioni lunghe a caratterizzare l’ultima parte del game, con le squadre che viaggiano punto a punto oltre i vantaggi fino al 26-26. A conquistare il doppio vantaggio e dunque il set sono le bianconere.

Ancora l’equilibrio a farla da padrone nel secondo parziale: 7-7, finché un guizzo al servizio delle ospiti porta il tabellone sul 9-11. Ferma allora il gioco mister Pica, ma le atlete di Prosperini sembrano voler prendere il largo e a togliere le castagne dal fuoco è ancora un ottimo turno al servizio che pareggia i conti 16-16. Scappano di nuovo le rivali per il 18-20 costringendo le guide tecniche volsche a interrompere di nuovo il match. A decretare la fine del set è un importante il 20-25 che rimette il match in parità.

Azione su azione tra i due sestetti anche nell’avvio del terzo break per il 6-6. Paliano allora prende in mano la situazione e aggredisce dai nove metri la seconda linea Biosì Indexa a volte troppo scostante, ed è 9-13. La sirena allora suona ancora per la formazione del presidente Vicini, ma al ritorno in campo nulla sembra essere cambiato. Il gioco delle sorane risulta macchinoso e il +5 avversario del 15-20 pesa sul sestetto che soccombe fino al 17-25 dell’1-2.

Dopo un momentaneo vantaggio di 3-0, anche nel quarto sono le palianesi a portarsi avanti fino all’8-12 che costringe coach Pica a richiamare le sue per consigliare la strategia da adottare. Nulla cambia però tra le fila bianconere e allora, sul 9-17, si decide per un’altra interruzione che stavolta sortisce qualche risultato. Suriano infatti conquista subito il cambio palla con Gabriele che, con un’ottima serie al servizio, aggancia il punteggio fino al 18-17. Sora riacquista poco a poco sicurezza ed efficienza nel gioco e porta le avversarie ai vantaggi, ma ad avere la meglio, per 24-26, sono ancora per la terza volta le palianesi, che conquistano così il gradino più alto del podio.

Biosì Indexa Sora: Ciraudo (K), D’Orefice, Fiorelli, Fusco, Gabriele, Grimaldi, Lattavo, Martino, Mulattieri, Suriano, Tomassi.

Giovanili: è finale territoriale per l’Under 16 femminile

, ,

Conquista la finale del campionato territoriale di categoria l’Under 16 femminile dell’Argos Volley targata BioSì Indexa Sora, dopo aver battuto in semifinale le ragazze del Cus Atina Sant’Elia.
Ad attenderle nella mattinata di domani, domenica 4 Marzo a Tecchiena di Alatri, l’eterna rivale del proprio girone, l’Asd Caschera Pallianus Volley uscita vittoriosa dall’altra semifinale contro le coetanee della Ludi Pallavolo Aquino.

Per il Cus Atina Sant’Elia, nella gara di andata delle semifinale le porte del PalaGlobo si sono aperte e poi richiuse facendole uscire sconfitte per 3-1 (21-25; 25-16; 25-20; 25-16). Nel primo set le padrone di casa partono bene, ma nel momento topico si lasciano andare e subiscono la rimonta. Sull’1-0 però, si vede l’altro volto della Biosì Indexa, quello caparbio e forte che ha caratterizzato tutta la stagione. Il sestetto dei coach Pica e Cancelli attacca a tutto braccio, difende anche l’impossibile e mette in netta difficoltà le atlete di mister Pietro Lollo, costretto a usufruire di tutti i time out a propria disposizione nell’arco di tutto il match. A fare la differenza il servizio della formazione dell’Argos Volley che coglie spesso impreparata la retroguardia atinese.

3-0 ( 21-25; 22-25; 20-25) è invece il risultato della gara di ritorno ad Atina. Alle atlete di marca Biosì Indexa sarebbero bastati due set per conquistare la finale, ma Ciraudo e compagne archiviano la pratica in poco più di un’ora di gioco con un risultato netto e imperioso. Giocano bene in difesa permettendo un’ottima ricostruzione dell’azione, ma è ancora il servizio a decidere la contesa, con le ragazze del Cus a tratti spiazzate dalla precisione e dall’incisività delle bianconere che, senza timore, premono sull’acceleratore.

Nel giorno in cui i beniamini della Superlega saranno chiamati alla prova contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia quindi, Gabriele e compagne scenderanno in campo per conquistare lo scettro di campionesse provinciali. L’appuntamento è per domenica 4 marzo alle ore 11:30 presso il Palasport di Tecchiena di Alatri.

Giovanili: Biosì Indexa Sora regina del campionato territoriale Under 16 maschile

, ,

10 gare vinte su 10 disputate;
30 punti in classifica messi a referto;
30 set conquistati contro i soli due persi;
8 vittorie per 3-0, solo due i 3-1, entrambi contro il Volley Veroli, seconda della classe;
6 punti di distanza dalla diretta inseguitrice, 15 dalla terza classificata.

Sono questi alcuni dei numeri dell’Under 16 maschile della Biosì Indexa Sora che, nel pomeriggio di mercoledì 28 febbraio, ha impartito un netto 3-0 (13/25 15/25 13/25) all’A.s.d. Scuola Volley Ceccano, chiudendo la prima fase di campionato in vetta alla classifica.
Ad aprire la scalata alla vetta dei giovani dell’Argos Volley la partita contro il Volley Veroli, finita con un importante 3-1 (16/25 25/20 25/17 25/16). Nella seconda di campionato arriva la prima trasferta in terra romana. Le porte che si aprono sono quelle del palazzetto dei coetanei dell’Asd Pallavolo Olevano sui quali i sorani si sono imposti con un bel 0-3 (21/25 24/26 18/25). La terza vittoria arriva in casa contro l’Asd Castro Volley con un altro 3-0 (25/9 25/19 25/22). Per la penultima del girone di andata è di nuovo trasferta, questa volta in quel di Morolo contro l’Eidos Volley di coach Gatto, che cede anche lui il passo per 0-3 (11/25 16/25 9/25). Ultima di campionato casalinga per la Biosì Indexa che, ancora con un 3-0 (25/20 25/14 25/17) ai danni del Volley Ceccano arriva al giro di boa conquistando l’intera posta messa in palio.

Il girone parte con il secondo 1-3 (15/25 25/21 23/25 21/25) stagionale, ancora una volta contro la diretta inseguitrice Volley Veroli. E’ la volta poi dei coetanei olevanesi, che escono sconfitti dal PalaGlobo con un ridondante 3-0 (25/21 25/14 25/12). Terza di ritorno in visita all’Asd Castro Volley di Luciana Mantua, che subisce la foga volsca ed è ancora 0-3 (15/25 17/25 23/25). La penultima giornata vede la formazione dell’Argos Volley imporsi con un altisonante 3-0 (25/14 25/12 25/11) sui coetanei dell’Eidos Volley. Ultimo gradino della scalata alla vetta è poi la gara contro il Volley Ceccano, che mette ufficialmente nelle mani della Biosì Indexa Sora lo scettro di regina del campionato regalandole poi l’accesso alla seconda fase.

Giovanili: l’Under 16 femminile alla fase finale del Campionato Territoriale Frosinone.

, ,

Si piazza sul secondo gradino della classe del girone A del campionato Under 16 la femminile della Biosì Indexa Sora Nero, a un solo punto dalle coetanee del Caschera Pallianus Volley Asd di coach Prosperini, guadagnando così l’accesso alla fase finale del Campionato Territoriale Frosinone.

Ben 38 punti messi a referto dalle ragazze dei coach Pica e Cancelli, con 13 vittorie sulle 14 gare disputate (l’unica sconfitta proprio a Paliano nel girone di andata, contro le prime in classifica). Ben dieci le vittorie con un parziale di 3-0, due da 3-1 e un solo tie break conquistato contro la terza piazzata.

Nella prima gara del girone di andata, capitan Gabriele e compagne partono subito bene, con un netto 3-0 (25/11 25/11 25/19) ai danni del Cus Atina Sant’Elia Giallo sul taraflex del PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Ad aspettarle poi, per la seconda di campionato, le atlete allenate dalla Prosperini, che hanno refertato un netto 3-0 (25/17 25/19 25/19). Nonostante la sconfitta le volsche tornano in campo più argute che mai, infilando 5 risultati utili di fila, di cui ben 4 per 3-0 (rispettivamente contro Asd Polisportiva Colleferro, Pallavolo Anagni, Volley Veroli ed Eidos Volley), e un 3-2 (25/16 17/25 23/25 25/17 15/6) casalingo ai danni della Pallavolo Frosinone ’92.

Al giro di boa le rosa dell’Argos Volley sono seconde in classifica a poche lunghezze dalla prima, ma non hanno alcuna intenzione di mollare la presa. Nella gara in trasferta ad Atina infatti, continua la striscia di 0-3 (15/25 10/25 10/25) in attesa dello scontro diretto. Si aprono allora le porte del PalaGlobo per il Caschera Pallianus Volley Asd che ne esce sconfitto per 3-1 (25/22 15/25 25/22 25/19). Asd Polisportiva Forte Colleferro-Biosì Indexa Sora Nero è la terza di cartello del girone di ritorno, con le ospiti che impartiscono un netto 0-3 (22/25 22/25 24/26) alle colleferrine. Stesso risultato anche nella gara contro l’Eidos Volley (9/25 19/25 5/25), il Volley Veroli 3-0 (25/10 25/16 25/20), e la Pallavolo Anagni, vinta a tavolino. Per l’ultima di campionato poi, in casa dell’Asd Pallavolo Frosinone ’92, le volsche si impongono per 1-3 (25/18 19/25 9/25 23/25).

La formazione dell’Argos Volley consolida così il secondo posto in classifica, lasciando per strada solo 4 dei 42 punti messi in palio dalla kermesse, e staccando ufficialmente il pass per le semifinali nelle quali dovranno fronteggiare le colleghe del Cus Atina Sant’Elia Blu.

L’appuntamento per la gara di andata delle semifinali del Campionato Territoriale Frosinone tra Biosì Indexa Sora Nera e Cus Atina Sant’elia Blu è per sabato 24 febbraio alle ore 16:30 presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

Final Four Provinciali, medaglia d’argento e pass per la fase regionale per l’Under 14 femminile

, ,

Medaglia d’argento e pass per la fase regionale per l’Under 14 femminile dell’Argos Volley alle Final Four del campionato territoriale di Frosinone, tenutesi nella giornata di domenica 18 Febbraio a Ceprano. A contendersi lo scettro di regina della kermesse la Biosì Indexa Sora, l’Olimpia Volley Sora, il Frosinone ’92 e l’Eidos Volley.

Salgono sul secondo gradino del podio le giovani atlete di coach Pica e Cancelli che, dopo essersi imposte nella prima semifinale di giornata sulle pari età del Frosinone ’92 per 3-1 (25-10; 25-17; 26-28; 25-20), approdano in finale contro le cugine dell’Olimpia Volley Sora cedendo però per 3-0 (18-25; 16-25; 5-25).

Nella prima gara di giornata, quella contro le canarine, il team bianconero con Mulattieri indisponibile a causa di un problema a una mano, scende in campo con Conte al palleggio opposta a D’Orefice, Ciraudo e capitan Silani di banda e Capobianco e Certa Giulia al centro.

Al fischio d’inizio le due squadre sono determinate lottando punto a punto su ogni pallone. Sul 6-7 però, Certa dà vita a uno show dai 9 metri, segnando un possente 20-7 figlio di svariati ace e di una battuta sempre più insidiosa. Ci provano le avversarie a mettere a terra qualche pallone ma nulla possono contro Ciraudo e D’Orefice che, con le alzate al millimetro di Conte, fanno la voce grossa e segnano il 25-10.
Al cambio campo ancora Certa al servizio a infastidire la retroguardia frusinate, ma un time out sul 9-5 accorcia le distanze fino al 16-14. Sora si porta di nuovo avanti ma, sul 21-15, un errore sul referto obbliga l’arbitro a bloccare il gioco, con i due sestetti costretti a ripartire dal punteggio di 10-8. La coppia di banda dà spettacolo in attacco giocando al meglio ogni singolo pallone e spingendo di nuovo le squadra avanti fino al 18-11. D’Orefice allora punta i piedi e, giocando senza freni, permette alle volsche di portarsi sul 2-0 con un possente 25-17.
Il terzo set si apre con la squadra di coach Corsetti subito aggressiva con il 2-5. Cala il buio tra le fila della retroguardia volsca che fa fatica a ingranare la marcia e permette alle avversarie di portarsi avanti fino al 9-16. Sul 12-18 però, è di nuovo il turno di Certa in battuta che, senza timore, insidia le avversarie ribaltando fino al 19-18. Inizia così, una bella baguarre tra le due formazioni che dà vita a uno spettacolo di tutto rispetto. Capitan Silani prende per mano le sue compagne e le trascina punto dopo punto ma, nel momento clou del set, qualche errore di troppo dà la possibilità alle giallazzurre di accorciare le distanze e segnare l’1-2 con un combattuto 26-28.
Ancora testa a testa nel quarto set, con Sora che regala qualche pallone di troppo e Frosinone ’92 che ne approfitta per restare aggrappata al match. 5-5, 9-9. Sul 13 pari sale in cattedra di nuovo capitan Silani al servizio, sancendo il decisivo sorpasso con il 18-13. Capobianco dice la sua dal centro, mentre D’Orefice attacca anche l’impossibile con una diagonale nei quattro metri a segnare il 25-20 e quindi il 3-1 e la conquista della finale.

Escono quindi vittoriose dalla semifinale le atlete della Biosì Indexa Sora pronte a sfidare, nella finalissima per il primo e secondo posto, le cugine dell’Olimpia Volley Sora.

Stessa formazione della semifinale per i coach Pica e Cancelli contro il sestetto di coach Fabrizio. Le giovani dell’Argos sembrano essere scese in campo con il giusto piglio ma dopo qualche scambio l’attenzione cala a picco e le avversarie riescono ad avere la meglio fino al 6-13. La ricezione si rivela tallone di Achille di una Biosì che fatica a ricostruire. A nulla serve la strigliata della panchina durante il time out, il sestetto sorano torna in campo con l’atteggiamento sbagliato ed è 18-25.
Anche il secondo tempo si apre con una bella lotta tra le due formazioni che viaggiano punto a punto fino all’8-9, quando le ragazze dell’Olimpia guadagnano break importanti approfittando delle lacune della formazione dell’Argos e si portano avanti fino al 14-17. La situazione comunque, sembra non essere compromessa finché un insidioso turno al servizio finisce per mandare in confusione la squadra di Patron Giannetti, che sembra già aver gettato la spugna permettendo alle cugine di segnare il 16-25 che vale lo 0-2.
Nel terzo set la Biosì Indexa Sora sembra essere rimasta in panchina. Le atlete bianconere soccombono subito agli attacchi avversari regalando troppo. Pica e Cancelli richiamano a sé le atlete per ben due volte ma la reazione fatica ad arrivare. Neanche i numerosi cambi sembrano riportare vitalità in una squadra che gioca in maniera arrendevole e subisce un netto 5-25.

Cala così il sipario sulla finale tra la Biosì Indexa Sora e l’Olimpia Volley Sora che conquistano rispettivamente la medaglia d’argento e d’oro, staccando entrambe il pass per la fase regionale. Ad occupare il gradino più basso del podio la Pallavolo Frosinone ’92 mentre la quarta piazza è andata all’Eidos Volley.

Le atlete che hanno disputato il campionato e le Final Four, portando alto il nome dell’Argos Volley sono state: Capobianco Alice, Certa Giorgia, Certa Giulia, Ciraudo Asia, Conte Giulia, De Vecchis Clarissa, D’Orefice Alessia, Marconi Beatrice, Mulattieri Alessia, Silani Giulia (K), Vani Ludovica, Velocci Federica.

Giovanili: l’Under 14 femminile si prepara per la Final Four Provinciale

, ,

51 come i punti conquistati durante la Regular Season; 17 come la gare vinte sulle 18 disputate; e 52 come il numero di set vinti contro i soli 6 persi.
Sono questi alcuni dei numeri dell’Under 14 femminile BioSì Indexa Sora dei coach Pica e Cancelli che, dopo una stagione regolare ad altissimi livelli chiusa in bellezza con la vittoria del derby sorano per 3-1 ai danni dell’Olimpia Volley Sora, si prepara a disputare le Final Four Provinciali che si terranno nella giornata di domenica 18 Febbraio presso il Palazzetto dello Sport di Ceprano.
A prendere parte alla kermesse, oltre alla formazione volsca, ci saranno proprio le cugine sorane insieme alla compagine canarina Frosinone ’92 e alle morolane dell’Eidos Volley.

Ad aprire la manifestazione sarà il sestetto del Presidente Vicini, pronto ad affrontare le coetanee del Frosinone ’92 nella prima semifinale di giornata, in programma per le ore 10:00, e che decreterà la prima finalista. A sancire chi sarà la seconda, a seguire sarà la sfida tra l’Olimpia Volley Sora e l’Eidos Volley.
Le finali invece si terranno nel pomeriggio con la medaglia di bronzo che si assegnerà a partire dalle ore 16:00, mentre per vedere chi salirà sul gradino più alto del podio bisognerà aspettare l’ultima sfida di giornata. Tutti i match si giocheranno al meglio dei cinque set, fatta eccezione della finale per il terzo-quarto posto che sarà al meglio dei tre.

Ad analizzare la giornata della Final Four, coach Salvatore Pica:

“Così come lo scorso anno, anche in questo siamo riusciti a centrare l’ambito obiettivo Final Four con il gruppo Under 14 femminile, e per tutti noi è una grandissima soddisfazione. Arrivarci la prima volta è stato un bel traguardo, centrare la seconda è ancora più importante. Stiamo preparando al meglio quelle che saranno le gare, in primis la semifinale di domenica mattina contro il Frosinone ‘92. Stiamo lavorando molto sull’aspetto psicologico senza tralasciare ovviamente la parte tecnica dell’allenamento. Le ragazze sono cariche, si stanno allenando a pieno regime e sono già proiettate alla loro prima partita, che sicuramente non sarà semplice. Andremo ad affrontare una squadra tecnicamente molto valida, che ha vinto il suo girone e che ha delle ottime fisicità che conosco bene in quanto facenti parte del CQT. Mi auguro che le ragazze siano in grado di superare l’ostacolo a livello mentale, anche perchè a livello tecnico e tattico mi fido molto di questo gruppo e so quanto vale”.

Giovanili: all’Under 14 femminile il derby e la vetta della classe

, ,

Va alla Biosì Indexa Sora il derby di Under 14 femminile contro l’Olimpia Volley Sora, disputatosi nella serata di mercoledì 14 febbraio nella palestra della scuola media “G. Rosati” e valevole per l’ultima giornata del campionato di categoria.
Le giovani ragazze dell’Arogs Volley si sono imposte per 3-1 con parziali di 23-25; 24-26; 25-18; 18-25, portando a casa il bottino pieno di 3 punti e chiudendo la regular season in vetta alla classe a quota 51 in coabitazione però proprio con le cugine sorane.
Al fischio d’inizio la coppa Pica-Cancelli schiera in campo Conte al paleggio con D’Orefice opposto, Ciraudo e Silani di banda e i centrali Certa e Mulattieri.

Si apre in netto equilibrio il primo parziale, con azioni lunghe e combattute. Sul 5-4 le padrone di casa premono sull’acceleratore e mandano in panne la retroguardia della Biosì, ed è 12-8. Al primo cambio palla disponibile, Ciraudo sale in cattedra dai nove metri ed è 13-12. Ci provano ancora a prendere il largo le atlete di marca Olimpia, ma d’Orefice al servizio segna il 19-17 che sancisce il definitivo sorpasso. Continua così il bel gioco delle atlete di Pica e Cancelli che sulle ali dell’entusiasmo archiviano la pratica con un bel 23-25.

Ancora equilibrio a farla da padrone nel secondo set, con le due squadre che lottano palla su palla. 6-6, 9-9, i sestetti continuano ad animare il match a suon di attacchi. Sul 12 pari però, la formazione del presidente Vicini punta i piedi a terra e segna il 18-13. Ci prova il sestetto di coach Anna Fabrizio a risalire la china, ma nulla può contro una Biosì Indexa tenace e possente che, con tanta pazienza e caparbietà, referta il 24-26 che suggella lo 0-2.

Partano subito forte le quote rosa in campo nel terzo game, contendendosi ogni singolo punto. Un buon turno in battuta e qualche disattenzione di troppo, permettono alle padrone di casa di portarsi sul 19-16. Il 6+1 ospite fatica a restare in partita, concedendo qualche punto di troppo e permettendo al sestetto di casa Olimpia di accorciare le distanze con il 25-18.
Nella quarta frazione di gioco le atlete della Biosì Indexa partono subito cattive, con l’ottimo turno al servizio di Silani e gli ottimi muri di Mulatteri che fanno cadere ogni certezza delle locali con un netto 4-14. L’aggressività dei turni al servizio si fa subito sentire ai danni di della compagine di coach Fabrizio che, distratta e disordinata, nulla può contro la formazione dell’Argos Volley che, in grande spolvero, impartisce un possente 18-25 portando a casa l’intera posta in palio.

Giovanili: ancora vittorie per il settore femminile

, ,

Ancora vittorie per il settore giovanile dell’Argos Volley che, instancabile, continua a portare alto il nome del proprio club tra le palestre della provincia.

Non si ferma la corsa dell’Under14 femminile di marca Biosì Indexa che nel pomeriggio di giovedì 1 febbraio si è imposta sulle pari età del Cassinovolley per 3-0.
Poco più di un’ora di gioco e soli tre set a decretare un risultato netto e perentorio che lascia ben sperare anche per le gare che verranno, decisive in vista delle Final Four provinciali. Le giovani bianconere, tanto le titolari quanto le subentrate dalla panchina, sono scese in campo con attenzione in difesa ma soprattutto con aggressività e cattiveria agonistica concedendo pochissimo alle cassinati e imponendosi senza diritto di replica.

Continua la striscia di risultati positivi anche per l’Under16 Nero che in quel di Morolo, sul campo dell’Eidos Volley si impone con un netto 0-3 (9-25; 19-25; 5-25) conquistando così altri tre punti importanti in chiave classifica.
Nel primo set capitan Gabriele e compagne sono scese in campo caparbie, puntando subito i piedi a terra e imponendosi, mettendo grandi distanze tra sé e le avversarie. I buoni turni in battuta e gli attacchi al veleno mettono in difficoltà la retroguardia padrona di casa, ed è subito 9-25.
Il secondo game si apre con i due sestetti che non mollano niente, entrambi determinati a voler fare il proprio gioco. Nel momento clou del match però, le giovani sorane prendono in mano la situazione e sanciscono il netto 19-25.
Non c’è storia poi, nel terzo parziale. La BioSì Indexa gioca un tempo esemplare, sbagliando ben poco non lasciando via di scampo alle morolensi che non possono che arrendersi con un secco 5-25 che mantiene le atlete dei coach Pica e Cancelli salde sul podio della classifica.

Bene anche l’Under16 Bianco che cede il passo alla Volley Ball Ausonia solo al tie break, dopo una strepitosa rimonta. Le bianconere infatti, dopo essere andate sotto per 2-0, hanno riaperto il match portandosi sul 2-2, mollando solo negli ultimi scambi di un sudato tie break.
Nel primo parziale le due squadre viaggiano punto a punto, giocando una buona pallavolo e allungando il testa a testa fino ai vantaggi dove, a spuntarla, sono le ospiti per 25-27.
Nella metà campo volsca si spegne poi la luce poi nel secondo, con le ragazze che faticano a stare in gioco, concedendo così un 15-25.
Al cambio campo la panchina locale suona la sveglia, e subito tira aria nuova tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Terribile e compagne impongono il loro gioco sulle ausoniane e accorciano le distanze con un secco 25-18.
Stessa storia anche nel quarto tempo, che si chiude con un 25-17 in favore delle padrone di casa, attente e meticolose, che mandano in panne la seconda linea avversaria e pareggiano i conti.
Ancora equilibrio ad aprire il tie break, con le due compagini che viaggiano punto a punto fino all’8-9. L’aria però si fa tesa, gli animi si accendono e le locali pagano la tensione cedendo per 9-15.

Campionati ricchi di soddisfazioni quindi, per le giovani dell’Argos Volley, ed a parlarne è proprio l’allenatrice Martina Cancelli:

“Sono molto soddisfatta perchè, nel campionato di Under 14, siamo in vetta alla classifica e stiamo giocando molto bene. Le ragazze si impegnano molto in palestra e sono assai partecipi durante gli allenamenti. Io e Salvatore ci teniamo affinchè riescano a sviluppare al meglio le proprie capacità. Mancano ormai poche partite alla fine e, tanto noi quanto le atlete, ce la metteremo tutta per fare bene. Cerchiamo di concentrarci molto anche sull’aspetto atletico, oltre che tu quello tecnico-tattico, e quindi su un buon riscaldamento, con esercizi mirati ad evitare eventuali infortuni ed a far sì che le ragazze rendano meglio sul campo, fattore fondamentale tanto per approcciarsi allo sport quanto per una buona crescita. Molte di loro giocano anche altri campionati, e credo che questo sia un loro punto di forza poichè permette loro di migliorarsi scontrandosi contro atlete di età maggiore. Le ragazze dell’Under16 Bianco dall’inizio del campionato sono cresciute in maniera importante, e questo mi rende felice. Nonostante la maggior parte siano più piccole, Under14 ed addirittura Under13, lavorano tutte insieme supportandosi l’una con l’altra. Sono molto contenta perchè, essendo il mio gruppo, posso occuparmene personalmente anche in allenamento, cercando di concentrarmi sui problemi di ognuna di loro al fine di colmare le loro lacune. Sono molto entusiasta anche per gli ottimi risultati dell’Under 16 Nero che sta dettando legge su ogni campo, occupando più che meritatamente il secondo posto in classifica, a solo una lunghezza dalla vetta. Tutte le ragazze, comunque, dall’Under13 fino ad arrivare all’Under18, stanno mostrando grinta e tenacia partita dopo partita, con ottime prestazioni, regalandoci soddisfazioni importanti che, sono sicura, continueranno ad arrivare”.