Articoli

Oasi dei Sapori Volley Cup: Evangelista, “Orgogliosi di aver concluso la stagione con un evento così importante”

, ,

Sono trascorsi circa 10 giorni dalla grande festa del volley, organizzata dall’Argos e celebrata al PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Bambini, ragazzi, famiglie: tutti insieme per gioire di una giornata all’insegna dei valori e del divertimento, quello buono, quello sano, tutti con i kit della pallavolo, dalle magliette, ai gadget offerti dal club bianconero. I numeri parlano per tutti e dai vertici societari arriva un messaggio di soddisfazione e di ringraziamento per i partecipanti e per gli stessi organizzatori. Lo racconta la Prof.ssa Antonella Evangelista, Responsabile progetti Scuole e Sociale dell’Argos Volley:

“Domenica 20 Maggio si è svolta la fase finale del torneo Oasi dei Sapori Volley Cup, un torneo giunto ormai alla quinta edizione e che vede partecipare un numero sempre maggiore di scuole da Sora e dalla Media Valle del Liri (Frosinone, Ceccano, Monte San Giovanni Campano) interna ad ogni istituto e gestita dai docenti referenti, in collaborazione con i tecnici dell’Argos Volley. Le classi vincitrici si sono poi scontrate, nella seconda fase, con le migliori delle altre scuole presso il palasport sorano. Le vincitrici si sono poi incontrate nella finalissima del 20 maggio, durante l’evento di chiusura della stagione sportiva targata Argos Volley Sora. Dopo la bellissima esperienza dell’anno precedente, anche in questo abbiamo inserito, durante la manifestazione finale, la tappa provinciale di Minivolley e la competizione dedicata alle diocesi, tutto sui 12 campi allestiti all’esterno del palazzetto. Numerose le società sportive della provincia presenti. Un particolare grazie va a quella di Avezzano, giunta con un folto gruppo.
E’ stata una domenica bellissima con un sole splendente che ha fatto da cornice a tutte le attività della giornata. C’erano ovunque bambini, giovani e genitori, destinatari privilegiati delle attività messe in essere dall’Argos, una società sempre attenta a contribuire al consolidamento di quei valori tipici dei nuclei fondanti della società: le famiglie. Alla presenza della Presidente del Comitato Provinciale FIPAV Luciana Mantua, si è proceduto, tra le varie premiazioni, anche a quella dei campioni provinciali under 16 – i nostri, a cui facciamo un plauso – e under 14 maschili. Tra questi i piccoli campioni dell’Argos Volley. Siamo orgogliosi di aver concluso la stagione sportiva con un evento così importante, un evento che ha visto tutte le anime dell’Argos Volley, dall’eccellenza fino al minivolley, contribuire alla riuscita di questa giornata in un tripudio di gioco, entusiasmo e abbraccio corale di valori. La presenza dei familiari del M.llo Capo Luca Polsinelli ci ha permesso inoltre di rendere omaggio ad un giovane che ha difeso i valori e gli ideali di un popolo con la propria stessa vita. Lo abbiamo ricordato insieme a Sua Eccellenza il vescovo Don Gerardo, che anche quest’anno ci ha fatto l’onore di essere con noi dedicando un momento di riflessione a tutti i presenti su come sport, fede e famiglia si fondano sulle stesse basi: coesione, condivisione, sostegno, collaborazione, solidarietà. Ringrazio gli atleti della Biosì Indexa Sora, nelle vesti di coach dei giovanissimi, e soprattutto lo staff in toto, nessuno escluso, perché un successo del genere può essere ottenuto solo se si fa squadra per tutta la stagione. In particolar modo ringrazio coach Maurizio Colucci, ideatore del progetto, la famiglia Giannetti che ci ha sempre creduto e ci ha sempre sostenuto. Un ultimo, doveroso grazie va fatto ai dirigenti e docenti delle scuole partecipanti che ci hanno accolto con entusiasmo e collaborazione fattiva. Arrivederci al prossimo anno”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“OasideiSaporiVolleyCup”, a vincere è lo sport e la gioia dei giovani

, ,

Una domenica da ricordare e incorniciare per l’Argos Volley Sora che chiude nel miglior modo possibile la stagione extra agonistica. Tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli” si è svolta la cerimonia finale di tutto ciò che va oltre la SuperLega, con l’ultima giornata del torneo “Oasi dei Sapori Volley Cup”, giunto alla sua quinta edizione, la seconda tappa provinciale di mini volley e il secondo torneo delle parrocchie.

#CuoreFedePassione, le tre parole chiave che dallo scorso anno caratterizzano la manifestazione, resa ancor più speciale dalla presenza del Vescovo Gerardo Antonazzo. Una moltitudine di famiglie e centinaia di ragazzini hanno invaso la struttura di via Ruscitto, diventando i veri protagonisti delle attività societarie. Il pilastro dell’evento è stata la competizione interscolastica Oasi, con le sue cinque finali, che hanno coinvolto gli studenti della Val di Comino e del frusinate.

I giovanissimi hanno iniziato a battagliare alle 11.30 del mattino, proseguendo nelle sfide fino a tardo pomeriggio con questi risultati: per le classi prime medie, in campo la I^C della Rosati contro la I^A di M.S.G.C. che ha vinto la sfida sul 2-1; per le seconde medie si impone invece a tavolino la vince II^C Rosati sulla II^A di M.S.G.C. che, purtroppo, non ha potuto presenziare; per le terze medie sono in sorani della III^C Rosati a superare i monticiani della III^A per 2-0; per le primi superiori, si classifica in testa la I^A del Liceo Classico “Simoncelli” di Sora che sconfigge per 2-0 i pari età del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano; l’ultimo match ha visto dunque trionfare la II^D del “Nicolucci-Reggio” di Sora sulla II^D del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano.

Al termine delle partite e delle relative premiazioni a primi e secondi classificati, però, i vincitori erano davvero tutti, perché tutti i ragazzi presenti si sono divertiti andando oltre il verdetto del campo, entrando in completa empatia con lo spirito dell’organizzazione, come spiegano loro stessi:

“Siamo contentissimi. Abbiamo vinto la finale. Ci speravamo davvero. Un set ce l’hanno strappato, ma siamo stati bravi negli altri due e ora festeggiamo. Ci siamo divertiti tantissimo!” dice Lorenzo;

“Sono veramente contentissima perché non ce l’aspettavamo, però ci siamo riusciti. Il nostro allenatore ci ha sempre invogliato a giocare e ci ha sempre sostenuto”,

aggiunge Vittoria, rivolgendo il suo pensiero ad uno degli atleti della Biosì Indexa Sora che ieri, come ogni anno, danno il loro fondamentale contributo alla buona riuscita del progetto. Rosso, Santucci, Mattei, Lucarelli, Mauti, Caneschi e Farina si sono adoperati, domenica, come coach aggiunto degli alunni che dunque, oltre i loro preparatori scolastici, hanno avuto i consigli dai beniamini della serie A. Soddisfatti anche i docenti:

“I ragazzi sono sempre molto contenti di partecipare all’Oasi Cup, a loro piace parecchio confrontarsi. C’è una grande organizzazione ella classe già da due/tre mesi prima. Si attrezzano, si fanno la divisa, vengono qui e imparano a giocare. Ci sono già molti scolari interessanti che inizieranno seriamente con il volley a settembre. I giovani si sono appassionati e si divertono molto. Mi dispiace solo per la classe seconda che ci teneva a disputare la gara ma per alcuni motivi non ha potuto farlo. Sono stati tutti bravissimi. Hanno avuto grande correttezza e sportività, e l’organizzazione è stata perfetta”,

è questo il pensiero del professor Rocco Fraioli dell’I.C. di M.S.G.C.. Per la rappresentativa della prima squadra, invece, offre il suo punto di vista il libero Pierpaolo Mauti:

“Oggi è stata una bellissima giornata all’insegna dello sport. Ci siamo divertiti molto ad allenare questi ragazzi, che hanno fatto altrettanto in campo. Hanno tutti dato il meglio. La cosa più positiva, però, è stata l’atmosfera che si è respirata: contentezza, aggregazione, fairplay ed entusiasmo”.

E intanto l’Argos Volley pensa già al futuro e alla sesta edizione.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Oasi dei Sapori Volley Cup, domenica la finalissima

, ,

E’ oramai alle porte il gran finale di casa Argos Volley: domenica 20 maggio, a partire dalle 9.30, il PalaGlobo “Luca Polsinelli” si colorerà a festa e prenderà vita grazie alla presenza di centinaia di ragazzi. L’occasione ha un nome, un nome che nella sua semplicità esprime a meraviglia i concetti alla base della stessa natura bianconera, #CuoreFedePassione. Perché il club sorano ci mette il sentimento nei propri progetti, ci crede, ci investe tempo ed energie.

Domenica 20 maggio è il coronamento ad un anno intenso, vissuto oltre i campi della serie A, vissuto tra i banchi di scuola, nelle parrocchie, tra i giovani. Domenica 20 maggio è l’occasione adatta ad unire tutte le componenti di uno splendido puzzle: la quinta edizione del torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”, la seconda volta della competizione dedicata alle parrocchie e nata in seno all’attività congiunta con la Diocesi, la seconda tappa di un’altra competizione, quella del mini volley, per i più piccini.

Tutto questo alla presenza del Vescovo, Mons. Gerardo Antonazzo che si recherà al palasport per un saluto e un momento spirituale attorno alle ore 15:00. Mentre nel piazzale adiacente alla struttura, dieci campi saranno a disposizione dei catechisti e degli atleti più piccoli, all’interno del palazzo avverranno le tradizionali cinque finali della Coppa Oasi dei Sapori. Il fischio di inizio è previsto per le 11.30 quando sul parquet si sfideranno le prime medie, I^C Rosati di Sora e la I^A del plesso di M.S.G.C.. Dopo la pausa pranzo, si proseguirà nel pomeriggio dalle 14.30 con le prime delle superiori, I^A del Liceo Classico “Simoncelli” di Sora contro la I^A del Liceo Scientifico di Ceccano. Alle 15.30 sarà la volta delle terze medie, III^C Rosati e III^A di M.S.G.C.. Alle 16.30 battaglieranno le seconde medie, II^C Rosati e II^A di M.S.G.C., mentre l’ultima gara è prevista per le 17.30 con le seconde delle superiori, II^D Itas di Sora contro II^D del Liceo Scientifico di Ceccano.

L’intera manifestazione, con annesse le premiazioni, avverrà con l’ausilio degli atleti della serie A, i beniamini della Biosì Indexa Sora, gli stessi che durante tutte le fasi del torneo hanno svolto il ruolo di “tutor”, mister, “consiglieri” e promotori dello sport, dei valori intrinsechi.
Un motivo in più di orgoglio, per la società lirense, sarà poi la presenza della famiglia Polsinelli, dei congiunti del Caporale Maresciallo Luca a cui è dedicato l’impianto di via Ruscitto, una presenza fortemente desiderata.

Cuore, fede, passione guideranno dunque la giornata che chiude la stagione extra sportiva dell’Argos Volley e cominceranno a solcare i binari per quella futura, incanalata verso un implemento significativo degli studenti coinvolti, delle realtà territoriali – con l’inserimento delle scuole del frusinate -, dei parrocchiani in un clima di festa, serenità, divertimento, in un’atmosfera calorosa, quella di un’unica, grande famiglia.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Oasi dei Sapori Volley Cup, ultima giornata di competizione prima del gran finale

, ,

Ultima giornata di competizione prima del “gran finale” per l’Oasi dei Sapori Volley Cup.
Protagonisti del martedì mattina sono stati gli alunni delle prime medie, nello specifico quelli della I^ C della Rosati di Sora, della I^A di Monte San Giovanni Campano e della I^B di San Rocco di Sora. Le tre classi si sono affrontate in tre partite, al termine delle quali si sono classificati i monticiani e i ragazzi della Rosati.
Ad aprire i giochi proprio le due formazioni volate all’ultimo step del torneo: si sono imposti i ragazzi di M.S.G.C. con il risultato di 2-0. La Rosati ha poi affrontato e battuto nel “derby sorano” i concittadini di San Rocco, sempre con il risultato tondo di 2-0. 2-0, poi, anche del M.S.G.C. contro i bianconeri di San Rocco che così restano fuori dalla giornata conclusiva di domenica 20 maggio. Poco conta, però. Perché i giovanissimi partecipanti si sono divertiti, cercando di far tesoro di un’esperienza che vuole essere solo positiva e regalare piccoli insegnamenti per il futuro, come spiegano gli stessi protagonisti.

“Siamo arrivati fin qui sconfiggendo l’altra prima del nostro istituto – esordisce Giacomo della I^B di San Rocco – e di questo siamo orgogliosi. Oggi abbiamo giocato altre due partite ed è andata male, ma non importa perché ci siamo divertiti tantissimo. Per noi, vincere è solo qualcosa in più”.

A Giacomo si unisce la compagna di classe, Michela, che dice:

“Per noi è stato bello prendere parte a questa competizione e abbiamo fatto del nostro meglio, confrontandoci con altri ragazzi come noi. Una bellissima mattinata che non vediamo l’ora di ripetere, il prossimo anno, nonostante il risultato negativo. E poi avere vicino gli atleti della serie A che ci davano consigli, ci spronavano, è fantastico!”.

Per la “capolista” parla Lorenzo:

“Sono troppo felice e soddisfatto per come è andata! Siamo i primi del nostro girone, abbiamo giocato bene come volevamo e adesso aspettiamo davvero con tanta ansia la finale. Personalmente sono contento per tante cose che in allenamento non ci uscivano bene, come la battuta, e che invece oggi siamo stati più bravi a fare grazie ai campioni della Biosì Indexa Sora”.

Conclude, per gli studenti, Beatrice della Rosati:

“Abbiamo raggiunto due grandi obiettivi: classificarci per domenica e trascorrere delle ore utilissime e ricreative. Abbiamo imparato tanto, soprattutto nel rapporto con le altre squadre, a come si sta in campo, a come ci si aiuta tra compagni. Ora vediamo cosa succederà il 20, speriamo bene!”.

I giovanissimi hanno avuto per l’occasione tre uomini di esperienza della Biosì Indexa Sora a guidarli nell’avventura: il capitano Mattia Rosso, il libero Marco Santucci e il centrale Andrea Mattei, che si sono adoperati anche in veste di arbitri a turno. Ora, come hanno evidenziato i piccoli atleti, non resta che proiettarsi tutti alla prossima domenica quando in casa Argos Volley si “celebrerà” la grande festa della pallavolo!

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”, di scena per la seconda fase anche gli istituti superiori

, ,

Prosegue l’avventura delle scuole del territorio all’interno delle mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli” per questa nuova edizione dell’Oasi dei Sapori Volley Cup.
In virtù di un lavoro che si è espanso, valicando i limiti della Val di Comino ed entrando di fatto in Ciociaria, due “nuovi acquisti” si sono affrontati sotto lo sguardo e grazie ai consigli, degli atleti della Biosì Indexa Sora, nello specifico il centrale Andrea Mattei, lo schiacciatore Marco Lucarelli, il palleggiatore Federico Marrazzo e il libero Pierpaolo Mauti. A contendersi un posto in finale, infatti, sono stati giovani alunni provenienti dalle classi seconde superiori degli istituti IIS “Bracaglia” di Frosinone e del Liceo Linguistico e Scientifico di Ceccano. Ad avere la meglio, per 2-0 (25-4; 25-16), sono stati i ceccanesi che così staccano il pass direttamente per il 20 maggio.
Divertiti e soddisfatti sia gli atleti sul parquet che i loro docenti.

“Per il plesso frusinate era la prima partecipazione a questo lodevole progetto dell’Argos Volley – spiega il professor Pierluigi Ceccarelli -. Avendo insegnato prima a Sora, già conoscevo il torneo e mi sono fatto portavoce di questa attività presso il “Bracaglia”. La ritengo davvero un’iniziativa valida, che infonde diversi insegnamenti ai nostri ragazzi e spero di continuare a partecipare anche nei prossimi anni. I miei studenti si sono molto divertiti, oltre ad essersi impegnati. Peccato il risultato, ci rifaremo la prossima volta”.

Per i vincitori di giornata si esprime l’insegnante Aldo Guida:

“Anche per noi era la prima volta alle prese con questa competizione. Dopo la prima fase, all’interno della nostra scuola, siamo venuti qui a confrontarci con i nostri pari e sono orgoglioso dei miei che hanno fatto bene in campo ma soprattutto erano felici di poter giocare a pallavolo. Hanno mostrato lo spirito giusto, si sono trovati bene con tutti. Questa è la più grande vittoria, anche se adesso aspettano con ansia la finale!”.

Esperienza positiva non solo per gli alunni ma anche per i professionisti della serie A, come spiega lo stesso Lucarelli:

“Come ogni anno ci troviamo a contato con ragazzetti entusiasti, vogliosi di apprendere e mettersi in gioco. Lo siamo anche noi, dall’altra parte della barricata, desiderosi di “imparare ad insegnare” ciò che quotidianamente facciamo con il fisico e la testa in campo, cercando di far sentire il più possibile a proprio agio i nostri piccoli ospiti. Spero che il nostro lavoro frutti gli obiettivi, in termini di valori e distrazione sana che, come ogni volta, ci proponiamo”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

#CuoreFedePassione, Monsignor Antonazzo ci tiene a esserci

, ,

Quinta edizione dell’ “Oasi dei Sapori Volley Cup”, la manifestazione che negli ultimi due anni non è più solamente la fase finale dell’omonimo torneo interscolastico ma anche Tappa di Minivolley e Torneo delle Diocesi Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.
Domenica 20 maggio dunque arriva la festa di fine stagione anche per tutte le attività dell’Argos Volley diverse da quelle della SuperLega: a partire dalle ore 9:00 il PalaGlobo “Luca Polsinelli” sarà inondato e colorato dall’allegria e la spensieratezza di centinaia di bambini e ragazzi che, divisi solo da una rete e accanto ai loro beniamini della Serie A, potranno mettere in pratica tutto quello che hanno imparato in questo periodo di attività non solo sportiva ma anche formativa.

La kermesse conosciuta come #CuoreFedePassione, racchiuderà di fatto una serie di eventi, ma tutti questi sono mossi dagli stessi valori, quelli che Monsignor Gerardo Antonazzo – vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, ospite d’onore della manifestazione a partire dalle ore 15:30, ci tiene a spiegare e a sottolineare, rafforzandoli con la sua presenza.

“Tutti ci teniamo ad essere presenti a questa splendida giornata di festa per i bambini e non solo, me compreso, per due motivi fondamentali e importantissimi racchiusi proprio nel nome di questo grande progetto, #CuoreFedePassione.
La Fede, il Cuore e la Passione, prendono tutta la vita di ogni persona, in particolare dei giovani. Forse la passione e il cuore un po’ di più ma la sfida è proprio questa, riuscire a far avvicinare allo stesso livello anche la fede, ed è per questo motivo che la Chiesa si interessa delle persone attraverso lo sport.
Va bene il cuore e i giovani ce lo mettono in tutti i modi; va bene la passione nel senso della partecipazione viva, attenta, dinamica e coinvolgente; però se c’è anche la fede la persona scopre una completezza nella propria vita che non può che portare benessere. Un cuore non aperto alla fede funziona un po’ a metà, va un po’ per conto suo rischiando di rinchiudersi anche in forme di isolamento e di egoismo, mentre la fede spalanca il cuore, ha degli orizzonti più ampi e più completi e dunque lo aiuta ad aspirare ininterrottamente ai grandi ideali della vita, sia essi fisici, morali, sociali che spirituali. Il cuore e la passione, se incontrano anche l’annuncio e l’esperienza della fede, aiutano la persona a formarsi a 360°.

L’altro motivo per il quale quest’anno la festa conclusiva ci sta particolarmente a cuore, è perché subito dopo seguirà un convegno diocesano, un impegno della Chiesa locale che muove i passi emulando quello che il Papa farà a livello mondiale con il prossimo sinodo nel mese di ottobre, dedicato proprio ai giovani. Noi dedicheremo tre sere del mese di giugno al rapporto tra famiglia e giovani, analizzeremo come rafforzare e potenziare un rapporto educativo a livello di relazioni familiari.
Ma oltre alle relazioni familiari ci sono altri ambienti che i giovani frequentano e dove dovrebbero vivere un’esperienza educativa, tra questi lo sport. Se lo sport è un ambiente educativo che forma la persona, la Chiesa non può che essere presente proprio perché interessata alla formazione della persona.
È inutile aspettare i giovani dove in questa fase storica non vanno, dunque per non abbandonarli, è importante andare lì dove sono presenti e inserirci nel loro mondo, nel loro ambiente, nei loro interessi, per questo bisogna rientrare il più possibile nel mondo della scuola e nel mondo dello sport. Se riusciamo a incrociare i loro interessi con la nostra presenza, questo non farà altro che portare beneficio a entrambi”.

“Purtroppo – continua il vescovo -, il progetto che ambiziosamente e professionalmente l’Argos Volley porta avanti assieme alla diocesi, si scontra con i forti ritardi che la Chiesa riporta nei confronti del mondo dei giovani, ma noi ci crediamo moltissimo e non ci stancheremo mai di incoraggiare le singole realtà e le singole comunità a dare valore a questa alleanza. E quello che ci fa ben sperare è che questo stesso ritardo non viene assolutamente riscontrato nel coniugare l’interesse delle singole comunità della diocesi con questa opportunità che l’Argos Volley e tutto il suo movimento, offre.
Sicuramente dobbiamo fare molto di più per far crescere questo interesse, ma l’ottima scelta di sposare l’Argos Volley è stata strategica in quanto abbiamo trovato una porta già sfondata, e per questo, per tutte le opportunità che ci dà, ringraziamo la società e tutte le persone che lavorano alacremente al progetto. Adesso spetta a noi come comunità cristiana cogliere questa alleanza per dire che attraverso lo sport abbiamo molto da insegnare ai ragazzi, anche come esperienza della fede.

Ai bambini e ragazzi che parteciperanno, e a tutti gli adulti che faranno si che la festa riesca nel migliore dei modi, voglio dire che attraverso lo sport impariamo due cose fondamentali, che la vita è tutta una sfida da affrontare, niente è semplice e ci vuole quella forma di allenamento non solo fisico ma anche temperamentale e caratteriale. Un allenamento che educa alla vita, richiede sempre impegno, coraggio e perseveranza: questa è la grande sfida da affrontare.
La seconda cosa è che quando affrontiamo con serenità e con serietà ogni genere di sfida, da quella dello sport a quella della vita, non si è mai sconfitti. Si può anche trovare qualche difficoltà durante il cammino, perdere qualche battaglia, ma non la guerra. Ci sono delle difficoltà che possono in qualche maniera scoraggiare, ma bisogna sempre rialzarsi. La sfida va affrontata con tutto l’impegno possibile, credendo che non si è mai sconfitti e che c’è sempre l’opportunità di continuare a gareggiare, ovviamente con tutte le responsabilità della vita che dobbiamo assumerci”.

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa Biosì Indexa Sora

“Oasi dei sapori Volley Cup”, seconda e terza giornata della seconda fase

, ,

Si sono disputate nella mattinata di lunedì 7 e martedì 8 maggio rispettivamente la seconda e la terza giornata della seconda fase del torneo interscolastico “Oasi dei sapori Volley Cup”, ormai giunto, con successo, alla sua quinta edizione.

A prendere parte alla tranche di gare di lunedì, le classi seconde medie con la presenza dell’Istituto Comprensivo Sora 1 “G. Rosati”, l’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano, l’Istituto Comprensivo “Evan Gorga” di Broccostella, la sezione di San Rocco dell’Istituto Comprensivo Sora 2 e l’Istituto Comprensivo “Baisi-Alighieri” di Isola del Liri.

Guadagna tutta la posta in palio la scuola media Rosati che battendo le altre pretendenti, stacca il pass per la finale con ben 12 punti totali guadagnati. Sono i monticiani poi, ad appropriarsi dell’altro posto in finale con le nette vittorie sui coetanei brocchesi, isolani e sorani.  Due vittorie in archivio invece, per i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Baisi-Alighieri, rispettivamente sull’IC Sora2 e sull’IC Broccostella. A prendere gli ultimi 3 punti messi in palio dalla kermesse, i ragazzi dell’Evan Gorga ai danni dei pari età di San Rocco, fanalino di coda della seconda giornata.

La terza giornata, dedicata alle classi prime degli istituti di istruzione superiore, ha visto sfidarsi una doppia rappresentativa dell’I.I.S. Simoncelli (Liceo Classico V. Simoncelli e Liceo Linguistico e delle Scienze Umane V.Gioberti) e l’ITAS sezione Biologico per l’I.S. Nicolucci-Reggio.

A guadagnare il primo posto per la finale è il Liceo Classico Simoncelli con un doppio 2-0 ai danni dei colleghi. La gara tra l’ITAS sezione Biologico, invece, e il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane Gioberti, è stata vinta dai ragazzi del Nicolucci Reggio che si sono imposti con un secco 2-0.

Il Liceo Classico Simoncelli quindi, stacca il pass per la terza fase in attesa dell’avversaria, mentre per le classi seconde medie, saranno l’Istituto Comprensivo Monte San Giovanni Campano e l’Istituto Comprensivo Sora1 a contendersi la medaglia d’oro nella giornata di domenica 20 maggio, che vedrà il PalaGlobo “Luca Polsinelli” pronto ad accogliere le finali del tanto ambito torneo scolastico.

“Oasi dei Sapori Volley Cup”, protagonista ancora l’istituto Evan Gorga

, ,

E’ ancora l’istituto comprensivo di Broccostella “Evan Gorga” il protagonista degli incontri sportivo-educativi organizzati dall’Argos Volley. Dopo la doppia seduta dello scorso mercoledì, quando gli atleti della Biosì Indexa Sora hanno incontrato i ragazzini della prima e seconda media, è stata la volta delle classi terze. Protagonisti dell’intensa mattinata a doppio turno, il palleggiatore Federico Marrazzo e i centrali Edoardo Caneschi e Mitchell Penning. Gli alunni, divisi in due gruppi, hanno dunque approfittato dell’attività per fare loro le interessanti informazioni circa il mondo dello sport, della pallavolo vissuta in pieno professionismo e di tutti i piccoli segreti dei giocatori della serie A.

Gli atleti, dal loro canto, non si sono risparmiati, rispondendo accuratamente ai tanti quesiti posti dalla piccola platea, desiderosa di sapere come è sbocciata in loro la passione per il volley e cosa li ha guidati dai campi scolastici fino ai parquet più importanti che adesso stanno calcando con vigore e determinazione, vogliosa di carpire quel quid pluris che ha fatto di loro dei campioni. Dopo le naturali spiegazioni e la fase dei quesiti ai rappresentanti dell’A1, quesiti che andavano dalle regole di gioco a curiosità sugli allenamenti, sulla vita personale, sull’alimentazione, i ragazzi si sono quindi cimentati nei fondamentali della pallavolo. Palleggio, bagher e schiacciata per gli studenti dell’Evan Gorga, coinvolti e compiaciuti dal dialogo con i beniamini della SuperLega.

“E’ stato bello rapportarsi ai giovanissimi, così acuti, così vivaci e carichi di curiosità – commenta il centrale Edoardo Caneschi. Ovviamente il momento più atteso è stato quello pratico e mi auguro possano appassionarsi così com’è accaduto a me e ai miei colleghi. Mi ha fatto molto piacere che ci abbiano rivolto tante domande, soprattutto sul nostro stile di vita, perché è importante, proprio durante quell’età, scoprire il mondo dello sport e di cosa si ha bisogno per praticarlo al meglio e condurre uno stile di vita sano, anche sotto il profilo alimentare”.

Parere condiviso anche da Federico Marrazzo, che dice:

“Sono molto soddisfatto di questo incontro nelle scuole. Per me è il terzo anno a Sora e il progetto che ci vede entrare nei plessi e interloquire con i ragazzini per indirizzarli verso il mondo dello sport e delle sane abitudini è di estrema importanza. Sono felice di farne parte, di incontrare i giovani della città e delle zone limitrofe perché credo fermamente nel valore sociale del volley. Parlo un po’ a nome di tutta la squadra, quando asserisco che noi ce la metteremo tutta per rendere il più piacevole e appassionante possibile ogni singolo appuntamento negli istituti”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”, torna a scuola l’Argos Volley

, ,

Torna a scuola l’Argos Volley con il progetto “Oasi dei Sapori Volley Cup” dedicato ai giovanissimi alunni del comprensorio. Doppio appuntamento ieri mattina per il capitano schiacciatore Mattia Rosso, l’altro martello Kupono Fey e il libero Pierpaolo Mauti, che hanno incontrato i ragazzi della scuola media di Broccostella, appartenente all’istituto comprensivo “Evan Gorga”, divisi in due gruppi.
Gli alunni si sono dimostrati sin dalle prime battute molto interessati alla vita che conduce un giocatore di SuperLega, un ragazzo che è riuscito a fare della propria passione un lavoro: tantissimi i quesiti, che hanno riguardato le sedute di allenamento, la dieta di un professionista, i tecnicismi di questa disciplina. Tanta curiosità e desiderio di cimentarsi soprattutto nel torneo interclasse che riguarda gli studenti del comprensorio e nello specifico proprio il triennio delle medie e il biennio delle superiori. Gli scolari di seconda e terza media, avendo già partecipato nelle precedenti edizioni, hanno mostrato tanto entusiasmo e la volontà di fare ancora meglio quest’anno, sotto l’occhio vigile di un coach da A1; perché, come di consuetudine, i ragazzini impegnati nelle sfide della competizione organizzata dalla società volsca in collaborazione con l’azienda agricola-agriturismo Oasi dei Sapori, sono preparati durante la stagione da un atleta della Biosì Indexa che, per l’occasione veste i panni del mister, insegnando fondamentali, regole, azioni e gioco di squadra.
Molto affascinati dall’opportunità gli studenti della prima che faranno il loro esordio proprio quest’anno. Dopo una prima fase all’interno della scuola di appartenenza, dove si giocheranno partite tra pari classe, i migliori potranno accedere alla seconda fase tra le mura del PalaGlobo, il tempio del volley sorano, teatro domenicale di match di massima divisione nazionale. Proprio sul parquet di via Ruscitto avverranno gli incontri tra le migliori di ogni istituto e da questi usciranno le finaliste che si contenderanno coppe e premi nella giornata conclusiva del torneo, prevista solitamente per fine maggio. Dopo le spiegazioni di rito e le tante domande, Rosso, Mauti e Fey si sono messi all’opera, giocando con i loro allievi d’eccezione. Palleggio, schiacciata, bagher e tanto divertimento per tutti nella palestra di Broccostella:

“E’ sempre stimolante per i nostri alunni la partecipazione a questa iniziativa, oramai consolidata dell’Argos Volley – spiega la docente Antonella Mancini. Il fatto che i ragazzi possano rapportarsi a degli atleti di spessore come quelli della Biosì Indexa Sora, non può che favorire una sana propensione allo sport e ad una vita sana. La nostra scuola partecipa da diversi anni al progetto e siamo sempre stati soddisfatti e contenti di ripeterci l’anno successivo, con i giovani che si avvicinano sempre più volentieri alla pallavolo, sempre molto ben predisposti e interessati a questa attività. E’ un modo anche di confrontarsi con la realtà di altri istituti, sviluppando una competitività rispettosa e acquisendo una consapevolezza dei concetto di gruppo e divertimento positiva”.

Pierpaolo Mauti aggiunge il proprio punto di vista:

“Questo genere di lavoro a contatto con i ragazzini e dal risvolto sociale, e non solo sportivo, fa bene non solo ai nostri utenti, ma anche a noi stessi, insegnandoci a fare una sorta di coaching. Il fatto di dover trasmettere i valori del nostro sport è un compito di grande responsabilità che noi ci assumiamo con piacere, sperando di riuscire ad appassionare i più piccoli si alla pallavolo, ma anche all’attività motoria in generale e a far capire loro l’importanza di un’alimentazione equilibrata, di uno stile di vita il più sano e felice possibile e della nozione di coesione e collaborazione tra loro”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: i vincitori.

, ,

Nel più ampio contenitore sportivo, educativo e sociale che ha rappresentato la giornata #CuoreFedePassione, festa ultima di tutte le attività giovanili dell’Argos Volley Sora, ampio spazio è stato dato all’evento portante, ossia la fase finale del torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”.

Il progetto, giunto alla quarta edizione, ha preso vita come ogni stagione fin dall’inizio dell’anno scolastico e dell’agonismo dei professionisti della Biosì Indexa Sora che hanno seguito i giovani studenti in qualità di coach. Dopo un’entusiasmante seconda fase della competizione, avvenuta sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, sono emerse le dieci finaliste per categoria, le stesse che il 21 maggio, sempre sul terreno di gioco della serie A, hanno battagliato per il trofeo finale. La mattina è stato il biennio delle superiori a scendere in campo: primo match tra le classi prime superiori con la I^D dell’IISS Nicolucci-Reggio che si è imposta sulla I^A del Liceo Scientifico “Da Vinci” per 2-0 (25-18, 25-22); la partita successiva ha visto i ragazzi del II^A del Liceo Linguistico “Gioberti” sfidare i pari del II^A del Liceo Classico “Simoncelli”, con quest’ultimi a segno per 0-2 (15-25, 12-25).

Dopo un piccolo break, lo spettacolo pallavolistico è ripreso nel pomeriggio con le scuole medie: hanno iniziato le seconde e la gara tra la II^C della “Rosati” e la II^B di “San Rocco” è terminata ad appannaggio dei primi per 2-0 (25-11, 25-21); è stata dunque la volta delle classi prime, con la I^A di M.S.G.C. che ha superato per 2-0 la I^C della “Rosati” (25-18, 25-13); chiudono le finali le classi terze con la III^B della “Alighieri” che vince sulla III^A della Rosati per 2-0 (25-21, 25-17). Ogni incontro è avvenuto sotto la tutela e i consigli dei campioni bianconeri della SuperLega: Marco Santucci, Mattia Rosso, Marco Lucarelli, Andrea Mattei, Marco Corsetti e Pierpaolo Mauti che non solo si sono cimentati nel ruolo di allenatore, ma a turno hanno maneggiato il microfono in qualità di speaker dei match, proprio come accade quando sono loro a battagliare sui taraflex di tutta Italia.

Oltre ogni risultato, però, la celebrazione ultima è quella dello sport e dei valori che porta con sé, perché tutti gli alunni presenti si sono divertiti, hanno lasciato il palasport senza nessun rammarico, anzi vogliosi di ripetere un’esperienza che gli ha insegnato qualcosa che va oltre la pratica motoria e le regole del gioco: l’iniziativa Argos, portata avanti da coach Maurizio Colucci, referente del piano assieme alla responsabile delle attività sociali, educative e scolastiche societarie, Antonella Evangelista, ha lasciato nei giovanissimi la consapevolezza delle proprie capacità, il significato di condivisione e collaborazione, l’importanza di svolgere un’attività ricreativa e insieme sana, in un ambiente pulito e amichevole. Questo e molto altro è emerso dalle parole degli stessi protagonisti:

”Siamo molto felici. La mia classe si è comportata da squadra vera e propria e questo ha fatto la differenza – spiega Mattia del Nicolucci-Reggio. C’è stata una prima fase a livello scolastico in cui abbiamo vinto tutte le sfide, arrivando così al secondo step, disputatosi al palazzetto. Qui abbiamo giocato altre due partite, la cui vittoria ci ha portato alla finale. E poi eccoci qui, abbiamo vinto. Avere Marco Lucarelli come allenatore per noi è stata una bella esperienza. E’ un mister eccezionale e la sua esperienza ci ha aiutato a fare bene” ;

”La collaborazione tra la società Argos Volley Sora e la scuola partorisce un’ottima realtà e noi siamo contenti di aderire a questo progetto perché i ragazzi sono molto coinvolti e si confrontano con i loro pari, facendo gruppo e imparando il significato di sano agonismo. E’ una bellissima esperienza, formativa tanto per i ragazzi quanto per noi insegnanti” – aggiunge il docente di M.S.G.C. Rocco Fraioli.

Per tutti conclude l’atleta della Biosì Marco Santucci, che dice:

”E’ stata una giornata entusiasmante e ricca di grinta, passione e voglia di giocare e divertirsi da parte dei ragazzi. C’era abbastanza carica agonistica in diverse partite, con gli studenti che già avevano avuto modo di sfidarsi nelle scorse edizioni. Dal punto di vista di noi giocatori è sempre stimolante aiutare i più piccoli a prendere maggior confidenza con la pallavolo, cercare di insegnare qualcosa e lasciargli un po’ del nostro bagaglio. Sono sicuro che, dopo gli eccellenti risultati di quest’anno, alla prossima faremo ancora meglio!”

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora