Articoli

Giovanili: Ai posti di blocco anche il settore giovanile maschile

, ,

Ancora tempo di esordi per il settore giovanile dell’Argos Volley. Questa volta è toccato ai ragazzi allenati dai coach Giacchetti e Martini.
Inizia col botto l’Under 18 che batte in soli 3 set i coetanei della Pallavolo Broccostella. Non è lo stesso per i ragazzi dell’Under 16 che concedono, in rimonta, il derby ai cugini dell’Olimpia Volley Sora.

Pallavolo Broccostella – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 0-3 (12-25; 10-25; 19-25)
Ottimo avvio di campionato per i ragazzi dell’Under 18 maschile. La differenza tecnica tra le due panchine è evidente, e il lavoro svolto da Chiara Ottaviani in ambito atletico da i propri frutti. In poco meno di un’ora di match, infatti, i ragazzi di Giacchetti e Martini riescono a portare a casa 3 punti importanti, per iniziare al meglio la scalata verso la fase finale. Gioco quasi impeccabile nei primi due set, con ben poche concessioni ai broccostellani che nulla possono. Qualche cambio in corsa, ma nel terzo set la storia si ripete. Sora riesce a imporsi al servizio e in attacco grazie all’ottima sinergia tra le parti, ed è 3-0 netto.

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Olimpia Volley Sora 1-3 (25-23; 13-25; 17-25; 20-25)
Inizio amaro per i giovani atleti dell’Under 16 maschile dell’Argos Volley. Dopo aver portato a casa il primo game, mollano la presa e concedono i 3 punti agli avversari di coach Bruni. Nel primo set gli atleti targati Globo riescono a spuntarla nel momento più acceso. Qualcosa sembra non andare invece, nel secondo e nel terzo parziale, portati a casa senza problemi dagli ospiti. Si riaccendono gli animi nel quarto, ma qualche errore di troppo lascia ancora che il set sorrida agli ospiti, ed è 1-3.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Giovanili, primi tre punti per le due Under16 femminili.

, ,

Al via il Campionato Under 16 femminile e subito ottimi risultati per il settore giovanile di marca Globo Banca Popolare del Frusinate. Due le squadre che l’Argos Volley può vantare nel torneo, l’Under16 bianca che porta a casa i primi punti stagionali tra le mura amiche contro il Cassino Volley, mentre l’Under 16 nera si impone in maniera netta e decisa nel derby contro le pari età dell’Olimpia Volley Sora.

Domenica mattina, nella gara del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, capitan Conte e compagnie vincono per 3-1 (25-20; 19-25; 25-11; 25-11) sulle coetanee del CassinoVolley.
Dopo un primo set portato a casa in scioltezza, tentennano le certezze delle ragazze dei coach Pica e Vermiglio, che perdono la seconda frazione. Sull’1-1, però, tutto facile per le bianconere che, con due netti 25-11, riescono a chiudere la pratica portandosi a punteggio pieno.

Nella serata di lunedì invece, nella palestra della scuola media G. Rosati di Sora, è andato in scena il primo derby stagionale. A sfidarsi, l’Under16 nera della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora contro l’Under 16 dell’Olimpia Volley Sora.
Le ragazze della formazione Argos Volley, si sono imposte in soli 3 set (16-25; 12-25; 13-25).

Partono subito bene le ragazze di Pica e Vermiglio, facendo del servizio la loro arma vincente e riuscendo, in men che non si dica, a portarsi sull’1-0. Cambia poi il campo, ma la storia resta sempre la stessa. Le bianconere fanno male dai 9 metri, ed è 2-0. Coach Pantano mischia allora le carte in tavola, cercando di cambiare l’andamento della partita, ma nulla da fare. La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si impone per 13-25 e porta a casa il match e l’intero bottino.

“Sono molto soddisfatto dell’avvio di questi due campionati- ha dichiarato il dirigente Mario Pica – Mi è piaciuto il modo in cui le ragazze sono scese in campo, agguerrite e con tanta voglia di portare a casa i tre punti. Quella di domenica mattina, dell’Under16 bianca, è stata una partita combattuta, almeno nei primi due set, durante la quale le atlete hanno saputo tenere alta la guardia, nonostante le insidie avversarie. Nel derby di lunedì sera, invece, non c’è stata storia. Siamo stati bravi a partire subito con la motivazione giusta, riuscendo a vincere i set con un vantaggio ampissimo. Sono quindi molto contento del loro atteggiamento, che spero riescano a mantenere nel corso della stagione, così da ottenere i risultati che meritano”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Giovanili: Al via i test fisici per il vivaio Argos Volley

, ,

Con i test fisici si apre la nuova stagione del settore giovanile dell’Argos Volley.
Presso lo studio fisioterapico Fisioglobal, da anni al fianco della società volsca, i giovani atleti del vivaio seguiti dal preparatore atletico Luigi Duro e da Chiara Ottaviani, laureanda in scienze motorie ed allenatrice del settore maschile, hanno effettuato i primi test fisici per il nuovo anno agonistico.
Equilibrio, agilità, velocità ed altezza di salto, i punti cardine delle prime verifiche effettuate dallo staff bianconero, così da creare schede personalizzate per ogni singolo atleta.
Dopo i test fisici, a fornire un quadro generale della situazione è Luigi Duro:

“Nello studio di Antonio Ludovici, insieme a Chiara, abbiamo effettuato i primi test stagionali, prima sui ragazzi del settore maschile, e poi per le ragazze del settore femminile. Abbiamo così valutato agilità, forza, equilibrio ed altezza di salto degli atleti. Abbiamo poi fatto dei test a tempo per valutare la loro velocità. In linea generale, i test sono andati molto bene e, penso, siano un buon punto di partenza per sviluppare il lavoro dell’intera stagione”.

Alle sue parole, fanno eco quelle di Chiara Ottaviani

“Come prima cosa, gli atleti hanno svolto il test sull’equilibrio, attraverso la pedana del Riablo, a cui sono seguiti quelli sull’altezza di salto, da fermi ed in movimento, su due piedi e su di un piede, il tutto attraverso un sensore posizionato sul loro fianco. Gli ultimi test, poi, sono stati quelli sulla velocità, effettuati attraverso dei percorsi. Le ragazze hanno mostrato maggior predisposizione nei test riguardo l’equilibrio, mentre per i ragazzi è stato più facile lavorare su salto e velocità”.

Roberta Velocci – Uff. Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: La preparazione atletica affidata a Luigi Duro.

, ,

New entry, ma non troppo, nello staff del settore giovanile. A partire dalla prossima stagione, infatti, i giovani atleti del presidente Vicini avranno a disposizione la preziosa collaborazione del preparatore atletico Luigi “Gigi” Duro, punto focale dello staff medico della massima serie volsca. Ben 11, infatti, le stagioni in bianconero per il dottore dalle mani d’oro che, già dai primi anni della Serie A2, si è trovato a fare fronte alle numerose vicissitudini fisiche del roster di patron Giannetti.
Tante le qualifiche che Gigi ha maturato durante gli anni, tra le quali spiccano una laurea magistrale in “scienze delle attività motorie preventive ed adattate”, ed un corso di perfezionamento universitario in chinesiologia.
Professionalità ed esperienza, quindi, al servizio degli atleti del vivaio volsco, per un progetto che punta a valorizzare i giovani dell’Argos Volley ed a permettere loro di crescere e lavorare nelle migliori condizioni possibili.

“E’ essenziale – ha dichiarato Luigi Duro – partire dal presupposto che la preparazione fisica in età evolutiva non è una semplice riduzione dell’allenamento “dei grandi”. In base al singolo individuo a cui fa riferimento, infatti, che si esso bambino, adolescente o adulto, l’allenamento fisico assume caratteristiche diverse. La valutazione ha un’importanza cruciale per la programmazione della stagione. In fase evolutiva, infatti, spesso l’età biologica e l’età cronologica non corrispondono. E’ necessario, quindi, proporre esercitazioni motorie adeguate al preciso periodo di sviluppo. Ho quindi deciso di lavorare attraverso dei test, il cui scopo è quello di evidenziare possibili problematiche alla postura, così da determinare l’esistenza di una corretta lordosi lombare, la cui mancanza può creare rischi di sovraccarico e possibile insorgenza di ernia del disco. Il test può coinvolgere più articolazioni, dal braccio alla caviglia, in un singolo movimento, seppure non prettamente correlato ad un determinato tipo di sport. Dall’analisi, poi, è possibile ricavare importanti informazioni per impostare nella maniera più corretta la programmazione dell’ allenamento nella fase evolutiva. Sarà, quindi, essenziale, partire da questi test per creare delle schede adatte al singolo atleta e riuscirne ad ottimizzare tanto la crescita fisica quanto la prestazione sportiva”.

Roberta Velocci – Uff. Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: è Luca Vermiglio il primo tassello dello staff tecnico

, ,

Già dalle ultime battute della scorsa stagione, la dirigenza dell’Argos Volley si è messa al lavoro per incrementare la caratura dello staff tecnico a disposizione del settore giovanile per l’anno agonistico 2018-2019. A partire dai prossimi allenamenti infatti, le quote rosa del vivaio volsco, e in particolare dell’Under 18 femminile, avranno a propria disposizione anche i preziosi consigli di Luca Vermiglio.

Vigile del Fuoco di professione, coach per passione, milita nella pallavolo allenata da ormai 20 anni, molti dei quali passati sulla panchina del CLS Volley. Tanti i trofei sulla bacheca del mister isolano, conquistati tanto nei campionati giovanili quanto in quelli di categoria. Determinazione, discrezione e dedizione, le “3 d” che lo contraddistinguono e che, sicuramente saprà mettere a disposizione delle sue ragazze per raggiungere il miglior risultato possibile.

“Sono molto contento per questa nuova avventura e per la fiducia datami dal presidente Vicini e dalla dirigenza dell’Argos Volley – dichiara Coach Luca Vermiglio -. Come mio solito, darò il massimo per far sì che la mia esperienza sia da giovamento per le ragazze del settore giovanile che avrò modo di seguire. Sono sicuro che sarà una stagione di scambio reciproco, vista l’importanza e la grandezza della società, che ringrazio per avermi scelto. Non vedo l’ora di iniziare per poter dare tutto me stesso”.

Roberta Velocci – Uff. Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: Medaglia di bronzo alle Finali del Campionato Territoriale per l’Under13 maschile

, ,

Medaglia di bronzo alle Finali del Campionato Territoriale Under13 maschile per la rappresentativa dell’Argos Volley targata Biosì Indexa Sora.

Gli atleti guidati da coach Chiara Ottaviani, tutti alla loro prima esperienza agonistica, sono scesi in campo ben figurando e portando alta la bandiera della propria città contro i coetanei del GLM Volley Boville Ernica e dell’Asd Pallavolo Frosinone ’92, rispettivamente prima e seconda qualificata della manifestazione.

Iafrate e compagni hanno rotto il ghiaccio sfidando proprio i nuovi detentori del titolo, che hanno dovuto affrontare non poche difficoltà soprattutto nel secondo e terzo parziale. Dopo un avvio lento infatti, nel quale i bianconeri pagano lo scotto dell’esordio assoluto, i giochi si sono fatti via via più difficili. Sora perde il primo game, ma nel secondo non si arrende e con la testa bassa pareggia i conti rimandano il verdetto. Il terzo tempo però sorride agli avversari ed è 1-2.

Stesso risultato, ma con modalità differenti, anche nella seconda gara dei giovani dell’Argos Volley, quella contro i canarini del Frosinone ’92. La BioSì Indexa perde il primo set dopo aver combattuto con grinta e carattere nei primi scambi, ma al cambio campo i ruoli si invertono e Iafrate e soci pareggiano i conti. Sull’1-1 le due squadre non vogliono regalare niente ai rivali ma, per 15-13, sono i frusinati ad avere la meglio, conquistando il match con il risultato di 2-1.

Terzo posto quindi, che lascia ben sperare per i giovani atleti di Chiara Ottaviani che, nonostante la giovane età e, soprattutto, l’esordio assoluto, non si sono lasciati intimorire dando del filo da torcere agli avversari.

Biosì Indexa Sora: Bottoni Alberto, Iafrate Lorenzo (K), Marsella Federico, Mazza Lorenzo, Tomassi Luca.
All.: Chiara Ottaviani.

Giovanili: Biosì Indexa Sora regina del campionato territoriale Under 16 maschile

, ,

10 gare vinte su 10 disputate;
30 punti in classifica messi a referto;
30 set conquistati contro i soli due persi;
8 vittorie per 3-0, solo due i 3-1, entrambi contro il Volley Veroli, seconda della classe;
6 punti di distanza dalla diretta inseguitrice, 15 dalla terza classificata.

Sono questi alcuni dei numeri dell’Under 16 maschile della Biosì Indexa Sora che, nel pomeriggio di mercoledì 28 febbraio, ha impartito un netto 3-0 (13/25 15/25 13/25) all’A.s.d. Scuola Volley Ceccano, chiudendo la prima fase di campionato in vetta alla classifica.
Ad aprire la scalata alla vetta dei giovani dell’Argos Volley la partita contro il Volley Veroli, finita con un importante 3-1 (16/25 25/20 25/17 25/16). Nella seconda di campionato arriva la prima trasferta in terra romana. Le porte che si aprono sono quelle del palazzetto dei coetanei dell’Asd Pallavolo Olevano sui quali i sorani si sono imposti con un bel 0-3 (21/25 24/26 18/25). La terza vittoria arriva in casa contro l’Asd Castro Volley con un altro 3-0 (25/9 25/19 25/22). Per la penultima del girone di andata è di nuovo trasferta, questa volta in quel di Morolo contro l’Eidos Volley di coach Gatto, che cede anche lui il passo per 0-3 (11/25 16/25 9/25). Ultima di campionato casalinga per la Biosì Indexa che, ancora con un 3-0 (25/20 25/14 25/17) ai danni del Volley Ceccano arriva al giro di boa conquistando l’intera posta messa in palio.

Il girone parte con il secondo 1-3 (15/25 25/21 23/25 21/25) stagionale, ancora una volta contro la diretta inseguitrice Volley Veroli. E’ la volta poi dei coetanei olevanesi, che escono sconfitti dal PalaGlobo con un ridondante 3-0 (25/21 25/14 25/12). Terza di ritorno in visita all’Asd Castro Volley di Luciana Mantua, che subisce la foga volsca ed è ancora 0-3 (15/25 17/25 23/25). La penultima giornata vede la formazione dell’Argos Volley imporsi con un altisonante 3-0 (25/14 25/12 25/11) sui coetanei dell’Eidos Volley. Ultimo gradino della scalata alla vetta è poi la gara contro il Volley Ceccano, che mette ufficialmente nelle mani della Biosì Indexa Sora lo scettro di regina del campionato regalandole poi l’accesso alla seconda fase.

Giovanili: ancora vittorie per il settore femminile

, ,

Ancora vittorie per il settore giovanile dell’Argos Volley che, instancabile, continua a portare alto il nome del proprio club tra le palestre della provincia.

Non si ferma la corsa dell’Under14 femminile di marca Biosì Indexa che nel pomeriggio di giovedì 1 febbraio si è imposta sulle pari età del Cassinovolley per 3-0.
Poco più di un’ora di gioco e soli tre set a decretare un risultato netto e perentorio che lascia ben sperare anche per le gare che verranno, decisive in vista delle Final Four provinciali. Le giovani bianconere, tanto le titolari quanto le subentrate dalla panchina, sono scese in campo con attenzione in difesa ma soprattutto con aggressività e cattiveria agonistica concedendo pochissimo alle cassinati e imponendosi senza diritto di replica.

Continua la striscia di risultati positivi anche per l’Under16 Nero che in quel di Morolo, sul campo dell’Eidos Volley si impone con un netto 0-3 (9-25; 19-25; 5-25) conquistando così altri tre punti importanti in chiave classifica.
Nel primo set capitan Gabriele e compagne sono scese in campo caparbie, puntando subito i piedi a terra e imponendosi, mettendo grandi distanze tra sé e le avversarie. I buoni turni in battuta e gli attacchi al veleno mettono in difficoltà la retroguardia padrona di casa, ed è subito 9-25.
Il secondo game si apre con i due sestetti che non mollano niente, entrambi determinati a voler fare il proprio gioco. Nel momento clou del match però, le giovani sorane prendono in mano la situazione e sanciscono il netto 19-25.
Non c’è storia poi, nel terzo parziale. La BioSì Indexa gioca un tempo esemplare, sbagliando ben poco non lasciando via di scampo alle morolensi che non possono che arrendersi con un secco 5-25 che mantiene le atlete dei coach Pica e Cancelli salde sul podio della classifica.

Bene anche l’Under16 Bianco che cede il passo alla Volley Ball Ausonia solo al tie break, dopo una strepitosa rimonta. Le bianconere infatti, dopo essere andate sotto per 2-0, hanno riaperto il match portandosi sul 2-2, mollando solo negli ultimi scambi di un sudato tie break.
Nel primo parziale le due squadre viaggiano punto a punto, giocando una buona pallavolo e allungando il testa a testa fino ai vantaggi dove, a spuntarla, sono le ospiti per 25-27.
Nella metà campo volsca si spegne poi la luce poi nel secondo, con le ragazze che faticano a stare in gioco, concedendo così un 15-25.
Al cambio campo la panchina locale suona la sveglia, e subito tira aria nuova tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli”. Terribile e compagne impongono il loro gioco sulle ausoniane e accorciano le distanze con un secco 25-18.
Stessa storia anche nel quarto tempo, che si chiude con un 25-17 in favore delle padrone di casa, attente e meticolose, che mandano in panne la seconda linea avversaria e pareggiano i conti.
Ancora equilibrio ad aprire il tie break, con le due compagini che viaggiano punto a punto fino all’8-9. L’aria però si fa tesa, gli animi si accendono e le locali pagano la tensione cedendo per 9-15.

Campionati ricchi di soddisfazioni quindi, per le giovani dell’Argos Volley, ed a parlarne è proprio l’allenatrice Martina Cancelli:

“Sono molto soddisfatta perchè, nel campionato di Under 14, siamo in vetta alla classifica e stiamo giocando molto bene. Le ragazze si impegnano molto in palestra e sono assai partecipi durante gli allenamenti. Io e Salvatore ci teniamo affinchè riescano a sviluppare al meglio le proprie capacità. Mancano ormai poche partite alla fine e, tanto noi quanto le atlete, ce la metteremo tutta per fare bene. Cerchiamo di concentrarci molto anche sull’aspetto atletico, oltre che tu quello tecnico-tattico, e quindi su un buon riscaldamento, con esercizi mirati ad evitare eventuali infortuni ed a far sì che le ragazze rendano meglio sul campo, fattore fondamentale tanto per approcciarsi allo sport quanto per una buona crescita. Molte di loro giocano anche altri campionati, e credo che questo sia un loro punto di forza poichè permette loro di migliorarsi scontrandosi contro atlete di età maggiore. Le ragazze dell’Under16 Bianco dall’inizio del campionato sono cresciute in maniera importante, e questo mi rende felice. Nonostante la maggior parte siano più piccole, Under14 ed addirittura Under13, lavorano tutte insieme supportandosi l’una con l’altra. Sono molto contenta perchè, essendo il mio gruppo, posso occuparmene personalmente anche in allenamento, cercando di concentrarmi sui problemi di ognuna di loro al fine di colmare le loro lacune. Sono molto entusiasta anche per gli ottimi risultati dell’Under 16 Nero che sta dettando legge su ogni campo, occupando più che meritatamente il secondo posto in classifica, a solo una lunghezza dalla vetta. Tutte le ragazze, comunque, dall’Under13 fino ad arrivare all’Under18, stanno mostrando grinta e tenacia partita dopo partita, con ottime prestazioni, regalandoci soddisfazioni importanti che, sono sicura, continueranno ad arrivare”.

All’Argos Volley il Certificato di Qualità Attività Giovanile FIPAV 2018-2019

, ,

Si è svolta nella mattina di domenica 4 febbraio, presso la Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni di Viale Tiziano a Roma, la tradizionale consegna del Certificato di Qualità Attività Giovanile FIPAV 2018-2019 rivolta alle società del Lazio e per mano del presidente della FIPAV regionale, Andrea Burlandi, e a ritirarlo, assieme ad altre società, c’era anche l’Argos Volley.

La certificazione, istituita dalla Federazione Italiana Pallavolo per la prima volta nel 2005, ha lo scopo di premiare tutte le società che si sono distinte per la qualità dell’insegnamento della pratica pallavolistica nel proprio vivaio. Tra le ben 50 società della regione, solo 3 a rappresentare Frosinone, tra cui l’Argos Volley.

La certificazione è il giusto riconoscimento al lavoro che il club volsco compie quotidianamente sui propri atleti e nel sociale. Il merito più grande è da attribuirsi a tutti i ragazzi e le ragazze del minivolley e del settore giovanile e ai loro ottimi risultati, tanto all’interno dei campionati di riferimento, quanto con i Centri di Qualificazione Territoriale e Regionale. Tutto questo però, non sarebbe possibile se non grazie alla dedizione dello staff tecnico, nelle persone di Martina Cancelli, Vittorio Giacchetti, Chiara Ottaviani e Salvatore Pica, allenatori che impiegano tempo ed energie a favore dei propri ragazzi, sia nel lavoro in palestra che oltre, aggiornandosi e studiando per dare sempre il meglio. A coadiuvare il tutto, poi, i dirigenti Alessandro Tiberia e Mario Pica che, con cuore e passione, gestiscono le numerose dinamiche presenti nel settore affinché si lavori in condizioni ottimali.

A contribuire a questo vero e proprio successo del club volsco, ovviamente anche lo staff dirigenziale, sempre pronto a perorare la causa e a mettere in campo tutte le forze necessarie. Tra i parametri di attribuzione della certificazione,ì infatti, anche le iniziative e i progetti per il sociale, cui l’Argos Volley ha sempre dedicato un occhio di riguardo, tutte le manifestazioni organizzate a fini promozionali, la copertura mediatica tramite sito web (www.argosvolley.it) e giornali, e la sinergia con gli istituti scolastici del comprensorio, tra cui primeggia l’oramai blasonato torneo “Oasi dei Sapori Volley Cup”.

Il Marchio di Qualità FIPAV, quindi, è una vittoria per il settore giovanile, così come per tutta la società bianconera, da sempre fiera del proprio vivaio.

A esprimere la propria felicità riguardo l’attestazione, il presidente dell’Argos Volley Enrico Vicini:

“Sono molto orgoglioso del Marchio di Qualità 2018-2019, riconoscimento attribuito dalla FIPAV al nostro settore giovanile. Penso sia la giusta ricompensa per i nostri tecnici, che impiegano tutte le proprie forze per la causa, per tutti gli atleti che giornalmente sudano in palestra e per i dirigenti che si impegnano instancabilmente affinché tutte le attività vadano a buon fine e ogni sportivo lavori nelle migliori condizioni possibili. L’Argos Volley, da sempre, rivolge particolare attenzione al reparto giovanile, per cui impegna una grande fetta delle proprie potenzialità, in quanto volano assoluto di tutto il movimento. Questo riconoscimento mi rende molto fiero, così come tutto il settore, fiore all’occhiello del club”.

Alle sue parole fanno eco anche quelle del dirigente Alessandro Tiberia:

“L’attribuzione del marchio di qualità FIPAV per il settore giovanile è sicuramente un prestigioso riconoscimento, che raccogliamo con estrema soddisfazione sia per le attività del settore giovanile, che per le svariate iniziative di carattere sociale proposte dalla Argos Volley, che da sempre vedono coinvolti a pieno tutti i settori della Società fino ad arrivare alla prima squadra. Ricevere questo riconoscimento è indice di un movimento vivo e sano a livello territoriale, fa immensamente piacere dunque apportare il nostro contributo come è giusto che sia. E’ inevitabile per me associare l’ottenimento del Marchio di Qualità alla figura dei tecnici che quotidianamente curano il settore giovanile, mi riferisco ovviamente a Coach Vittorio Giacchetti, Coach Chiara Ottaviani, Coach Salvatore Pica e Coach Martina Cancelli, è a loro e a tutte le ragazze ed i ragazzi del settore giovanile che va il mio maggior plauso. Una menzione particolare va fatta a tutti i piccoli atleti del minivolley, che costituiscono la base fondamentale per creare continuità e progettazione, in fin dei conti passa tutto dalla loro capacità di appassionarsi, resta a noi il compito di accendere la scintilla e tenerla viva.”.

Giovanili: Ancora primato e imbattibilità per l’Under16 Maschile

, ,

Ancora primato e imbattibilità per l’Under16 maschile dell’Argos Volley che, nella giornata di lunedì 29 gennaio, tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, ha infilato la settima vittoria consecutiva consolidando la propria posizione in vetta alla classifica a quota 21 punti, + 9 sulla diretta inseguitrice. E’ un netto 3-0 (25-21; 25-14; 25-12) ai danni della Pallavolo Olevano, a far esultare i giovani bianconeri.

Il primo game si apre all’insegna dell’equlibrio, con i due sestetti che scendono sul parquet di via ruscitto sprecando ben poco. Sul 5-5 però, i padroni di casa premono sull’acceleratore ed è subito 12-9. La panchina ospite ferma il gioco, ma al rientro in campo l’ottimo turno al servizio di Sili mette a segno un imponente 16-10. D’Amico attacca bene, coadiuvato da un efficiente Costantini, compagno di reparto, che non si fa scrupoli nello scardinare le mani del muro. A sancire il 25-21 è un attacco dell’opposto, Caschera ed è subito 1-0.

Chiave di volta del secondo set è il servizio ben gestito da Costantini e Cocco, i quali segnano un pesante 7-3. La guida tecnica olevanese chiama il time out, ma a poco serve perchè, non appena Sora riconquista palla, D’Amico sancisce il 10-4. Altra interruzione di gioco per gli ospiti che continuano a sperare nel cambiopalla, ma sull’11-5 Giacchetti mette in campo Mazza (classe 2005) che, con due ace, sigla il 15-5. Ci provano i ragazzi di coach Carletti a rosicchiare ancora qualche punto, ma la Biosì Indexa non approva e, trainata dalla furia delle proprie bocche di fuoco, suggella il 2-0.

Nel terzo tempo prosegue l’ottima striscia positiva dai nove metri per i giovanissimi dell’Argos Volley. Molto bene, infatti, anche Palombi, subentrato a Sili, che con due ace firma il 9-5. Qualche errore di troppo in entrambe le metà campo innervosisce la gara, ma a spuntarla sono ancora una volta i volsci, sostenuti a gran voce dai propri tifosi. Giacchetti ed Ottaviani mischiano le carte in tavola inserendo anche Di Gasparro per Skilija, a segno dal fondo campo per il 17-9. Qualche giocata di prestigio ed un paio di tocchi di seconda intenzione da parte di Cocco, poi, fanno lampeggiare sul tabellone un imperioso 21-11. Ancora una volta Sili, in battuta, mette palla a terra ed è 25-12.

3-0, quindi, ed è ancora primato ed imbattibilità per una Biosì Indexa Sora mai doma che, nonostante l’assenza di capitan Natalizio (a cui vanno i migliori auguri di pronta guarigione), riesce a capitalizzare l’ennesimo risultato utile della stagione.

Al termine del match, coach Giacchetti ha dichiarato

“Ci mancano solo tre partite alla fine di questa fase, tutte abbondantemente alla nostra portata, quindi abbiamo solo bisogno della certezza matematica per poter festeggiare la vittoria del campionato. Oggi è stata una giornata un po’ particolare perchè il nostro capitano Luca Natalizio è ricoverato in ospedale per qualche problemino fisico, seppure niente di troppo importante, ma ci tenevamo tutti, tanto noi dello staff quanto i compagni di squadra, a vincere anche per lui ed a fargli sapere che lo salutiamo e lo aspettiamo il prima possibile. La partita è stata molto facile per noi, nonostante qualche errore di troppo al servizio, dove abbiamo fatto il buono ed il cattivo tempo. E’ stata una sfida senza storia sin dall’inizio. Nota di merito per i due schiacciatori D’Amico e Costantini, ed anche per il centrale Sili. Ho fatto giocare un po’ tutti, con almeno quattro cambi a set, il che vuol dire che lil match è filato liscio. Tutti i ragazzi che sono scesi in campo, soprattutto quelli subentrati in battuta, sono stati molto utili alla causa e di questo sono contento”.

Biosì Indexa Sora – Pallavolo Olevano 3-0 ( 25-21; 25-14; 25-12)

Biosì Indexa Sora: Costantini (K), Caschera, Cocco, D’Amico, Di Gasparro, Florio, Iafrate (L), Mastrioianni, Mazza, Palombi, Sili, Skilijia, Tomassi (L). I All. Vittorio Giacchetti. II All. Chiara Ottaviani. Dirigente: Tiberia Alessandro.

Pallavolo Olevano: Pascucci (K), Carletti, Carpentieri, D’Ercole, Marra, Mastrogiacomo, Micucci (L), Milana, Sartori, Schifalacqua, Tomassini. I All. Carletti Andrea.