Articoli

L’Under 18 maschile Campione Territoriale

, ,

L’under 18 maschile della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si laurea Campione Territoriale.
Vincendo per 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17) la finale contro la Ludi Pallavolo Aquino disputata ieri mattina nella splendida cornice da Serie A del PalaCoccia di Veroli, i ragazzi dei coach Giacchetti e Martini, oltre allo scettro territoriale, conquistano anche l’accesso di diritto alla fase regionale.

Un match dal doppio volto, che vede Sora fare il bello e il cattivo tempo, con Natalizio e compagni che a tratti regalano troppo. Dall’altra parte della rete, una buona formazione come quella di Aquino, mai capace però di insidiare fino in fondo le forze bianconere.

Punto a punto nell’avvio del primo set tra i due sestetti. I giovani bianconeri prendono il largo e, sull’11-9, costringono Vizzaccaro alla sosta. Nulla da fare però. Quando le due formazioni tornano in campo, i ragazzi targati Globo continuano a macinare punti e, un passo alla volta, arrivano sul +6 del 18-12 che obbliga di nuovo la panchina avversaria al time out. Cocco smista bene le bocche di fuoco, e sulle ali dell’entusiasmo, D’Amico mette a segno il punto del 25-13 che vale l’1-0.

Stesso avvio di parziale nel secondo set, e stesso copione. Sora spinge ma Aquino risponde presente ed è 8 pari. Ci provano i ragazzi della Ludi a mettere la testa avanti, ma la Globo aggredisce al servizio ed è 18-14. Arriva allora l’interruzione di Gioco da parte di coach Vizzaccaro, che sortisce l’effetto desiderato. Macinano infatti lunghezze Rogacien e soci, fino al 18-17, quando Giacchetti richiama a se i propri ragazzi. Tutto facile poi, al rientro in campo. Sili aggredisce dal centro, Farina attacca lungolinea e, con il mani fuori del 25-20, Sora si porta sullo 2-0.

Parte subito bene il sestetto volsco nel terzo tempo, ed è 7-4. Azzera poi le distanze la Ludi, innescando il testa a testa fino all’11-12 quando la panchina bianconera ferma il gioco. Nulla da fare, però. Gli atleti di Vizzaccaro sembrano avere la meglio, fino al 12-17, quando Giacchetti opta per un’altra sosta. Il servizio della Globo fa male agli avversari, ed è subito 15-17. Ancora interruzione, questa volta a favore degli Aquinati, ma al ritorno in campo Sora diventa fallosa e regala il 16-22. Iafrate in seconda linea fa la differenza e spinge verso il recupero, con Abballe che serve bene, ed è 22 pari. Arriva però lo sprint firmato Ludi, 22-25. 2-1, e tutto ancora in ballo.

Testa a testa anche nella quarta frazione, o almeno così sembra. Qualche calo di tensione però, e sul 4-7 suona la sveglia per Natalizio e compagni. Un punto la volta, le distanze si accorciano, ma la svolta arriva con il cambio al servizio. Giacchetti inserisce Caschera per Farina e, un ace dopo l’altro, un attacco dopo l’altro, Sora la ribalta ed è 13-9. Ancora la Globo a segno, ed è 17-13. Interrompe di nuovo il gioco la panchina aquinate, ma poco cambia e sul tabellone è 21-15. Natalizio e D’amico allora, in grande spolvero, mettono a terra la palla che vale il 25-17 e il titolo territoriale.

Alla fine del match, ha dichiarato coach Vittorio Giacchetti:

“In questa gara finale sicuramente abbiamo giocato un po’ al di sotto delle nostre qualità e delle nostre potenzialità. Abbiamo giocato discretamente soltanto a sprazzi, nella seconda metà del primo e del quarto set, quando dallo svantaggio abbiamo chiuso entrambi abbastanza agevolmente.
Il divario tra i due sestetti era comunque abbastanza netto, e si è visto. Siamo una squadra molto completa in ogni reparto, e abbiamo anche tre giocatori in panchina che potrebbero giocare titolari tanto quanto gli altri. Infatti quando è uscito Farina per problemi fisici ed è entrato Caschera, ha fatto un’ottima partita. Lo stesso Costantini, che di solito si alterna in fase di difesa con Iafrate, oggi per esigenze tecniche non ha giocato libero ma, quando è entrato in campo, ha dato il suo bel contributo.
Tanti complimenti comunque all’Aquino di mister Andrea Vizzaccaro che ha meritato di essere in finale con noi. In base a tutto ciò che è venuto fuori dal campionato però, abbiamo sicuramente meritato la vittoria di oggi. In campionato abbiamo ceduto il passo al tie break proprio solamente ad Aquino, per il resto abbiamo lasciato indietro solamente tre set.
Bravi tutti, dal primo all’ultimo, anche se una menzione particolare la merita Francesco Iafrate, che oggi ha veramente giocato in maniera egregia. Questo è un gruppo che per la maggioranza, porto avanti da quando facevano l’under 14 e che mi sta regalando grandi soddisfazioni. Con me, hanno già vinto Under 14, Under 16 ed Under 18. Tra l’altro questo è il loro primo anno di under 18 pura, tanto che l’anno prossimo, tranne Mattia Farina, saranno tutti quanti ancora nella stessa categoria”.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – LUDI PALLAVOLO AQUINO 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINTE SORA: Abballe E.; Caschera C.; Cocco M.; Costantini E.; D’Amico G.; Di Gasparro L.; Farina M.; Giaquinto F.; Iafrate F. (L); Mastroianni A.; Natalizio L. (K); Sili G..
I. All: Giacchetti Vittorio; II All: Martini Fabio; Dir: Tiberta Alessandro

LUDI PALLAVOLO AQUINO: Bono A.; De Santis C.; Di Brango L.; Lanni S. (L); Mastronicola G.; Rogacien A. (K); Sacco A.; Scappaticci M.; Sera G.; Tanti A..
I. All: Vizzaccaro Andrea; Dir: Bartolomucci Monu.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Under 18 maschile, al PalaCoccia la Finale Territoriale

, ,

Altro campionato, altra finale per il settore giovanile dell’Argos Volley.
Questa volta la protagonista dell’ultimo atto del campionato territoriale di categoria, è la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora Under 18 maschile allenata dai coach Vittorio Giacchetti e Fabio Martini.
Domenica mattina alle ore 12, i giovani atleti bianconeri, scenderanno in campo per contendersi lo scettro di re di categoria contro i coetanei della Ludi Pallavolo Aquino. Location d’eccezione per l’ultima delle tante finali territoriali della stagione, il PalaCoccia di Veroli, campo neutro per entrambe dove qualche ora dopo, alle 18, battaglieranno la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Top Volley Latina.

Il fischio d’inizio della finale territoriale, è fissato per le ore 12:00. Da un lato della rete, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, dall’altro la Ludi Pallavolo Aquino, rispettivamente prima della classe con 34 punti totali guadagnati, e seconda con 28 punti. Ben 6 lunghezze di divario tra le due formazioni, ma il campo dice ben altro. Le due gare di campionato infatti, hanno visto le formazioni tenersi botta pallone dopo pallone, azione dopo azione, tanto che, l’unica sconfitta maturata dai volsci, su ben 12 incontri stagionali, è stata proprio contro gli atleti di coach Andrea Vizzaccaro. Nel match di andata giocato al PalaGlobo infatti, ad avere la meglio sono stati proprio gli aquinati aggiudicandosi il quinto set.
E’ stato poi in campo avversario, che i bianconeri hanno trovato il riscatto portando a casa un bel 3-1.

“Nonostante arriviamo in finale da primi della classe e sulla carta siamo favoriti, sappiamo già che non sarà così – spiega coach Vittorio Giacchetti in vista del match -. Le due sfide di campionato hanno visto vincere una volta Sora ed una volta Aquino. Abbiamo perso in casa per 3-2 e poi vinto in trasferta per 3-1. La partita quindi, è aperta a qualsiasi tipo di risultato. La Ludi ha due buoni giocatori, in particolare Alessandro Rogacien, sicuramente uno dei più forti di tutta la categoria, che fa la differenza. Sicuramente però, non li temiamo, e cerchiamo di prepararci nel miglior modo possibile. Sono molto contento anche di ritrovare, in finale, un amico come Vizzaccaro. Ci inorgoglisce inoltre, il fatto di poter giocare in una cornice importante come quella del PalaCoccia di Veroli. Per noi è un onore scendere in campo prima della SuperLega, con la speranza di poter festeggiare entrambi e bissare il successo dell’Under 16″.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

L’Under 16 maschile si laurea Campione Territoriale

, ,

Nel pomeriggio di domenica, sul campo neutro di Ceprano, i giovani dell’Under 16 di marca Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, allenati dai coach Giacchetti e Ottaviani, si sono laureati campioni territoriali, battendo per 3-1 (25-22; 24-26; 25; 25-20; 25-10) i coetanei della Pallavolo Olevano di coach Cacciatore.
Una doppia festa per Di Gasparro e compagni che con il primato territoriale staccano anche il pass per la fase regionale.

Una gara avvincente sotto ogni punto di vista, tanto in campo che sugli spalti, con i ragazzi pronti a lottare su ogni pallone e i tifosi pronti a scaldare l’atmosfera con cori ed esultanze. Avvio di match maldestro per Sora che subisce qualche punto di troppo, ma niente paura. I ragazzi lottano ed è 6-6. Allunga poi, tutto d’un fiato, la squadra di Giacchetti ed Ottaviani fino al 22-19. Azzerano le distanze gli Olevanesi, ma ancora una volta i bianconeri premono sull’acceleratore e si impongono per il 25-22.

Partenza sprint quella del secondo tempo. Un punto dopo l’altro il tabellone segna il 7-4. Si ribalta poi la situazione, ma Sora non demorde ed è ancora cambio di fronte, con il 16-14 che costringe Cacciatore a fermare il gioco. Ancora distanze azzerate, ancora testa a testa. 20 pari e animi infuocati. Il 22-23 spinge Giacchetti alla sosta, ma al ritorno in campo i bianconeri lottano con le unghie e con i denti costringendo Olevano al time out sul 24-23. Break di 3 punti per gli avversari che con il 24-26 segnano l’1-1.

L’avvio del terzo set è tutto di marca Globo Banca Popolare del Frusinate. 8-4, 14-10, tutto facile per Di Gasparro e compagni, o almeno così sembra. Le insidie infatti, sono sempre dietro l’angolo e sul 17-17 la panchina bianconera e costretta a fermare il gioco. Dopo la sosta però, salgono in cattedra i sorani, mettendo a terra la palla del 25-20 che vale il 2-1.

Subito forte Sora nel quarto set ed è 7-3. Le forze bianconere, in grande spolvero, non lasciano diritto di replica agli avversari, ed è 16-8. Il tabellone segna il 20-10, e Cacciatore opta per l’interruzione. Tutto scorre più che liscio però, ed è 25-10.
3-1 e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si laurea campione territoriale.

“Rispetto all’inizio del campionato, semifinali e finale sono stati gli unici momenti in cui ho avuto tutti gli effettivi – spiega coach Giacchetti -. Partivamo quindi da sfavoriti vista la classifica di fine campionato, ma solo agli occhi degli altri perché sapevamo di avere potenziale. La squadra è stata allestita per vincere il campionato ma soprattutto, per costruire qualcosa per la stagione prossima. In campo infatti, c’erano solo due giocatori del 2003, uscenti dell’Under 16. Per quanto riguarda gli altri, sono tutti 2004 o addirittura più piccoli. Ci hanno aiutato molto anche gli innesti di Andrea Neroni e Fabio Fiaschetti da Castro dei Volaci e quello di Piergiorgio Ciardi di Frosinone. Sicuramente hanno aggiunto quel qualcosa che mancava in un gruppo già molto numeroso e ben formato.
I progressi del capitano Di Gasparro, che finalmente ha potuto giocare da titolare ed ha gestito benissimo soprattutto la parte finale del campionato, sono ben visibili, così come quelli di Sili che è diventato un killer. Prima di ogni partita infatti, scherzando, si scommette su quanti ne ammazzerà in campo.
Le partite hanno aiutati i ragazzi a raggiungere un buon livello, almeno per la categoria provinciale. Vedremo la fase regionale come si prospetterà, anche se, oggettivamente, non sarà facile.
Un grazie di cuore va ad Alessandro Tiberia e Chiara Ottaviani, che sono sempre a disposizione e sempre presenti. Alessandro, coordinatore del settore giovanile, non ci fa mai mancare niente, e se siamo a questi livelli è perché lui, in modo certosino e con tantissima pazienza, sta lavorando sul settore giovanile, e i risultati si vedono, nei numeri e sul campo. Ringrazio tanto anche tutti gli atleti del gruppo, perché per noi dello staff è stato bello vedere che, anche i non convocati, sono venuti a sostenere in divisa i propri compagni, sono stati con loro prima e dopo la partita e li hanno tifati durante il gioco”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Domani a Ceprano le Finali Territoriali U16 maschile e femminile

, ,

Domani a Ceprano di scena le Finali Territoriali dei campionati Under 16 maschile e femminile, e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora è pronta a scendere in campo con ben due squadre, alle ore 16 con le quote rosa dell’Argos Volley e alle 17:30 con i ragazzi bianconeri.

Dopo un campionato di alto livello, è arrivato il momento della fase finale per le ragazze di coach Salvatore Pica. Dopo aver battuto l’Olimpia Volley Sora Rosa ai quarti di finale e il Pileum Volley in semifinale, ad attendere le atlete ci saranno le cugine dell’Olimpia Volley Sora Bianca, vincitrici della seconda semifinale, contro la Pallavolo Alatri. L’ennesimo scontro stagionale tra le due società sorane, ma questa volta la posta in palio è ancora più alta. Oltre allo scettro di regina territoriale infatti, è in gioco anche l’accesso alla fase regionale.

Anche i ragazzi di coach Giacchetti sono attesi per la bella. Dall’altra parte della rete la pallavolo Olevano, prima classificata nella fase a gironi. Niente paura però, per i giovani atleti dell’Argos Volley che hanno saputo dimostrare di essere all’altezza di ogni sfida e di poter fare bene, merito della grinta e del gioco di squadra che li contraddistingue.
Dopo le due semifinali di andata e ritorno, strappate in maniera netta con un doppio 3-0 ai coetanei dell’Olimpia Volley Sora, è tempo di tirare fuori le unghie e lottare per il titolo territoriale.

Sarà un pomeriggio intenso e ricco di emozioni, quindi, in casa Argos Volley, ma sicuramente le due formazioni sapranno prendersi le proprie soddisfazioni.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Arogs Volley

Contro l’Olimpia, l’Under 16 Maschile si regala la Finale Territoriale

, ,

Altra finale territoriale conquistata in casa Argos Volley. Dopo l’Under 14 femminile è la volta dell’Under 16 maschile che annientando in semifinale, sia all’andata che al ritorno, l’Olimpia Volley Sora, accede all’ultimo atto della kermesse.
Ad attenderla al traguardo, la vincente dell’altra semifinale tra Victoria Volley e Pallavolo Olevano.

Doppia vittoria e doppio 3-0 dunque per i ragazzi dei coach Giacchetti e Ottaviani ai danni dei cugini allenati da Anna Fabrizio. Nella giornata di giovedì 14 febbraio, infatti, le due formazioni si sono sfidate sul taraflex del PalaGlobo “Luca Polsinelli” di via Ruscitto per la gara di andata. I padroni di casa, in poco più di 40 minuti di gioco, sono riusciti ad archiviare la pratica con un netto 3-0 (25-12; 25-13; 25-19), frutto del gioco di squadra e della tenacia delle forze bianconere.

E’ cambiato poi il campo per la gara di ritorno, ma non la voglia di vincere. Così Di Gasparro e compagni, hanno battuto l’Olimpia Volley Sora nella palestra della scuola media “Giuseppe Rosati” con un altro imperioso 0-3 (21-25; 19-25; 16-25).
Qualche concessione di troppo, in questo caso per gli uomini di Giacchetti, ma non abbastanza. Il match fila liscio e senza intoppi, e le giovani leve possono esultare per la conquista della finale.

“Il risultato delle due semifinali è dipeso dal fatto che, per la prima volta, nelle due partite, ho avuto tutti gli effettivi – spiega coach Giacchetti -. In tutto il campionato infatti, non c’è mai stata una gara in cui ho avuto la rosa al completo, comprese le due contro l’Olimpia. Ho un ottimo gruppo e sono straconvinto che possa fare molto bene. Sicuramente la finale ce la giocheremo alla grande, anche se non dovessimo partire da favoriti. I ragazzi hanno giocato molto molto bene la prima semifinale, un po’ meno la seconda, ma il divario tra le due squadre è tanto, e infatti la partita è stata facile, sia all’andata che al ritorno. Tutto nella norma, e ne è la dimostrazione il fatto che, giocare in quella palestra e vincere 3-0 è durissima per chiunque, soprattutto per ragazzini di 13-14 anni.
Menzione particolare per il palleggiatore e capitano Di Gasparro che ha raggiunto un livello tecnico molto molto elevato per l’età che ha, considerando che ha sempre fatto il secondo di Cocco, giocando quindi pochissimo. Grande merito per questi risultati è anche di Piergiorgio Ciardi, che ha fatto due ottime gare, così come tutto il campionato. Altra prestazione degna di nota nella semifinale di ritorno è stata quella di Andrea Neroni, e non bisogna tralasciare Sili, che sta raggiungendo livelli impensabili a inizio stagione. Ha raggiunto una grande maturità ed è conscio dei propri mezzi e soprattutto del fatto che può migliorare tanto. E’ molto autocritico, e quindi raramente soddisfatto per le sue prestazioni, ma questo lo agevola e lo rende un elemento su cui poter lavorare molto bene.
Ora incrociamo le dita per la finale, noi ce la metteremo tutta”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

Primo posto e finali blindate per l’Under 18 maschile

, ,

Con 28 punti e 9 vittorie su 10 partite disputate, a solo 2 giornate dalla fine del campionato, primo posto e finali blindate per l’Under 18 maschile Globo Banca Popolare del Frusinate Sora dei coach Vittorio Giacchetti e Chiara Ottaviani.
Filotto di 9 punti per i giovani dell’Argos Volley contro Aquino, Frosinone e Veroli.

LUDI PALLAVOLO AQUINO – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 1-3 (20-25; 25-21; 22-25; 22-25)
Bella vittoria in casa della testa di serie Aquino per i giovani della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
Nel primo set Natalizio e compagni si portano subito in vantaggio 1-0.
Secondo set di fuoco, ma Sora è fallosa ed è 1-1.
Tutto facile, poi, nel terzo e nel quarto tempo per l’1-3 finale.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – VICTORIA VOLLEY FROSINONE 3-0 (25-9; 25-14 ; 25-21)
Vittoria facile e in scioltezza per i fratelli maggiori dell’Argos Volley sui coetanei canarini. Nel primo set i volsci viaggiano inarrestabili e subito si portano avanti. Mischia allora le carte in tavola coach Giacchetti, dando possibilità a tutti i suoi atleti che, con la naturalezza del proprio gioco, la fanno da padroni per il 3-0.

VOLLEY VEROLI – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 (18-25; 23-25; 18-25)
Scontro al vertice per i giovani Sorani che esultano per la conquista della vetta della classifica.
Primo set in netto favore dei bianconeri ospiti, è infatti un imperioso 18-25 a mandare tutti al cambio campo. Sora lotta con le unghie e con i denti anche nella seconda frazione e, nonostante qualche errore di troppo, riesce a spuntarla per il vantaggio dello 0-2. Tutto facile, poi, nel terzo tempo, dove con un altro importante 18-25, gli ospiti conquistano la vittoria e la vetta della classifica.

Roberta Velocci – Giovanili Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Giovanili: l’avvio del 2019 sorride al settore maschile dell’Argos Volley

, ,

Continuano le attività del settore giovanile maschile di marca Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Nonostante la breve pausa per le festività natalizie, i giovani atleti dei coach Giacchetti e Ottaviani, non hanno perso tempo e sono subito tornati a sudare, prima in palestra e poi sul campo da gioco tra amichevoli e campionato.

I primi a farlo sono stati i ragazzi dell’Under16 maschile. Nella giornata di domenica, prima della “TombolaVolley” e dunque del match tra Sora “bianca” e Sora “nera”, Di Gasparro e compagni hanno calcato il taraflex del PalaGlobo “Luca Polsinelli” contro i coetanei dell’Asd Leonessa Avezzano Volley 2015. Un’amichevole coinvolgente che ha regalato spettacolo ai presenti e permesso ai giovani atleti di scontrarsi con pari età differenti da quelli del proprio campionato. L’ennesimo guanto di sfida lanciato da coach Ottaviani e Giacchetti ai propri ragazzi, che hanno però risposto nel migliore dei modi, portando a casa un bel 3-1, frutto di impegno e lavoro di squadra.
Neanche 24 ore però, ed è tempo di tornare a dedicarsi a pieno regime al campionato. Nella serata di lunedì infatti, nel Palazzetto di Via Ruscitto l’Under18 e l’Under14 maschile, hanno sfidato rispettivamente la Pallavolo Broccostella e il Victoria Volley, portando a casa tutta la posta in palio in circa 40 minuti di gioco.

UNDER 18 MASCHILE
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – COMPUTER DISCOUNT PALLAVOLO BROCCOSTELLA 3-0 (25-10; 25-12; 25-16)
Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per D’Amico e compagni. Nella prima gara dell’anno nuovo infatti, i fratelli maggiori dell’Argos Volley consolidano la vetta della classifica con ben 19 punti all’attivo e solo 4 set persi durante tutto il girone di andata. Questa volta, ad inchinarsi sul campo locale del PalaGlobo, i ragazzi della Pallavolo Broccostella. Ottima la prestazione dei bianconeri, con Giacchetti che mischia ripetutamente le carte in tavola, dando almeno una possibilità a tutti gli atleti a referto. Primo e secondo set senza storia. Sora serve bene e, con l’efficienza della seconda linea, riesce a mettere palla a terra senza problema alcuno. Qualche punto in più, per gli ospiti, solo nel terzo game, ma mai abbastanza per impensierire i padroni di casa.

UNDER 14 MASCHILE
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – VICTORIA VOLLEY 3-0 (25-8; 25-18; 25-11)
Gara a senso unico, quella tra i piccoli dell’Argos Volley e i coetanei del Victoria Volley di Frosinone. Neanche 40 minuti di gioco e solo 37 punti in 3 set per gli avversari, con Sora che vola verso la seconda piazza della classe, a pari punti con la prima, il GLM Boville Volley. Primo set deciso, nel quale Tomassi e compagni non concedono replica alcuna ai canarini. A regalare loro qualche punto, ma non abbastanza, ci pensa il calo di tensione dei locali nel secondo tempo. Basta però, un richiamo all’attenzione da parte della panchina, e la terza frazione sorride alla Globo, regalandole la vittoria.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Giovanili: vincono ancora l’under 16 e 18 maschile

, ,

Ancora vittorie per il settore giovanile dell’Argos Volley. Questa volta, però, è toccato ai giovani atleti della maschile Globo Banca Popolare del Frusinate Sora di coach Vittorio Giacchetti. Vincono infatti, i ragazzi dell’Under18 e dell’Under16, portando a casa punti importanti in chiave classifica.

UNDER 18: GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – SCUOLA VOLLEY CECCANO 3-0 (25-10; 25-14; 25-17;)
Tutto facile nel match contro Ceccano per D’amico e compagni. Soli 3 set e neanche un’ora di gioco per consolidare la vetta della classifica. 16 punti in 6 partite disputate, di cui una sola persa al tie break con la seconda della classe.
Il primo set vede i padroni di casa far male al servizio mettendo tra se e gli avversari punti ben 15 lunghezze al cambio campo. Ancora bene Sora nel secondo set, con la panchina che mischia le carte in tavola, ma il risultato resta invariato ed è 25-14. Senza storia anche il terzo con i padroni di casa che, pur concedendo qualcosa in più, si regalano la vittoria con il 25-17.

UNDER 16: VICTORIA VOLLEY FROSINONE – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 1-3 (20-25; 25-23; 20-25; 21-25;)
Altri 3 punti in casa Argos Volley, questa volta nelle casse dell’Under 16 che, nella giornata di domenica 23 dicembre, si è fatta un bel regalo di Natale.
Sili e compagni, in un match rivelatosi a tratti spinoso, riescono ad avere la meglio sui giallazzurri del Victoria Volley.
Il primo set finisce con il risultato di 20-25 ad appannaggio degli ospiti che lottano palla dopo palla e mettendo a terra con naturalezza. Nel secondo tempo però, i bianconeri si complicano la vita, lasciando che gli sfugga tra le mani e concedendo ai locali di pareggiare i conti. Terza e quarta frazione poi, a senso unico, con i ragazzi di marca Globo che, punto dopo punto, si avvicinano verso la vittoria, lasciando a bocca asciutta i padroni di casa e portandosi verso la terza piazza della classifica.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: infranti i sogni dell’Under 16 maschile ai quarti della fase regionale

, ,

Si arresta ai quarti di finale la corsa dell’Under 16 maschile di marca Biosì Indexa all’interno del campionato regionale di categoria. I sorani, di scena domenica 8 Aprile al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, subiscono un severo 0-3 (19-25; 23-25; 16-25) dal Green Volley.

Ottima partita in attacco e in ricezione per Natalizio e soci, non altrettanto bene il servizio che regala punti preziosi agli avversari. A giocare a sfavore dei volsci anche la panchina corta.

Il primo set si apre con le due formazioni che si studiano, concedendo ben poco. La fase offensiva fa la differenza nel gioco bianconero, complici la lucidità di Iafrate in seconda linea e la precisione di Cocco in cabina di regia. Nel momento clou del match però, la tensione si fa sentire ed è 0-1 per gli ospiti.

Nella seconda frazione, la Biosì Indexa Sora scende in campo con piglio diverso, ma i troppi errori in battuta – ben 11 nel secondo periodo – permettono al Green Volley di restare a galla. Nonostante gli inarrestabili attacchi di D’Amico, Natalizio e Caschera, il parziale sorride di nuovo ai rivali.

Lo 0-2 sul tabellone da il via al terzo game che vede i giovani bianconeri perdere di freddezza, punto dopo punto. A complicare la situazione ovviamente, anche l’esito dei set precedenti, buttati via dai 9 metri dai ragazzi di coach Giacchetti. I romani, allora ne approfittano per archiviare la pratica, ed è 0-3.

“Abbiamo fatto una bella partita in attacco ed in ricezione, soprattutto nei primi due parziali – ha dichiarato coach Giacchetti al termine del match -. Natalizio, D’Amico e Caschera hanno messo palla a terra come mai prima d’ora, bravissimo anche Iafrate in ricezione. Purtroppo, però, abbiamo concesso troppo in battuta, ben 11 gli errori del secondo set. E’ un peccato perchè, dal punto di vista degli altri fondamentali, non abbiamo mai giocato così bene. E’ stata una partita di alto livello, almeno nel primo e nel secondo set, poi nel terzo ci siamo lasciati andare. La fortuna non è stata dalla nostra parte vista anche la panchina dimezzata dall’influenza. Ci mangiamo quindi le mani per la partita contro il Green Volley ma finiamo la fase regionale sicuramente abbastanza soddisfatti e consapevoli di poter fare bene. E’ un peccato perchè, dal punto di vista degli altri fondamentali, non abbiamo mai giocato così bene. E’ stata una partita di alto livello, almeno nel primo e nel secondo set, poi nel terzo ci siamo lasciati andare. La fortuna non è stata dalla nostra parte vista anche la panchina dimezzata dall’influenza. Ci mangiamo quindi le mani per la partita contro il Green Volley ma finiamo la fase regionale sicuramente abbastanza soddisfatti e consapevoli di poter fare bene”.

Giovanili: Biosì Indexa Sora regina del campionato territoriale Under 16 maschile

, ,

10 gare vinte su 10 disputate;
30 punti in classifica messi a referto;
30 set conquistati contro i soli due persi;
8 vittorie per 3-0, solo due i 3-1, entrambi contro il Volley Veroli, seconda della classe;
6 punti di distanza dalla diretta inseguitrice, 15 dalla terza classificata.

Sono questi alcuni dei numeri dell’Under 16 maschile della Biosì Indexa Sora che, nel pomeriggio di mercoledì 28 febbraio, ha impartito un netto 3-0 (13/25 15/25 13/25) all’A.s.d. Scuola Volley Ceccano, chiudendo la prima fase di campionato in vetta alla classifica.
Ad aprire la scalata alla vetta dei giovani dell’Argos Volley la partita contro il Volley Veroli, finita con un importante 3-1 (16/25 25/20 25/17 25/16). Nella seconda di campionato arriva la prima trasferta in terra romana. Le porte che si aprono sono quelle del palazzetto dei coetanei dell’Asd Pallavolo Olevano sui quali i sorani si sono imposti con un bel 0-3 (21/25 24/26 18/25). La terza vittoria arriva in casa contro l’Asd Castro Volley con un altro 3-0 (25/9 25/19 25/22). Per la penultima del girone di andata è di nuovo trasferta, questa volta in quel di Morolo contro l’Eidos Volley di coach Gatto, che cede anche lui il passo per 0-3 (11/25 16/25 9/25). Ultima di campionato casalinga per la Biosì Indexa che, ancora con un 3-0 (25/20 25/14 25/17) ai danni del Volley Ceccano arriva al giro di boa conquistando l’intera posta messa in palio.

Il girone parte con il secondo 1-3 (15/25 25/21 23/25 21/25) stagionale, ancora una volta contro la diretta inseguitrice Volley Veroli. E’ la volta poi dei coetanei olevanesi, che escono sconfitti dal PalaGlobo con un ridondante 3-0 (25/21 25/14 25/12). Terza di ritorno in visita all’Asd Castro Volley di Luciana Mantua, che subisce la foga volsca ed è ancora 0-3 (15/25 17/25 23/25). La penultima giornata vede la formazione dell’Argos Volley imporsi con un altisonante 3-0 (25/14 25/12 25/11) sui coetanei dell’Eidos Volley. Ultimo gradino della scalata alla vetta è poi la gara contro il Volley Ceccano, che mette ufficialmente nelle mani della Biosì Indexa Sora lo scettro di regina del campionato regalandole poi l’accesso alla seconda fase.