Articoli

L’Under 18 maschile Campione Territoriale

, ,

L’under 18 maschile della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si laurea Campione Territoriale.
Vincendo per 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17) la finale contro la Ludi Pallavolo Aquino disputata ieri mattina nella splendida cornice da Serie A del PalaCoccia di Veroli, i ragazzi dei coach Giacchetti e Martini, oltre allo scettro territoriale, conquistano anche l’accesso di diritto alla fase regionale.

Un match dal doppio volto, che vede Sora fare il bello e il cattivo tempo, con Natalizio e compagni che a tratti regalano troppo. Dall’altra parte della rete, una buona formazione come quella di Aquino, mai capace però di insidiare fino in fondo le forze bianconere.

Punto a punto nell’avvio del primo set tra i due sestetti. I giovani bianconeri prendono il largo e, sull’11-9, costringono Vizzaccaro alla sosta. Nulla da fare però. Quando le due formazioni tornano in campo, i ragazzi targati Globo continuano a macinare punti e, un passo alla volta, arrivano sul +6 del 18-12 che obbliga di nuovo la panchina avversaria al time out. Cocco smista bene le bocche di fuoco, e sulle ali dell’entusiasmo, D’Amico mette a segno il punto del 25-13 che vale l’1-0.

Stesso avvio di parziale nel secondo set, e stesso copione. Sora spinge ma Aquino risponde presente ed è 8 pari. Ci provano i ragazzi della Ludi a mettere la testa avanti, ma la Globo aggredisce al servizio ed è 18-14. Arriva allora l’interruzione di Gioco da parte di coach Vizzaccaro, che sortisce l’effetto desiderato. Macinano infatti lunghezze Rogacien e soci, fino al 18-17, quando Giacchetti richiama a se i propri ragazzi. Tutto facile poi, al rientro in campo. Sili aggredisce dal centro, Farina attacca lungolinea e, con il mani fuori del 25-20, Sora si porta sullo 2-0.

Parte subito bene il sestetto volsco nel terzo tempo, ed è 7-4. Azzera poi le distanze la Ludi, innescando il testa a testa fino all’11-12 quando la panchina bianconera ferma il gioco. Nulla da fare, però. Gli atleti di Vizzaccaro sembrano avere la meglio, fino al 12-17, quando Giacchetti opta per un’altra sosta. Il servizio della Globo fa male agli avversari, ed è subito 15-17. Ancora interruzione, questa volta a favore degli Aquinati, ma al ritorno in campo Sora diventa fallosa e regala il 16-22. Iafrate in seconda linea fa la differenza e spinge verso il recupero, con Abballe che serve bene, ed è 22 pari. Arriva però lo sprint firmato Ludi, 22-25. 2-1, e tutto ancora in ballo.

Testa a testa anche nella quarta frazione, o almeno così sembra. Qualche calo di tensione però, e sul 4-7 suona la sveglia per Natalizio e compagni. Un punto la volta, le distanze si accorciano, ma la svolta arriva con il cambio al servizio. Giacchetti inserisce Caschera per Farina e, un ace dopo l’altro, un attacco dopo l’altro, Sora la ribalta ed è 13-9. Ancora la Globo a segno, ed è 17-13. Interrompe di nuovo il gioco la panchina aquinate, ma poco cambia e sul tabellone è 21-15. Natalizio e D’amico allora, in grande spolvero, mettono a terra la palla che vale il 25-17 e il titolo territoriale.

Alla fine del match, ha dichiarato coach Vittorio Giacchetti:

“In questa gara finale sicuramente abbiamo giocato un po’ al di sotto delle nostre qualità e delle nostre potenzialità. Abbiamo giocato discretamente soltanto a sprazzi, nella seconda metà del primo e del quarto set, quando dallo svantaggio abbiamo chiuso entrambi abbastanza agevolmente.
Il divario tra i due sestetti era comunque abbastanza netto, e si è visto. Siamo una squadra molto completa in ogni reparto, e abbiamo anche tre giocatori in panchina che potrebbero giocare titolari tanto quanto gli altri. Infatti quando è uscito Farina per problemi fisici ed è entrato Caschera, ha fatto un’ottima partita. Lo stesso Costantini, che di solito si alterna in fase di difesa con Iafrate, oggi per esigenze tecniche non ha giocato libero ma, quando è entrato in campo, ha dato il suo bel contributo.
Tanti complimenti comunque all’Aquino di mister Andrea Vizzaccaro che ha meritato di essere in finale con noi. In base a tutto ciò che è venuto fuori dal campionato però, abbiamo sicuramente meritato la vittoria di oggi. In campionato abbiamo ceduto il passo al tie break proprio solamente ad Aquino, per il resto abbiamo lasciato indietro solamente tre set.
Bravi tutti, dal primo all’ultimo, anche se una menzione particolare la merita Francesco Iafrate, che oggi ha veramente giocato in maniera egregia. Questo è un gruppo che per la maggioranza, porto avanti da quando facevano l’under 14 e che mi sta regalando grandi soddisfazioni. Con me, hanno già vinto Under 14, Under 16 ed Under 18. Tra l’altro questo è il loro primo anno di under 18 pura, tanto che l’anno prossimo, tranne Mattia Farina, saranno tutti quanti ancora nella stessa categoria”.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – LUDI PALLAVOLO AQUINO 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINTE SORA: Abballe E.; Caschera C.; Cocco M.; Costantini E.; D’Amico G.; Di Gasparro L.; Farina M.; Giaquinto F.; Iafrate F. (L); Mastroianni A.; Natalizio L. (K); Sili G..
I. All: Giacchetti Vittorio; II All: Martini Fabio; Dir: Tiberta Alessandro

LUDI PALLAVOLO AQUINO: Bono A.; De Santis C.; Di Brango L.; Lanni S. (L); Mastronicola G.; Rogacien A. (K); Sacco A.; Scappaticci M.; Sera G.; Tanti A..
I. All: Vizzaccaro Andrea; Dir: Bartolomucci Monu.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley