Articoli

Doppia convocazione azzurra, Bonami e Caneschi alla corte del Ct Blengini

, ,

Una squadra di giovani. “Troppo giovani”, dicevano. Lo dicevano quelli che non credevano nel piccolo grande miracolo compiuto dall’Argos Volley in questa sua terza stagione di SuperLega. Eppure, da quella feconda fucina denominata Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ne sono partorite di soddisfazioni.
Dalla ‘scoperta’ di atleti stranieri oramai entrati nella storia della pallavolo, al raggiungimento di traguardi neppure timidamente sognati ad inizio campionato – quello acclarato era la salvezza, non certo il nono posto – passando per la valorizzazione a 360 gradi di quei giovanissimi che tanto hanno fatto parlare di loro.

Il roster più ‘verde’ d’Italia può infatti alzare il calice nuovamente. Brindisi ‘bis’ in casa Sora per la doppia convocazione in azzurro di due suoi gioiellini: il centrale Edoardo Caneschi (classe ’97) e il libero Federico Bonami (classe ’93).
Il ct della Nazionale, Gianlorenzo Blengini, ha infatti ufficializzato la lista dei 30 convocati per la Volleyball Nations League 2019. E tra questi figurano i nomi dei due bianconeri che dal 5 al 10 maggio a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti, lavoreranno nel primo collegiale stagionale della Nazionale Maschile Seniores.
Inutile nascondere l’emozione che nasce, assieme all’inevitabile orgoglio e al forte desiderio di ben figurare, nei due atleti in maglia volsca.

“Sono profondamente felice per questa convocazione – spiega proprio Federico Bonami – che è arrivata a circa un mese dal termine del campionato. Credo che questa chiamata non premi soltanto me ma tutto il lavoro fatto con la squadra del Sora. Premia i ragazzi, la società, lo staff, la proprietà che ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di giocare per la prima volta in SuperLega. Voglio ringraziare Gigi Duro per avermi messo in condizione, Giacomo Paone che mi ha sempre ‘aggiustato’ nei piccoli acciacchi, Adi Lami che ha sapientemente gestito il gruppo, a patron Gino Giannetti che ha costruito la squadra, ai coach Mario Barbiero e Maurizio Colucci per il modo in cui sono riusciti a farci fare, a me e a tutta la formazione, un grande salto di qualità, lo chef Leo Grimaldi che ci ha nutrito per mesi, e a tutti coloro che mi hanno permesso di arrivare qui. Questo traguardo personale mi rende estremamente contento. Ci tenevo davvero a ringraziare tutti e a condividere con questo club un altro successo. Non vedo l’ora di cominciare questa esperienza. Ho tanta voglia di lavorare, migliorarmi e godermi una delle soddisfazioni più belle per uno sportivo”.

A questo punto, dopo la ‘sopresona nazionale’, viene quasi lecito porsi una domanda: se l’Argos Volley è capace di dare spazio ai ragazzi, di farli salire di livello e renderli in grado di ammaliare il ‘palcoscenico Italia’, chissà il prossimo anno quali assi estrarrà dal cilindro?
Dopo la dichiarazione all’intero panorama pallavolistico di aver regalato alla SuperLega un top player come Pektovic e lucenti tasselli di casa nostra proprio come Bonami e Caneschi, quale sarà il prossimo passo?
In attesa di svelare i nomi che avranno tra le loro mani il destino del club alla sua quarta esperienza in massima serie, la società intende fare i suoi migliori auguri ai due giocatori, certa che la renderanno ancora una volta fiera di loro.

Cristina Lucarelli – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Primo Collegiale Nazionale per Edoardo Caneschi

, ,

Vacanze finite per Edoardo Caneschi, a partire dal prossimo lunedì 21 maggio prenderà parte al collegiale che lo vedrà impegnato con la Nazionale B Maschile a Roma per una settimana.
Agli ordini del tecnico Gianluca Graziosi, e assieme al gruppo dei convocati, arriva finalmente il primo impegno ufficiale che farà lavorare il centrale sorano in vista dei Giochi del Mediterraneo in programma a Tarragona dal prossimo 22 giugno al 1 luglio.

A fine aprile il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana, Gianlorenzo Blengini, rese noti i nomi dei partecipanti alla prima edizione della Volleyball Nations League ai quali poi ha aggiunto ulteriori tredici ragazzi per un secondo gruppo che lavorerà tutta l’estate principalmente in vista dei Giochi del Mediterraneo, ma che sarà impegnato anche in alcuni stage con altre squadre Nazionali la cui calendarizzazione ancora non è nota.

“Sono giocatori vicini alla Seniores – ha spiegato il Ct della nazionale -, ma ancora non al loro livello. Restando fermi cinque mesi tra la fine e l’inizio del successivo campionato, questa forbice non farebbe altro che aumentare il divario.
Lavorando invece per un obiettivo come i Giochi del Mediterraneo, questo permette loro di rimanere in attività tutta l’estate, provando inoltre a diminuire il gap che li separa dai big. L’obiettivo dunque del secondo gruppo, è quello di dare continuità al lavoro di alcuni di questi ragazzi che hanno una progettualità importante e che in questo momento della loro crescita non possono permettersi di stare fermi. Al momento non possono rientrare nel gruppo della Nazionale Maggiore, ma al contempo hanno bisogno di allenarsi con continuità e intensità”.

Per questo primo appuntamento dunque, i convocati sono: Andrea Argenta (Azimut Modena), Giacomo Raffaelli (Bunge Ravenna), Roberto Russo (Club Italia), Luca Spirito (Calzedonia Verona), Nicola Pesaresi (Calzedonia Verona), Riccardo Sbertoli (Revivre Milano), Giulio Sabbi (Azimut Modena), Gabriele Maruotti (Taiwan Excellence Latina), Marco Pierotti (Caloni Agnelli Bergamo), Oreste Cavuto (Diatec Trentino), Nicola Tiozzo (Ceramica Scarabeo GCF Roma), Fabio Ricci (Sir Safety Perugia), Edoardo Caneschi (Biosí Index Sora), Gianluca Galassi (Revivre Milano).

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora

L’estate di Caneschi si tinge d’azzurro

, ,

Il successo non è mai un caso, è una scelta. E come tale viene dalla consapevolezza che il proprio mestiere comporta sacrifici, a volte enormi per un ragazzo di 19 anni. Ma quando si ha la fermezza di credere nei propri sogni, la volontà di dedicarvisi e l’umiltà di imparare da chi ne sa qualcosa in più, allora diventa anche possibile che un obiettivo all’apparenza lontano si trasformi in tangibile, meravigliosa realtà. E’ successo a Edoardo Caneschi, giovanissimo gigante oramai “figlio” della Biosì Indexa Sora, che dopo la chiamata da parte della società bianconera nella scorsa estate, si è fatto notare in massima categoria, illuminato dai riflettori della SuperLega e dei media nazionali.

Caneschi, dal suo posticino, quello conosciuto come “numero 3”, si è fatto strada, partita dopo partita, muro dopo muro, veloce dopo veloce; Edo – come è confidenzialmente chiamato da amici e colleghi – si è guadagnato lo spazio titolare, la fiducia di mister, compagni, pubblico e società, è maturato, cresciuto, migliorato e adesso si è guadagnato anche una convocazione di prestigio, quella di Gianlorenzo “Chicco” Blengini tra gli azzurri della sua nazionale. Perché oltre la rosa che parteciperà alla prima edizione della Volleyball Nations League, altri 13 atleti sono stati scelti, un secondo gruppo che lavorerà, durante l’arco dell’estate, principalmente in vista dei Giochi del Mediterraneo in programma a Tarragona dal 22 giugno al 1 luglio. Di tale “gruppo B” farà parte, dunque, il centrale dell’Argos Volley.

Una soddisfazione unica, tanto per Caneschi quanto per il club volsco, che fa un grosso in bocca al lupo al suo “piccolo grande” uomo, certo che saprà fare tesoro di un’esperienza unica e che Edoardo commenta così:

“Questa convocazione per me è una grandissima soddisfazione e devo ammettere che, ad inizio anno, non me la sarei davvero mai aspettata. Sono emozionato, orgoglioso e grato di poter partecipare a questa avventura, felice di cogliere un’enorme opportunità di ulteriore maturazione. Il fatto di non dovermi fermare nei mesi estivi mi permetterà di continuare a migliorarmi sotto tutti i punti di vista. Mi sento in dovere di ringraziare la Biosì Indexa Sora e coach Mario Barbiero: questa chance è anche merito loro, perchè è grazie al lavoro svolto qui e alla fiducia che mi è stata data fin dall’inizio se ho raggiunto questo importante traguardo. Giocando con il Sora ho potuto farlo in A1 e questa non è una cosa da poco, ma un fattore che mi ha fatto davvero cambiare approccio all’agonismo e un puntello fondamentale per il mio futuro di pallavolista. Ora dovrò impegnarmi tanto, mettere tutto me stesso in ogni attività e allenamento; cercherò di ricavarmi il mio spazio, dare il mio contributo alla squadra e provare a conquistare ancora altre soddisfazioni”.

Certo che così sarà, lo staff sorano condivide il felice stato d’animo del suo giocatore e lo aspetta per correre insieme verso nuovi obiettivi.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Sora in campo contro il Giappon

,

Appuntamento internazionale per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che mercoledì 2 marzo alle ore 17,30 al PalaGlobo “Luca Polsinelli” ospiterà per una amichevole di lusso la Nazionale del Giappone Under 23.

Porte aperte e fari accesi a illuminare il rettangolo da gioco di via Ruscitto dunque dove già ben quattro tv nipponiche si sono accreditate per riprendere le immagini della gara.

La nazionale giapponese universitaria è arrivata a Roma nel fine settimana e si fermerà presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti per uno stage di otto giorni durante i quali sosterrà una serie di allenamenti congiunti con il Club Italia e alcune amichevoli.

Il team dell’Asia Orientale, nella cui fila milita anche l’ex modenese Yuki Ishikawa, ha già archiviato con una vittoria per 3-1 (26-24, 26-24, 17-25, 25-22) il Club Italia di Michele Totire.
Nel corso della settimana invece disputerà test match sul campo della Ninfa Latina e su quello sorano il prossimo mercoledì 2 marzo alle ore 17,30.

L’ingresso al PalaGlobo è gratuito e aperto a tutti coloro che abbiamo curiosità di vedere la nazionale B del Giappone ma soprattutto la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora confrontarsi con una realtà internazionale.