Articoli

Domenica al PalaGlobo triangolare tra i CQR Lazio, Campania e Molise

, ,

Tutto pronto al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, per accogliere il Torneo Triangolare delle Rappresentative Regionali femminili che si terrà nella giornata di domenica 9 giugno a partire dalle ore 10:00.

Ben 16 atlete del CQR Lazio, la selezione regionale guidata da Simonetta Avalle e Francesco Rita, che sfideranno le pari età del CQR Molise e del CQR Campania, in una giornata all’insegna della pallavolo e della sana competizione.
Il programma prevede due gara nella mattinata, alle ore 10 il CQR Lazio sfiderà quello del Molise, e alle ore 11:30 il Molise nuovamente in campo contro la Campania. Nel pomeriggio altre tre gara con orari indicativi 16:00, 17:30 e 19:00.

Tra le ragazze che prenderanno parte alla kermesse, ben sette militano nel campionato territoriale di Frosinone, quattro delle quali proprio in maglia Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
Dopo aver ben figurato all’interno del CQT, infatti, Beatrice Marconi, Giulia Martino, Alessia Mulattieri e Giulia Silani, porteranno alto il nome dell’Argos Volley anche in questa occasione.
Le altre atlete della provincia sono Paesano Giulia (Olimpia Volley Sora), Vizzaccaro Maria Grazia e Zubiani Giorgia (Ludi Pallavolo Aquino).

Un grande traguardo quindi, per le giovani bianconere che, dopo aver lavorato tanto e sudato in tutta la stagione, si sono conquistate, meritatamente, un posto nella selezione regionale dove sicuramente riusciranno a dire la loro.

“Sono molto contento del fatto che, ben quattro delle nostre ragazze siano riuscite a conquistarsi un posto tra le migliori 16 della regione – dice Mario Pica, dirigente del settore giovanile dell’Argos Volley -. Hanno lavorato tanto durante la stagione, senza mai fermarsi, gettando tanto sudore in palestra e sul campo. Penso che questa sia la giusta ricompensa per tutti i loro sforzi, con la speranza e l’augurio che possa essere per loro un punto di partenza”.

Un grande in bocca al lupo da parte di tutta la famiglia Argos Volley, a Beatrice, Giulia, Giulia e Alessia.

Roberta Velocci – Giovanili Argos Volley

Il maltempo non ferma l’”Oasi dei Sapori Volley Cup”

, ,

Il maltempo previsto per domani, domenica 19 maggio, non preoccupa assolutamente l’Argos Volley e tutto il suo staff che alacremente sta continuando a lavorare all’organizzazione della grande festa dell’”Oasi dei Sapori Volley Cup”.
La Finalissima della sesta edizione del torneo interscolastico, la terza del torneo delle Diocesi, come anche la terza tappa di minivolley, si terranno all’interno del PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

A partire dalle ore 10 sarà possibile immergersi in un clima colorato e vivace, dove l’entusiasmo di centinaia di bambini animerà l’impianto sportivo sede di allenamento della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, con alcuni dei suoi atleti nelle vesti di arbitri e allenatori.

Partite sul campo, gioia sugli spalti e tante sorprese e ospiti graditi con la presenza del Vescovo, Sua Eccellenza Gerardo Antonazzo, per un momento spirituale e la benedizione dello sportivo, nonché quella dei genitori del Maresciallo Capo Luca Polsinelli a cui è intitolata la struttura di via Ruscitto. Il gran finale sarà la conferenza stampa di presentazione del nuovo primo allenatore della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, Maurizio Colucci, prevista alle ore 17:30.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

“Oasi dei Sapori Volley Cup”: chiusa la seconda fase, ecco le finaliste

, ,

Conclusa la seconda fase della sesta edizione del tanto atteso torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”, organizzato dall’Argos Volley in collaborazione con i docenti e i dirigenti degli istituti scolastici del territorio, e diretto da coach Maurizio Colucci, fautore del progetto che ogni anno coinvolge sempre più studenti.

Dopo una prima fase che ha visto le pari classi di ogni istituti scontrarsi tra le proprie mura amiche, e una seconda nella quale le vincenti sono andate a scontrarsi con i pari età di altri istituti, è arrivato il momento di approdare al PalaGlobo “Luca Polsinelli” per la finalissima che decreterà le migliori.

A contendersi la coppa, e dunque arrivate alla finalissima di domenica 19 maggio, per le Scuole Medie dalla classe prima alla terza, saranno l’Istituto Comprensivo Sora I “Giuseppe Rosati” e l’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano. Entrambe gli istituti oramai da anni si contendono lo scettro finale in match avvincenti, decisi solamente dall’ultimo pallone e nella seconda fase del torneo hanno battuto l’Isituto Comprensivo Evan Gorga di Broccostella e la sezione di San Rocco dell’Istituto Comprensivo Sora II.

Protagoniste, oltre alle scuole secondarie di primo grado, anche le secondarie di secondo grado. Tra le classi prime, a lottare per un posto nella terza fase c’erano l’ITAS Biologico di Sora, l’Istituto di Istruzione Superiore “Tulliano” di Arpino, Il Liceo Classico “Simoncelli” di Sora e l’Istituto di Istruzione Superiore Cesare Baronio (sez.i tecnico e professionale), il Liceo Scientifico “Da Vinci” di Sora, il Lico Scientifico di Ceccano ed il Liceo linguistico, Liceo Socio Psicopedagogico e Liceo delle Scienze Umane “Gioberti” di Sora. Tante le gare che hanno visto i ragazzi sfidarsi, in maniera più o meno equilibrata, ma sempre all’insegna del divertimento e della sana competizione.
Ad avere la meglio, e dunque a contendersi nella giornata di domenica la medaglia più pregiata, il 1B dell’ITAS Biologico di Sora e il 1C del Liceo Scientifico “Da Vinci” di Sora.
Stessi istituti anche per le classi seconde, ma verdetto completamente diverso. All’ultima battaglia infatti, dopo aver battuto tutti i coetanei, prenderanno parte la 2A dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Tulliano” di Arpino e la 2A del Liceo Scientifico di Ceccano.

Queste le finaliste del torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup” in programma domenica al PalaGlobo “Luca Polsinelli” assieme a tanti altri eventi, attese dall’ultima sfida, quella che permetterà alla vincitrice di salire sul gradino più alto del podio.

Roberta Velocci – Giovanili Argos Volley

Domenica TombolaVolley al PalaGlobo

, ,

Nella calza della Befana quest’anno per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora non ci sarà la gara prevista inizialmente dal calendario di SuperLega Credem Banca contro l’Emma Villas Siena, ma una bella TombolaVolley.
L’incontro tra Sora e Siena, è stato già da tempo posticipato a venerdì 8 febbraio 2019 alle ore 20.30 presso il PalaCoccia di Veroli, a causa della partecipazione di Rasmus Nielsen Breuning alle Qualificazioni Europee con la sua nazionale d’appartenenza, la Danimarca.

Così, mentre tutte le squadre del massimo campionato italiano saranno impegnata con la terza giornata del girone di ritorno, i ragazzi dei coach Barbiero e Colucci si sfideranno tra di loro sul rettangolo di gioco e allo stesso tempo si occuperanno del tabellone per una tombolata a scopo benefico.

Alle ore 17 di domenica 6 gennaio, il PalaGlobo “Luca Polsinelli” aprirà gratuitamente le sue porte ai bambini che troveranno la Befana a regalare leccornie, ai tifosi che potranno gustare la sfida tra la Sora “Bianca” e quella “Nera”, e a tutte le altre persone che tra un’azione e un’altra di pallavolo, vorranno provare ad aggiudicarsi i premi messi in palio dalla società Argos Volley.

L’intero ricavato sarà devoluto in beneficienza e consegnato pubblicamente al PalaCoccia di Veroli in occasione della gara del prossimo 20 gennaio tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Calzedonia Verona.

Durante l’evento botteghino aperto per tutte le gare interne che i volsci dovranno ancora disputare fino alla fine della regular season, oltre a un ricco buffet a offerta gratuita sempre per la giusta causa che caratterizza la TombolaVolley.

L’Argos Volley dunque, assieme alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, vi aspetta domenica 6 gennaio alle ore 17 presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli” per giocare tutti insieme alla TombolaVolley.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Lunedì conferenza stampa, all’ordine del giorno questione palazzetto e mercato.

, ,

Da oltre un anno al centro della cronaca bianconera, sportiva e non, la cosiddetta “questione palazzetto” è pronta ad essere discussa dai vertici societari dell’Argos Volley e della Biosì Indexa Sora assieme all’altro importantissimo tema che anima il chicchiericcio degli appassionati da diversi giorni, il mercato: lunedì 3 luglio, presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli”, alle ore 17.00 si terrà una conferenza stampa chiarificatrice inerente tali argomenti.

Gli alti piani del club volsco sono dunque pronti a fare luce sul futuro della pallavolo sorana e a svelare quanto da molti in città e da tutto il comprensorio si domandano, sono pronti a delucidare coloro che prenderanno parte alla conferenza su quale campo Rosso e compagni scenderanno per la prossima stagione di SuperLega UnipolSai 2017/2018, su quanto in questi giorni si sia discusso tra le scrivanie della Lega e quale potrebbe essere il verdetto ultimo. Assunto che imperversa da tempo, che interessa un intero territorio e un pubblico che ha letteralmente riempito gli spalti in ogni ordine di posto lo scorso anno e che già ha fatto sentire alla società lirense il proprio rinnovato affetto in occasione del lancio della campagna abbonamenti avvenuto il 23 giugno, proprio tra le mura del palasport di Via Ruscitto, quando è stato sollevato il velo sulle nuove proposte dall’eloquente denominazione “Se tu ci sei, noi ci siamo!”.

Alla conferenza, presieduta dalla proprietà e dal vertice societario, si parlerà anche di un altro tema che ha già iniziato a movimentare il chiacchiericcio e a smuovere i sogni di ogni appassionato, il volley mercato. Punto della situazione tra partenze e soprattutto arrivi, per apprendere i dettagli delle ultime operazioni che stanno portando alla corte del nuovo coach Mario Barbiero tanti talenti, soprattutto dall’estero, e che vede anche riconferme importanti come quella del capitano, trave di sostegno di un roster che si sta disegnando come progettato dagli addetti ai lavori e che continua a incastrare pedine per organizzare al meglio lo spettacolo prossimo. Media, sostenitori, curiosi sono per cui invitati a prendere parte all’appuntamento e a fugare ogni dubbio riguardante la prossima avventura della Biosì Indexa Sora.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Campagna Abbonamenti: giovedì alle ore 11,30 il lancio presso il PalaGlobo

, ,

È pronta per essere presentata la Campagna Abbonamenti 2017/2018 della BioSì Indexa Sora. Gli ultimi ritocchi sono stati fatti e lo slogan già comincia a riecheggiare all’interno del PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

La società Argos Volley ha le idee chiare su come accogliere i propri ospiti nel palazzo bianconero e circa le varie possibilità che potrà dare loro per godersi il grande spettacolo di Serie A, quello targato SuperLega 2017/2018.

Giovedì alle ore 11:30 presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli” quindi, il lancio della nuova Campagna Abbonamenti che partirà con il diritto di prelazione del quale potranno godere tutti gli abbonati della passata stagione, che prima di tutti gli altri potranno rinnovare l’abbonamento confermando il proprio posto a sedere. Per questi e per i nuovi che vorranno sottoscrivere i titoli di ingresso validi per le gare casalinghe della BioSì Indexa Sora, luogo in cui sarà possibile farlo è proprio il PalaGlobo “L. Polsinelli” in quanto l’Argos Volley intende come sempre mettere al primo posto il territorio e dunque, aprendo prima e per un periodo prestabilito la vendita solo in loco, dà la possibilità all’hinterland di godere di questo privilegio.

Il nuovo vestito del PalaGlobo sarà la novità di questo anno sportivo, con l’offerta Argos Volley che diventa di più ampia scelta. Per conoscerne opportunità e dettagli la società volsca ti aspetta giovedì alle ore 11:30 presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

Comincia a immaginare il nuovo campionato di SuperLega e a decidere da quale prospettiva intendi viverlo!

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora

I grandi numeri del PalaGlobo “Luca Polsinelli”

, ,

La voce dei numeri, a volte, è più potente di qualsiasi messaggio, come ben sa la Biosì Indexa Sora, al termine del suo primo anno di SuperLega. La franchigia lirense di patron Giannetti si è saputa distinguere in questa sua “prima volta” e non lo ha fatto solo sul campo, grazie ai propri talenti, ma lo ha fatto anche all’interno del suo palazzetto. Tifosi, supporters avversari, semplici curiosi, hanno riempito gli spalti del PalaGlobo “Luca Polsinelli” in una maniera che nessuno, nemmeno in società, poteva prevedere, sottolineando il concetto che Sora è una piazza sportiva d’eccellenza e un punto di riferimento per ogni appassionato di volley del territorio.

Secondo i dati ufficiali diramati dalla Lega Pallavolo Serie A, 1915 è la cifra media degli spettatori presenti durante la stagione 2016/2017 alle gare interne della compagine volsca: tradotto, vuol dire praticamente il “sold out” per ogni partita. Il palasport di via Ruscitto, la piccola bomboniera sorana, ha difatti una capienza di 2000 posti e averne mediamente 1915 occupati significa occupare tribune e curve con un coefficiente di riempimento del 96%. Con tali dati significativi, alla mano, non può che esprimere soddisfazione il presidente dell’Argos Volley Enrico Vicini:

“La presenza del pubblico, quest’anno, è andata oltre ogni più rosea aspettativa, sorprendendoci positivamente. Abbiamo avuto il palasport praticamente sempre pieno e questo è frutto di una fidelizzazione che abbiamo curato negli anni e del nostro essere oramai fortemente radicati nel comprensorio, cosa avvenuta grazie alle tante attività educative e sociali che portiamo avanti con entusiasmo. 1915 spettatori per incontro vuol dire avere un pubblico numeroso, che segue con piacere le sfide della Biosì Indexa e che ha superato abbondantemente persino la percentuale indicata dalla Lega dell’80 %. Abbiamo presentato il coefficiente di riempimento più alto di tutta la SuperLega e ciò vuol dire essere riusciti nell’impresa di tenere vivo l’affetto dei nostri tifosi ma anche aver portato qui tanti appassionati della zona. Un altro numero a cui vorrei dare risalto è quello degli abbonati: ben 700 i ticket stagionali staccati durante il campionato, cifra che mai avevamo raggiunto prima. Tutto questo non può che farci ben sperare per il prossimo anno e per la nuova campagna abbonamenti alle porte; già in tantissimi quelli che ci hanno chiesto per i prossimi titoli d’ingresso e dunque abbiamo la possibilità concreta di migliorare ancora questi dati già così favorevoli. Ogni paragone con gli anni precedenti è superfluo; sebbene abbiamo sempre avuto una bella fetta di pubblico, con la promozione in A1 in moltissimi si sono avvicinati alla nostra realtà, complice anche una visibilità di massima categoria non solo per la società ma anche per la stessa città e per le località limitrofe”.

Difatti, come ha sottolineato Vicini, a breve l’Argos Volley svelerà i dettagli della prossima campagna abbonamenti che per la nuova stagione presenterà molte novità, diversificando le proprie tipologie di accasamento al PalaGlobo, sempre più centro nevralgico della quotidianità sportiva bianconera.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Questione palazzetto, Mons. Antonazzo: ”Qualunque esigenza di natura tecnica non deve obbligare a delocalizzare le attività dell’Arogs Volley”

, ,

Calato il sipario su una stagione entusiasmante, l’Argos Volley comincia a sollevare il telo per la nuova e a prepararsi per i palcoscenici che si è duramente guadagnata sul campo. Sudore e lavoro sono oramai messi a referto dai verdetti sanciti sul terreno di gioco, la SuperLega è stata meritata per impegno e professionalità, ma c’è un tarlo che rosicchia, nemmeno troppo di nascosto, la gioia e l’orgoglio di aver portato un territorio alla ribalta ed è una questione logistica, che purtroppo prescinde da talenti e virtù.

Spunta nuovamente la “questione palazzetto”: dopo una proroga concessa per la promozione nella massima divisione italiana, Sora potrebbe rischiare di perdere il suo fiore all’occhiello, la serie A e la Biosì Indexa. Difatti, l’imminente campionato richiede tra i requisiti di partecipazione l’omologazione di una struttura da tremila posti, qualità che il PalaGlobo “Luca Polsinelli” non detiene. Dopo aver faticosamente ottemperato agli adeguamenti richiesti per lo scorso anno (duemila posti), il problema torna a farsi sentire, con tutti gli annessi e connessi che ne derivano. A fare un lucido e chiaro punto della situazione lo stesso patron, Gino Giannetti, che dice:

”All’interno dell’indizione al campionato, tra i tanti altri parametri bisogna anche palesare quello di capienza del palasport, quindi bisogna aspettare per vedere cosa si scriverà. Noi avevamo semplicemente chiesto la rivisitazione di queste regole, credendo anche che poi le regole vadano rispettate tutte. Ad oggi, quindi, fino al campionato finito, la regola diceva duemila spettatori, normativa che Sora ha rispettato appieno. Domani, se intendono fare un’indizione a tremila posti, il PalaGlobo non sarebbe più in regola come almeno altre quattro strutture; difatti, con l’avvento in SuperLega di Castellana Grotte, le società che non hanno questo requisito al momento dovrebbero essere cinque. Noi abbiamo chiesto un’audizione in consiglio d’amministrazione di Lega per poter portare ai nostri colleghi, con molta onestà e semplicità, questo problema. La Lega ci ha ricevuto e si è innescato un meccanismo di confronto. Allo stesso contempo abbiamo chiesto alla Federazione, associazione suprema a cui poi spetterà l’onere di ratificare l’indizione ai campionati, di ascoltarci perché sarebbe opportuno sentire le società coinvolte; le abbiamo preannunciato che se dovesse ratificare quel tipo di capienza potrebbero esserci dei danni. Noi abbiamo vinto tutto sui nostri campi, quindi pensare di fare selezione contando i seggiolini in un ambiente sportivo non mi sembra il massimo e, se proprio dobbiamo farlo, cerchiamo di seguire delle regole ben più importanti, ed è questo il motivo per cui Sora, insieme con le altre tre società in difficoltà, Castellana Grotte esclusa in quanto ancora non aveva conquistato l’accesso alla massima serie, ha chiesto l’intera documentazione dell’attività Lega degli ultimi 10 anni. Siccome, giustamente, ci viene chiesto il rispetto di alcune regole, crediamo che per coerenza bisogna verificare la legittimità di tutte le situazioni che riguardano gli attori in causa, in un regime di piena trasparenza”.

A difesa dell’attuale situazione bianconere è intervenuto anche il Vescovo della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, Mons. Gerardo Antonazzo:

”Qualunque esigenza di natura tecnica non deve obbligare a delocalizzare le attività sportive dell’Arogs Volley, sia per la serietà della società sia per questo ulteriore valore dell’accordo con la Diocesi con cui sposa tutto questo nostro territorio. Spostare altrove questa realtà penalizzerebbe il territorio. Il mio auspicio è che si trovi una soluzione comune in loco, nel rispetto dei valori che non sono prettamente tecnici ma che devono guardare a 360 gradi a tutto ciò che lo sport, per finalità proprie e non aggiunte da agenti estranei a quelle che lo sport deve rappresentare. Tra tutte le discipline, la pallavolo è quella che meglio sposa i valori umani a fondamento della fede. Per noi sarebbe una privazione grande, un’iniquità. Il Vangelo non si trasmette solo con un’omelia ma anche attraverso l’insistenza su delle regole di gioco che si rifanno a valori importanti come l’educazione della persona. Se andiamo a rompere anche questa intesa educativa, per noi sarebbe una perdita anche sotto l’aspetto della dinamica reciprocità”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

PalaGlobo: Dopo la bonifica, al via i lavori per la realizzazione del parcheggio

, ,

Dopo i lavori per incrementare i posti a disposizione degli spettatori e raggiungere gli standard dettati dalla SuperLega, proseguono le opere di ristrutturazione presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli” di Sora. Il palazzetto dove la Biosì Indexa disputa regolarmente i propri incontri sarà finalmente dotato di un parcheggio a regola d’arte, misura atta a dare quanto più confort possibile al pubblico che, sin dalla partita d’esordio, si è dimostrato molto numeroso.

Da qualche giorno l’amministrazione comunale ha dato il via alla preparazione dell’area adibita al posto macchine per poi procedere con la messa in posa dell’asfalto; difatti, dopo la bonifica avvenuta in estate, erano già state programmate queste ulteriori attività di aggiustamento in favore del fiore all’occhiello della città bianconera, quella pallavolo che ha fatto sognare i volsci trascinando il territorio nell’olimpo del volley e che la domenica richiama a sé non solo i sorani, ma una moltitudine di appassionati provenienti dalle zone limitrofe, oltre che tifosi avversari e media locali e nazionali.

Il bisogno di fornire, dunque, la comodità di avere la propria vettura proprio fuori le porte del palasport era contingente, così come spiega lo stesso primo cittadino Roberto De Donatis:

“Dopo aver bonificato quella che a tutti gli effetti era una discarica a cielo aperto, abbiamo affidato ad una ditta i lavori per la realizzazione del parcheggio che consentirà di aumentare gli standard a servizio del palazzetto – spiega il sindaco. Questo intervento sarà la soluzione ad una necessità riscontrata in queste giornate di SuperLega che hanno visto una grande affluenza, anche da fuori Sora. Non potevamo permettere che il pubblico continuasse ad essere costretto a lasciare i propri mezzi altrove e raggiungere, magari a piedi, il luogo della partita, con una certa scomodità. Avevamo messo in preventivo quest’attività e per noi era importante realizzarla, al fine di dare quanto più possiamo alla realtà di prim’ordine che Sora può vantare, ossia l’Argos Volley con la squadra della Biosì Indexa. Ci tengo, inoltre, a precisare che i lavori in atto non terminano qui. Dopo una prima stesura di asfalto, che consentirà così un notevole ampliamento del posto vettura, faremo un secondo step. Superato infatti l’inverno, ci sarà un altro appalto per la stesura del manto definitivo. Nel giro di massimo dieci giorni lavorativi, quindi, tempo permettendo, contiamo di completare questa prima parte di lavori. L’upgrade, poi, che riteniamo opportuno, verrà fatto quando ci sarà una pausa sportiva più lunga e che ci dia la certezza di riuscire a chiudere i lavori. Come amministrazione insediata da poco siamo contenti di aver dato il nostro contributo affinché l’Argos Volley disputi il campionato di SuperLega qui a Sora e nelle migliori condizioni possibili, oggi come in futuro”.

 

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora