Articoli

Domenica al PalaGlobo triangolare tra i CQR Lazio, Campania e Molise

, ,

Tutto pronto al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, per accogliere il Torneo Triangolare delle Rappresentative Regionali femminili che si terrà nella giornata di domenica 9 giugno a partire dalle ore 10:00.

Ben 16 atlete del CQR Lazio, la selezione regionale guidata da Simonetta Avalle e Francesco Rita, che sfideranno le pari età del CQR Molise e del CQR Campania, in una giornata all’insegna della pallavolo e della sana competizione.
Il programma prevede due gara nella mattinata, alle ore 10 il CQR Lazio sfiderà quello del Molise, e alle ore 11:30 il Molise nuovamente in campo contro la Campania. Nel pomeriggio altre tre gara con orari indicativi 16:00, 17:30 e 19:00.

Tra le ragazze che prenderanno parte alla kermesse, ben sette militano nel campionato territoriale di Frosinone, quattro delle quali proprio in maglia Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
Dopo aver ben figurato all’interno del CQT, infatti, Beatrice Marconi, Giulia Martino, Alessia Mulattieri e Giulia Silani, porteranno alto il nome dell’Argos Volley anche in questa occasione.
Le altre atlete della provincia sono Paesano Giulia (Olimpia Volley Sora), Vizzaccaro Maria Grazia e Zubiani Giorgia (Ludi Pallavolo Aquino).

Un grande traguardo quindi, per le giovani bianconere che, dopo aver lavorato tanto e sudato in tutta la stagione, si sono conquistate, meritatamente, un posto nella selezione regionale dove sicuramente riusciranno a dire la loro.

“Sono molto contento del fatto che, ben quattro delle nostre ragazze siano riuscite a conquistarsi un posto tra le migliori 16 della regione – dice Mario Pica, dirigente del settore giovanile dell’Argos Volley -. Hanno lavorato tanto durante la stagione, senza mai fermarsi, gettando tanto sudore in palestra e sul campo. Penso che questa sia la giusta ricompensa per tutti i loro sforzi, con la speranza e l’augurio che possa essere per loro un punto di partenza”.

Un grande in bocca al lupo da parte di tutta la famiglia Argos Volley, a Beatrice, Giulia, Giulia e Alessia.

Roberta Velocci – Giovanili Argos Volley

Seconda piazza territoriale per l’Under 16 femminile.

, ,

A Ceprano, location della Finale Territoriale Under 16 femminile, nel pomeriggio di domenica 3 Marzo, le ragazze di coach Pica abbassano la guardia dopo una stagione al cardiopalma e cedendo il passo alle avversarie dell’Olimpia Volley Sora che metteno al collo la medaglia d’oro.

Parte male la squadra di marca Globo Banca Popolare del Frusinate, troppe disattenzioni nella retroguardia e l’Olimpia si spinge fino al 8-14. Ci provano le atlete bianconere ad accorciare le distanze, ma va ancora tutto nel verso sbagliato in seconda linea ed è 14-25.

Buon avvio di secondo set per le bianconere, ed è subito 5-2. Poco a poco però, le avversarie si rifanno sotto, dando vita a una bagarre che porta la contesa sull’8-8. Si ribaltano poi le carte in tavola, e sul 9-12 coach Pica è costretto a far suonare la sirena. Nulla da fare. E’ 10-25 al cambio campo.

Anche la terza frazione vede la Globo costretta a rincorrere. La guida tecnic mischia le carte in tavola, ferma il gioco, ma nulla cambia ed è 10-14. Tentano poi la rimonta Suriano e compagne, e ci riescono, o quasi. Sul più bello cala la foga agonistica ed è 21-25.

“Peccato per il risultato – ha dichiarato il dirigente Mario Pica a fine partita -. Purtroppo non siamo riusciti a mostrare il nostro vero gioco e a giocarci la partita come volevamo, e come l’avevamo preparata. Sapevamo sarebbe stata difficile, ma, giocando come sappiamo, sarebbe potuta andare diversamente. Complimenti, comunque, all’Olimpia”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

L’under 14 femminile supera il primo ostacolo della fase regionale

, ,

Incomincia nel migliore dei modi il cammino regionale dell’Under 14 femminile, con la bella vittoria di Viterbo sullo Sporting per 3-0 (25-20; 25-20; 25-23).

Con la conquista del titolo territoriale, le ragazze di coach Pica hanno avuto accesso alla fase regionale. Ad attenderle un tabellone da 16 squadre, composto da due squadre del comitato territoriale di Frosinone, tre di quello di Roma, due del CT Latina, una di Viterbo e otto provenienti dal campionato di eccellenza.
Il tabellone vedeva le otto compagini di eccellenza nelle prime posizioni e, a seguire, le varie squadre territoriali, con Sora sulla decima piazza, andando così a incontrarsi con lo Sporting Viterbo, al settimo.

Nonostante la classifica e il campo sfavorevole, le piccole grandi donne di casa Argos Volley hanno detto la loro, giocando una partita impeccabile e portando a casa la vittoria netta. Tre set fotocopia, tutti al massimo delle forze, per Silani e compagne che solcano subito il vantaggio e costringono Viterbo a un’affannosa rincorsa. Qualche pensiero in più solo nel terzo tempo, ma le atlete lo risolvono nel migliore dei modi portano a casa il match.

“Abbiamo iniziato la partita con il piglio giusto – ha dichiarato coach Pica al termine della gara – le ragazze erano determinate, aggressive e soprattutto fiduciose dei propri mezzi. Abbiamo messo in campo la nostra pallavolo senza aver timore di una squadra ostica come quella di Viterbo. In ricezione hanno saputo tenere un buonissimo livello, ma è nella fase break-point che si sono viste le cose migliori, bene a muro e altrettanto in difesa. La strada è ancora lunga e si può solo migliorare.
Faccio i complimenti a queste ragazze che continuano a lavorare sodo, allenamento dopo allenamento, per migliorare sempre di più ed alzare l’asticella”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

Under 14 femminile a Supino per il primato territoriale

, ,

Si terranno oggi a Supino, le Final Four di Under 14 femminile, e tra le quattro protagoniste anche le giovanissime targate Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Le ragazze di coach Pica si presentano all’appuntamento da prime della classe, all’attivo di 30 punti e con solo 2 set persi in tutta la Regular Season.
Un bel gruppo ed una grande personalità a rappresentare l’Argos Volley Sora in questa kermesse.
Le altre tre contendenti sono Olimpia Volley Sora, GLM Boville Volley e Pallavolo Olevano. A sfidarsi, per lo scettro di campione provinciale, la prima classificata di ognuno dei tre gironi e la miglior seconda. Le bianconere sono attese per la prima semifinale di giornata contro le cugine dell’Olimpia, alle ore 10:00. La seconda semifinale invece, vedrà scontrarsi le coetanee del GLM Volley e della Pallavolo Olevano, alle ore 11:30.
Per le perdenti dei due scontri, l’appuntamento è alle 16:00 per la finalina mentre, la finalissima è in programma alle ore 17:30 tra le due vincitrici della mattinata.
A fare il punto della situazione coach Salvatore Pica:

“Per il terzo anno consecutivo avremo la possibilità di giocare le Final Four con l’Under 14, frutto di una programmazione che portiamo avanti da ormai quattro anni, dei sacrifici quotidiani in palestra e della passione per questo sport. Ho la fortuna di avere ragazze che hanno una straordinaria disponibilità a farsi allenare e ciò rende tutto più semplice e stimolante. Quest’anno il gruppo si sta dimostrando molto valido sotto tutti i punti di vista. Stiamo crescendo tecnicamente giorno dopo giorno e man mano lavoriamo tatticamente sulle situazioni di gioco, cercando di migliorarci continuamente. La qualificazione a quest’ultimo atto del campionato è stata la giusta ricompensa per tutte le mie ragazze. Parlando di finali ci possiamo aspettare di tutto. Sono tanti i fattori che potrebbero condizionare il rendimento della squadra, ma confido molto nelle nostre ragazze. Personalmente mi auguro sia una bellissima giornata di sport per tutti e che le ragazze possano divertirsi, poi ovviamente faremo di tutto per raggiungere il massimo obiettivo. Sarebbe il giusto premio che ci ripagherebbe del duro lavoro che facciamo. Quella contro l’Olimpia ormai è una sfida infinita, l’ennesimo derby della stagione che rivivremo anche in altre categorie di campionati giovanili. Sappiamo quanto siano una società importante nel settore giovanile femminile, ha sempre ottenuto buoni risultati e lavora molto bene in ambito giovanile. Per noi è sempre una società ostica da affrontare. Nonostante tutto resto ottimista. Negli anni passati non abbiamo avuto una tradizione positiva contro di loro, ma ultimamente credo che abbiamo ridotto molto le distanze e che tra di noi ci sia un sostanziale equilibrio. Affronteremo questo derby con la giusta mentalità e voglia di cambiare il trend negativo degli anni passati. Alle mie ragazze ho detto solamente di stare tranquille e di fare ciò che sappiamo fare. Non c’è bisogno di caricarle, le motivazioni le troveranno loro stesse solamente giocando. Noi dello staff staremo lì per dare indicazioni al fine di farle rendere al meglio e nella più totale serenità. Se saremo bravi a restare sereni, riusciremo a giocare una buona pallavolo e sicuramente il campo ci premierà”.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Giovanili: Ancora imbattibilità e primato per le quote rosa di coach Pica.

, ,

Ancora imbattibilità e primato per le quote rosa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora di coach Pica. L’Under 16 nera annienta le cugine dell’Olimpia Volley Sora e l’Under 14 vince su Alatri.

Continua dunque la scia di vittorie per le formazioni del settore giovanile femminile dell’Argos Volley, ancora due match vinti per 3-0 nella giornata di lunedì 17 dicembre. Altri 6 punti quindi, a consolidare la vetta solitaria della classifica per e l’Under 14 e l’Under16 nera. Non poteva esserci modo migliore, per i sestetti di coach Pica, per iniziare il girone di ritorno, dopo essersi laureate “campionesse d’inverno” senza concedere neanche un punto alle avversarie.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – OLIMPIA VOLLEY SORA 3-0 (25-11; 25-13; 25-12)

Trionfo netto nel derby per l’Under16 nera della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Sul campo amico del PalaGlobo le padrone di casa si impongono 3-0 sulle cugine dell’Olimpia Volley Sora, regalando spettacolo dai 9 metri.
Il match inizia un punto per parte (3-3), ma subito le atlete locali prendono in mano la situazione ed è 14-7. A firmare l’allungo definitivo è un lungo turno in battuta che la porta sul 22-10. Tutto facile poi, ed è 25-11.
Avvio diverso nel secondo set, con Sora che, rimaneggiata, si lascia un po’ tener testa, concedendo qualche punto alle avversarie, almeno fino al 7 pari. Di nuovo tutto in discesa però, con le nuove entrate dalla panchina a mettere a terra palle importantissime. Un ace dopo l’altro, una diagonale dopo l’altra, ed è 25-13.
Anche nella terza frazione è tempo di nuovi innesti per coach Pica, che inserisce tutte le atlete a referto. Si parte subito con la formazione targata Globo che conquista il break del 7-1 grazie a un servizio sempre più efficiente, mandando così in confusione le avversarie. Ci provano le ragazze di coach Pantano a rifarsi sotto, ma la tecnica e la grinta della formazione di patron Giannetti sono un connubio perfetto per il 25-12.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – PALLAVOLO ALATRI 3-0 (25-1; 25-12; 25-8)

Finisce con il risultato di 3-0 il match Under14 tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e l’Asd Pallavolo Alatri.
Partita quadrata e a senso unico per le ragazze di Pica che, in poco più di 40 minuti di gioco, consolidano la prima piazza della classifica, a +6 sulla seconda della classe.
Nel primo parziale si vedono solo battute, e l’unico punto avversario arriva per mano di Sora, che gonfia la rete.
Nel secondo set, invece, sembrano essere in partita le alatrensi, almeno per i primi scambi, contro una Globo rimessa a nuovo, con ben quattro innesti dalla panchina. E’ ancora una volta il servizio a fare la differenza, però, ed è 2-0.
Anche il terzo set è senza storia con Sora che, rimaneggiata, concede qualcosa in più, ma non troppo. Un altisonante 25-8, poi, mette la parola fine sul set e sul match.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: l’Under 14 femminile si prepara per la Final Four Provinciale

, ,

51 come i punti conquistati durante la Regular Season; 17 come la gare vinte sulle 18 disputate; e 52 come il numero di set vinti contro i soli 6 persi.
Sono questi alcuni dei numeri dell’Under 14 femminile BioSì Indexa Sora dei coach Pica e Cancelli che, dopo una stagione regolare ad altissimi livelli chiusa in bellezza con la vittoria del derby sorano per 3-1 ai danni dell’Olimpia Volley Sora, si prepara a disputare le Final Four Provinciali che si terranno nella giornata di domenica 18 Febbraio presso il Palazzetto dello Sport di Ceprano.
A prendere parte alla kermesse, oltre alla formazione volsca, ci saranno proprio le cugine sorane insieme alla compagine canarina Frosinone ’92 e alle morolane dell’Eidos Volley.

Ad aprire la manifestazione sarà il sestetto del Presidente Vicini, pronto ad affrontare le coetanee del Frosinone ’92 nella prima semifinale di giornata, in programma per le ore 10:00, e che decreterà la prima finalista. A sancire chi sarà la seconda, a seguire sarà la sfida tra l’Olimpia Volley Sora e l’Eidos Volley.
Le finali invece si terranno nel pomeriggio con la medaglia di bronzo che si assegnerà a partire dalle ore 16:00, mentre per vedere chi salirà sul gradino più alto del podio bisognerà aspettare l’ultima sfida di giornata. Tutti i match si giocheranno al meglio dei cinque set, fatta eccezione della finale per il terzo-quarto posto che sarà al meglio dei tre.

Ad analizzare la giornata della Final Four, coach Salvatore Pica:

“Così come lo scorso anno, anche in questo siamo riusciti a centrare l’ambito obiettivo Final Four con il gruppo Under 14 femminile, e per tutti noi è una grandissima soddisfazione. Arrivarci la prima volta è stato un bel traguardo, centrare la seconda è ancora più importante. Stiamo preparando al meglio quelle che saranno le gare, in primis la semifinale di domenica mattina contro il Frosinone ‘92. Stiamo lavorando molto sull’aspetto psicologico senza tralasciare ovviamente la parte tecnica dell’allenamento. Le ragazze sono cariche, si stanno allenando a pieno regime e sono già proiettate alla loro prima partita, che sicuramente non sarà semplice. Andremo ad affrontare una squadra tecnicamente molto valida, che ha vinto il suo girone e che ha delle ottime fisicità che conosco bene in quanto facenti parte del CQT. Mi auguro che le ragazze siano in grado di superare l’ostacolo a livello mentale, anche perchè a livello tecnico e tattico mi fido molto di questo gruppo e so quanto vale”.

Giovanili U16, vittoria nel maschile e nel femminile

, , ,

Doppio scontro al vertice e doppia vittoria per 3-1 nella giornata di martedì 23 gennaio per le formazioni giovanili dell’Argos Volley. Le franchigie under 16, sia maschile che femminile, infatti, nei propri campionati territoriali, si sono scontrate contro le dirette concorrenti alla corsa verso la vetta, vincendo rispettivamente contro il Volley Veroli (25-15; 21-25; 25-23; 25-21) ed il Caschera Pallianus Volley Asd (25-22; 15-25; 25-22; 25-19).

Si rivela dunque un pomeriggio prolifico per i ragazzi di casa Argos che non solo vincono, ma si assestano al comando delle rispettive classsifiche.

Prestazione superba da parte per il settore maschile dei coach Giacchetti ed Ottaviani che, in una partita sulla carta non semplice, non si lasciano intimorire e portano a casa l’intera posta in palio, conquistando così la sesta vittoria su sei partite disputate e mettendo una bella ipoteca sulla prima piazza, a ben 6 punti dalla diretta inseguitrice.

Partono subito con il piede sull’acceleratore i bianconeri, facendo del servizio la propria arma letale. Le ottime serie dai nove metri di Cocco (6-12) e Caschera (8-18), infatti, permettono di mettere tra loro e gli avversari ben 10 punti. I verolani ci provano a rifarsi sotto, ma nulla possono contro una Biosì Indexa che, trainata da un capitano con la grinta di un leone, subito si porta sull’1-0.

Il secondo game vede le due squadre lottare punto a punto, con gli ospiti che concedono qualche regalo di troppo ed i locali che tirano fuori quanta più grinta possibile per pareggiare i conti. A fare la differenza, al fotofinish, un buon turno in battuta di Masci che suggella il 25-21 che vale l’1-1. Tutto da rifare, quindi, per gli atleti dell’Argos Volley.

Per la terza fase le due squadre tornano a calcare il terreno da gioco tenaci e combattive, dando vita ad uno spettacolo di tutto rispetto. Nel momento caldo del set, gli atleti della città dei fasti guadagnano il break del 18-16, ma la panchina volsca interrompe subito il gioco con un Time Out. Al rientro in campo Sora risponde “presente!” con un ritrovato D’Amico che, in veste di banda, unito all’incisività dei due muri punto da parte di Sili, fa segnare un importante 23-25.

Nel quarto tempo Natalizio e compagni si portano subito in vantaggio, costringendo gli avversari alla rincorsa grazie a Cocco che, messo in condizioni ottimali dall’efficienza di Iafrate in seconda linea, smista bene il gioco a favore delle proprie bocche di fuoco. A fare la differenza, sul 19-19, è ancora una volta un’ottimo turno dai nove metri di Caschera che mette a segno due ace (ben 7 in tutto il match), refertando il 19-22. Tutto facile, poi, per gli atleti di coach Giacchetti ed Ottaviani che chiudono il game sul 21-25, sancendo così il 3-1 che vale la partita, i tre punti e, soprattutto, il primato in solitaria.

Alla fine della gara coach Giacchetti ha dichiarato

“La posta messa in palio dal match era alta, e tanto i miei ragazzi quanto i verolani ne erano consapevoli. La partita è quindi riusltata accesa sin da subito, giocata su break importanti per via di alcuni alti e bassi dipendenti dal nervosismo. Sia noi che loro, infatti, durante tutta la partita, abbiamo sbagliato troppo. Come squadra siamo sicuramente più completi di Veroli, che ha come punto di forza due o tre giocatori. Noi, invece, siamo un collettivo abbastanza completo e compatto. Non avendo Costantini, la mia formazione è stata obbligata. Ho giocato con Natalizio e D’Amico di banda, Caschera opposto a Cocco in cabina di regia, Sili e Skilija dal centro e Iafrate libero, facendo entrare poi Mazza in battuta per i centrali. Probabilmente nè i miei ragazzi nè i verolani sapevano che, una volta che ci fossimo assicurati un punto per la classifica, i giochi sarebbero stati fatti, dato che loro avrebbero avuto bisogno per forza di tre lunghezze per ambire alla prima piazza. Nel quarto set i ragazzi infatti hanno continuato a sentire il peso della partita, quando invece potevano rilassarsi. Abbiamo fatto il bello ed il cattivo tempo, con qualche errore di troppo. La differenza tra i primi due set e gli altri due l’ha fatta Giuseppe D’Amico, tornando a giocare la sua prima gara per intero dopo tanti mesi, in un ruolo che, oltretutto, non è il suo, in quanto, dopo essersi sempre allenato da opposto, è sceso in campo come banda. Quando ha iniziato a trovarsi con le alzate di Cocco, però, che ha ammorbidito la palla, l’incontro è proseguito molto più tranquillo e siamo risuciti a portare a casa i tre punti. Nota di merito anche per Skilija che, dopo un paio di indecisioni, ha inanellato una serie di attacchi, difese e soprattutto due turni in battuta che hanno contribuito in maniera decisiva alla causa. Devo però fare i miei complimenti, su tutti, a Natalizio che, in ogni campionato ed in ogni partita, che sia uno scontro al vertice o contro l’ultima della classe, gioca con grinta e carattere, con prestazioni pulite e mai altalenanti. Un plauso, infine, a tutti i miei ragazzi”.

Un’ottima prestazione tutta grinta e carattere anche per le atlete dell’Under 16 femminile che conquistano tre punti importanti contro le coetanee del Caschera Pallianus Volley Asd, alla viglia della gara prime della classe con 24 volumi, contro gli allora 23 della formazione del presidente Vicini.

Il primo parziale vede le atlete di mister Prosperini aggredire subito il pallone e portarsi in vantaggio fino al 12-16, quando coach Pica fa suonare la sirena e richiama a sè il proprio sestetto per delle indicazioni. Detto, fatto. Al ritorno sul parquet è tutta un’altra musica e, grazie all’incisività dei turni al servizio, prima di Gabriele e poi di Martino, le sorti del game si ribaltano ed è 22-25.

Comincia allo stesso modo il secondo parziale, con la formazione di marca Biosì che, ancora una volta, si ritrova a subire gli attacchi avversari. Sul 2-7, allora, la panchina locale ferma di nuovo il gioco e mischia le carte in tavola. Nonostante tutto, le ospiti continuano a guadagnare break importanti fino a pareggiare i conti con un pesante 15-25.
Stesso avvio anche nel terzo set, con Sora che continua a subire troppo, tanto da permettere alle palianesi di firmare il +7. Lo staff bianconero, però, non si perde d’animo e si gioca la carta del Time Out. Al ritorno in campo è subito punto per Sora, con Gabriele che si dirige verso la linea dei nove metri, accorciando le distanze fino al 17-19. La Biosì Indexa, però, conquista subito il cambiopalla e, con un ottimo Martino suggella il 25-22.
Al cambio campo, poi, tutto facile per le atlete dell’Argos Volley che, sulle ali dell’entusiasmo, scendono in campo subito aggressive, tanto da costringere la panchina ospite ad interrompere il gioco sul 12-5. Nulla da fare per le palianesi. Tomassi distribuisce bene palloni e permette alle proprie attaccanti di metterli a terra in maniera agevole, così da spingersi fino ad un prezioso 25-19 che consegna il quarto tempo nelle mani della formazione volsca, insieme ai tre punti e alla vetta della classifica.

Al termine del match, coach Pica ha dichiarato

“E’ stata una bella partita, intensa e giocata bene da entrambe le squadre. Siamo riusciti a contenere il loro potenziale d’attacco e ad essere ordinati in difesa, toccando molti palloni a muro. Le ragazze hanno giocato con la giusta concentrazione, ma soprattutto con la voglia di dimostrare a loro stesse di potercela fare anche con squadre attrezzate Paliano. Sicuramente il sacrificio e la determinazione hanno ripagato. Siamo stati molto bravi al servizio, mettendo in difficoltà le avversarie, ma soprattutto abbiamo sbagliato pochissimo in fase di ricostruzione e contrattacco, e questo è stato decisamente un punto a nostro favore. In campo si sono visti i frutti di tutto l’ottimo lavoro fatto in palestra, e faremo sì che questa importante vittoria ci sia d’aiuto nelle settimane a venire, nelle quali proveremo a migliorarci giorno dopo giorno”.

Settore giovanile e SuperLega uniti dall’amore per la pallavolo

, ,

Settore giovanile e comparto prima squadra legati da un prezioso collante, l’amore per la pallavolo: è quello che succede a Sora e che, ogni qualvolta ce ne sia l’occasione, è palesato dal duro lavoro di tutto lo staff con l’obiettivo di rendere unico ed entusiasmante lo spettacolo della serie A. Difatti, le figure che ammantano di luce la sezione “under” targata Argos Volley, diventano elementi fruttuosi anche per la difficile organizzazione della SuperLega. Un doppio ruolo che investe gran parte dell’entourage giovanile, ma che regala enormi soddisfazioni alla società tutta, certa di poter mettere in campo forze esperte nel mondo del grande volley.

Sul fronte più “verde” del club volsco, volti come Vittorio Giacchetti, Alessandro Tiberia e Salvatore Pica, ne sono i rappresentanti più noti, coloro che da anni mettono a servizio dell’Argos il loro bagaglio, le loro conoscenze, la loro passione. E’ proprio coach Giacchetti – 21 anni di carriera nello staff tecnico e dirigenziale sorano – ad occuparsi del campo in toto, dal montaggio-smontaggio del taraflex, passando per le panchine, curando ogni minimo dettaglio affinchè non si riscontri problema alcuno durante i match, intervenendo però tempestivamente qualora ce ne fosse bisogno. Un lavoro importante il suo, che si accoppia a quello di tecnico del settore giovanile maschile e del minivolley, coadiuvato in ciò dall’allieva allenatrice Chiara Ottaviani, alla sua seconda volta in qualità di vice. All’impeccabile coppia Tiberia-Pica è affidata invece la delicata mansione di montaggio, cablaggio e smontaggio del Video Check, sistema di monitoraggio del campo da gioco, fondamentale per la disputa della categoria. Se Pica è conosciuto come mister del settore femminile, al suo terzo rinnovo sulla panchina volsca, panchina che guida in collaborazione con l’assistant Martina Cancelli, al suo secondo “sì” lirense, Tiberia è il dirigente al comando del reparto dall’anagrafica più bassa, una garanzia nel ruolo e un veterano della famiglia Argos. Anche le stesse Ottaviani e Cancelli, non si risparmiano nel lavoro che poi si traduce in “serie A” e danno il loro preziosissimo contributo, sempre in maniera efficiente. Entrambe, infatti, forniscono ausilio a Carlo Saccucci nell’organizzazione e nella logistica del servizio campo, che vede impegnati proprio gli atleti del settore giovanile bianconero.

Una prima prova di quello che vivranno in questo secondo anno di massima categoria gli attori dello scompartimento “leve fresche”, è stata vissuta durante il quadrangolare che ha animato il memorial “Nonno Gino”: esame superato, per loro, con il massimo dei voti; un esame, questo, che sicuramente farà da rodaggio nella ripetizione dei loro compiti tra qualche giorno al Casaleno di Frosinone, un palasport che per alcuni è cosa nota, ma per altre figure entrate da poco nel mondo Argos e Biosì, resta un’avventura da scoprire. La società intende dunque ringraziare i sopraccitati per la professionalità con cui si rendono utili alla prima squadra e vuole fare una menzione speciale anche agli atleti che durante il trofeo “Nonno Gino” hanno dato una mano con il servizio campo: Campagna Francesca, Caschera Christian, Cerrone Iacopo, Costantini Edoardo, Costantini Ludovica, Di Gasparro Luca, D’Orefice Alessia, Fiorini Alessia, Gabriele Sara, Grimaldi Letizia, Mulattieri Alessia, Silani Giulia, Urbano Maria Pia, Velocci Federica.

Ancora punti in campionato per le ragazze dell’Argos Volley

, ,

Seconda tranche di gare per le quote rosa dell’Argos Volley che continuano a portare a casa punti bissando i risultati precedenti.

La prima squadra a scendere in campo, nella mattinata di domenica 6 novembre, è stata la Biosì Indexa Isola del Liri B, militante nel girone C del campionato provinciale Under 14. In quel di Ceprano capitan Ciraudo e compagne hanno messo a referto 3 punti importanti, portandosi a 9 lunghezze totali grazie a un bel 1-3 (15-25/25-27/15-25/22-25) tutto tenacia e persistenza.
Dopo un primo set chiuso in negativo, le giovani atlete volsche non sono di certo venute meno al loro dovere facendo la voce grossa e, una volta prese le redini dell’incontro, hanno ribaltato la situazione chiudendo il secondo parziale sul 25-27. Nel terzo e nel quarto game poi, hanno avuto vita facile grazie a un’ottima prestazione che ha permesso loro di archiviare la pratica al meglio e di tornare a casa con primato e imbattibilità.

Durante il pomeriggio della stessa domenica le porte del PalaGlobo “Luca Polsinelli” si sono aperte per l’under16 della Pallavolo Frosinone ’92. Una buona performance delle volsche non è bastata sta volta ad assicurarsi il match conclusosi solo al tie break (18-25/25-23/12-25/25-23/10-15).
Nel primo set capitan Gabriele e il resto del sestetto scendono in campo grintose ma la tensione e i troppi errori in battuta spingono subito le avversarie sullo 0-1. Anche il secondo game inizia ad appannaggio delle canarine, ma le padrone di casa non ne vogliono sapere di mollare innescando così la rimonta che le porterà a pareggiare i conti con un bel 25-23. Il tabellone segna l’1-1 e la squadra frusinate non ha intenzione di tornare a casa a mani vuote. Basta infatti qualche minuto di black out nella metà campo bianconera che subito le gialloblu si portano in vantaggio 2-1. Nel quarto le locali tornano in campo consapevoli che l’unico modo per restare aggrappate alla partita è dare il tutto per tutto. Inizia in netto equilibrio anche questo parziale, ma le padrone di casa alla prima opportunità si spingono avanti sul +4. Le ospiti recuperano il gap e si riportano in parità dando vita a un botta e risposta che si protrae fino agli ultimi scambi quando, ad avere la meglio è l’Argos Volley rimandando il verdetto al tie break con il 25-23. L’ultimo set vede le sorane concedere troppo e le avversarie sbagliare davvero poco tanto da portare a casa la vittoria per 2-3.

Mentre i beniamini della Biosì Indexa Sora sono in campo in quel di Molfetta, il parquet del PalaGlobo ospita l’Asd Palianus Volley per la prima gara stagionale dell’Under 18. Esordio amaro però per capitan Costantini e compagne che cedono il passo alle avversarie con il risultato di 1-3 (18-25/25-23/21-25/17-25).
In avvio di gara il vantaggio è delle ragazze di coach Prosperini che costringono le sorane a una continua rincorsa. Troppi errori in battuta e un attacco che fa fatica a ingranare, fanno segnare sul tabellone il 18-25. Al ritorno in campo cambio di rotta per le allieve di coach Pica: risolutezza e costanza la fanno da padrone e sono le volsche a condurre i giochi. Le atlete dell’Argos Volley attaccano bene e lottano su ogni pallone riuscendo così a ristabilire la parità nel conteggio set. L’euforia del momento porta le padrone di casa subito in vantaggio anche nel terzo parziale ma purtroppo, quando svanisce, basta un piccolo momento di sconforto a creare il vuoto in campo e a permettere alle avversarie di chiudere 21-25. Tutto da rifare quindi per le ragazze della Biosì Indexa che nel quarto game calano in campo le ultime forze rimaste per cercare di pareggiare i conti. Continuano però a fare errori dalla linea dei nove metri e risultano poco agguerrite lasciando il match alle giocatrici dell’Asd Palianus Volley con il parziale di 17-25 e l’1-3 finale.

Dopo l’esordio non molto positivo, per l’Under 18 è già tempo di derby. L’Olimpia Volley Sora infatti, nella serata di giovedì 10 novembre, ha ospitato la Biosì Indexa Isola del Liri per una gara durata poco più di un’ora e terminata con il risultato di 3-0.
Partono troppo forte le padrone di casa creando un divario importante che purtroppo non verrà mai ricucito. Le giovani di coach Pugliesi battono bene e attaccano a tutto braccio mettendo in seria difficoltà la retroguardia avversaria. Le ospiti tentano in ogni modo di risanare la differenza ma ormai è tardi e il set è compromesso. Restando sulla scia degli ultimi scambi, le ragazze di coach Pica aprono il secondo parziale nel migliore dei modi. Tempo qualche palla però, che capitan Cupini e compagne ribaltano nuovamente la situazione e tornano in vantaggio, dando spettacolo e sigillando anche il secondo parziale. Stesso copione nel terzo set, con le ragazze dell’Argos Volley che si tengono aggrappate al game nelle battute iniziali e poi sprofondano nel buio più totale lasciando la partita nelle mani delle pari età dell’Olimpia.

Altra gara tra le mura volsche nella giornata di giovedì 10 novembre è stata quelle delle ore 16:00 con ospite le Under 14 dell’IHF Volley pronte a dare battaglia alle pari della Biosì Indexa Isola del Liri A. Le ragazze di coach Pica sono scese in campo determinate e con tanta voglia di replicare i buoni risultati delle precedenti partite, ma a portare a casa il match sono state le ospiti con il risultato di 0-3 (22-25/18-25/19-25). Subito in vantaggio 7-3 le padrone di casa nel primo set, ma l’IHF non si lascia cogliere impreparata e pareggia i conti ribaltando poi la situazione per il 17-24. Un’ottima serie in battuta accorcia le distanze fino al 22-24 ma mister Padovani chiama il time out discrezionale e al rientro sul parquet è subito 22-25. Al cambio campo, capitan Di Poce e colleghe partono col piede sull’acceleratore e si spingono fino al 10-7, ma le frusinati non ci stanno e si rifanno sotto per il 15-17. Da lì in poi la strada è tutta in discesa per le ospiti che chiudono il set 18-25 con vantaggio di 2 game. Stesso copione nel terzo set con le volsche avanti fino al 6-4 ma che non riescono a mantenere il break positivo e vedono sfumare l’ennesima possibilità di portare a casa un game concedendo così la vittoria alle avversarie.

Le giovani atlete della Biosì Indexa B, militanti nel girone C del campionato provinciale Under 14, quindi continuano a portare ben alta la bandiera dell’Argos Volley con primato ed imbattibilità, mentre le altre compagini non possono fare altro che proseguire nel percorso di preparazione e crescita, cercando di smussare i punti deboli e implementare i puntelli di forza affinché arrivino i risultati desiderati.

Al via i campionati femminili

, ,

Anche per il settore giovanile femminile targato Argos Volley arriva finalmente lo start nei campionati di categoria, sono già tre infatti, le compagini di coach Pica scese sul campo da gioco.

La prima squadra a calcare il parquet è stata la Biosì Indexa Isola del Liri B, che disputa il Torneo Provinciale Under 14 nel girone C. Le giovani atlete, nel pomeriggio di venerdì 21 ottobre hanno visitato il palazzetto dello sport di Sant’Elia dove si sono imposte sulle pari età con il netto risultato di 0-3 (13-25; 19-25; 24-26). Le ragazze di mister Pica hanno disputato una gara tutta grinta e carattere, desiderose di bissare i risultati della scorsa stagione; ottima prestazione dunque e 3 punti portati a casa per iniziare al meglio il proprio cammino.

Nella mattinata di domenica 30 ottobre poi, lo stesso team è tornato in campo per la seconda gara stagionale, questa volta tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli” dove ha affrontato il Cus Cassino di Atina. Una partenza un po’ dimessa porta le padrone di casa sotto di un game, ma la guida tecnica volsca suona la carica alla propria panchina ed è subito cambio di rotta. Spinte dalla voglia di chiudere in attivo anche questo match, le giovani quote rosa tornano in campo determinate, riuscendo a chiudere l’incontro con un bel 3-1 che vale altre 3 lunghezze classifica e bottino pieno.

Giusto il tempo di rielaborare le idee per l’allenatore bianconero, che già lo aspetta un’altra sfida. La prima serata di venerdì 21 ottobre difatti, ha segnato l’esordio delle giovani atlete dell’Under 16, impegnate nel derby contro l’Olimpia Volley Sora. Nulla da fare, però, questa volta. Il sestetto Argos Volley esce sconfitto dall’ostico campo delle “cugine” per 3-0, rimandando così al prossimo turno qualcosa di migliore, consapevole del fatto che il lavoro svolto in allenamento presto darà i suoi frutti.

Nel pomeriggio di sabato 22 ottobre è stata la volta di un altro debutto, quello delle giovani della BioSì Indexa Isola del Liri A, iscritte al girone A del campionato Provinciale Under 14 che hanno iniziato il loro percorso con la partita casalinga contro l’Eidos Volley. Purtroppo per le sorane a spuntarla con il risultato di 0-3, sarà la rosa allenata da Michele Gatto. Nonostante ciò le ragazze di Pica, tutte nuove all’agonismo, hanno espresso una buona pallavolo, certamente da affinare con il tempo e il lavoro in palestra. Appena il tempo di un allenamento però, che le piccole di casa Argos tornano a battagliare. Nella mattina di domenica 30 ottobre infatti, ha avuto luogo la prima trasferta stagionale in quel di Supino terminata a favore della squadra preparata dalla guida tecnica Camilla Iori che, con un pizzico di fortuna e di caparbietà, ha messo a referto un 3-0.
Ovviamente queste sono solo le prime battute di campionati lunghi e combattuti durante i quali, il settore giovanile rosa dell’Argos Volley saprà certamente dire la sua.

“Sono abbastanza soddisfatto dell’esordio delle mie ragazze, nonostante i risultati non siano stati sempre a nostro favore – ha dichiarato coach Salvatore Pica -. Ho visto però, ragazze determinate e volenterosa che a poco a poco stanno mettendo in campo i frutti di tutto il lavoro svolto in fase di allenamento. Sono molto contento della loro prestazione e sono sicuro che mi daranno tante gioie”.