Articoli

Eughenia Srl Match Day, ultima di campionato dal divertimento “Assicurato”

, ,

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si appresta a chiudere questa fantastica, terza stagione di SuperLega tra le mura casalinghe. Lo farà quindi al PalaCoccia di Veroli, domenica a partire dalle 18.00, affrontando sul campo la BCC Castellana Grotte.
In un momento così importante, con il traguardo della salvezza in cassaforte e ancora qualche sogno negli occhi, i bianconeri avranno il sostegno di un partner speciale, da anni al fianco dell’Argos Volley. Parliamo dell’agenzia Allianz Eughenia, un pilastro nel mondo delle assicurazioni e delle polizze.
L’ultima gara dell’annata 2018/2019 coinciderà dunque con un Match Day di prestigio e il club volsco non può che essere orgoglioso di brindare ai tanti successi ottenuti con uno sponsor leader nel proprio campo, un’eccellenza che viaggia di pari passo con l’eccellenza sportiva, verso traguardi ogni anno più ambiziosi.
Responsabilità, perché si punta a risultati importanti; connessione, perché insieme si è più forti; cura, perché niente è lasciato al dettaglio ma amministrato dalla passione e dalla competenza: queste sono le parole chiave che racchiudono il rapporto Argos-Eughenia e che in occasione della partita prenderanno vita sul rettangolo di gioco e tutto intorno.

In panchina, accanto agli atleti e allo staff tecnico, siederà uno dei soci Eughenia Srl e agente procuratore di Allianz, Orlando Polsinelli.

“Eughenia Srl – spiega il signor Polsinelli -, è una società che nasce (genìa) da quanto di buono (èu), chi ci ha preceduto in questa attività, ci ha tramandato. Ci occupiamo di intermediazione finanziaria e assicurativa per Allianz S.p.A..
Le motivazioni che qualche anno fa ci hanno portato a cercare questa Partnership, e poi a rinnovarla a ogni stagione sportiva, sono molteplici. In primis valorizzare il nostro brand attraverso i valori trasmessi da questo sport e dalla società Argos Volley, come il lavoro di squadra e il rispetto delle regole. L’eccellenza della Superlega poi, è l’opportunità di rivolgersi a una platea di tifosi e appassionati che cresce costantemente, rappresentata principalmente da famiglie, le stesse che cerchiamo di proteggere con le nostre innovative offerte assicurative”.

Eughenia ha scelto di essere protagonista dell’ultima gara di campionato della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, presentandola e arricchendola attraverso varie iniziative rivolte al tutto il pubblico del PalaCoccia.

“Il Match Day è una delle opportunità che l’Argos Volley propone nell’offerta di partnership. Siamo onorati di vivere questa giornata sportiva da protagonisti insieme a tutto lo staff Argos. Al PalaCoccia di Veroli saranno presenti i nostri collaboratori e il personale della nostra struttura: avremo uno stand informativo e cercheremo di animare il pubblico con un gioco interattivo tramite l’applicazione kahoot! per smartphone, che invitiamo tutti a scaricare senza costi e registrazione. Ci saranno gadget regalati al pubblico direttamente dai campioni della SuperLega in campo, e tante sorprese che potrete scoprire prendendo parte al match. Aspettiamo tutti!
La nostra è una Agenzia che basa la sua storia sul valore umano. Anche attraverso i plus dell’innovazione tecnologica, siamo ancor più vicini e attenti alle realtà e famiglie del nostro territorio; come squadra di imprenditori, professionisti, genitori, anche noi giochiamo la nostra partita per accompagnare clienti, colleghi, figli, verso un campionato impegnativo come la vita”.

Ad avvalorare il vero legame tra entrambe le società, l’orgoglio nelle parole del signor Orlando nel descrive la stagione sportiva vissuta e le aspettative per quella che si disputerà domenica alle ore 18.

“Quest’anno la squadra ha raggiunto il risultato sperato con anticipo, è stata una stagione sportiva ricca di soddisfazioni e da questa ultima partita ci aspettiamo la ciliegina sulla torta, ossia il degno compimento delle fatiche sportive e organizzative. Ci sono dei suggelli in palio, assolutamente raggiungibili, che possono rendere la giornata di domenica ancora più speciale, per questo invitiamo tutto il pubblico a essere presente, per incitare il capitano e tutta la squadra!
In campo scenderanno in sei, ma il plurale di sei è SIAMO. Per questo ci auguriamo che la famiglia Argos Volley possa crescere sempre più grazie a società e imprenditori che come noi vogliano sposare progetti e valori importanti. Anzi, siamo certi che la voglia di fare squadra attorno a questa importante opportunità di visibilità che da l’Argos Volley con la SuperLega, sia in campo che fuori, consentirà di mostrare le eccellenze presenti sul territorio da abbinare alle emozioni sportive”.

Il vescovo Antonazzo torna al PalaGlobo, ospite d’onore della gara tra Sora e Castellana Grotte

, ,

Torna al PalaGlobo “Luca Polsinelli” il grande spettacolo della serie A e con esso torna l’ospite che più di tutti ha emozionato pubblico, società, squadra, che ha rapito con la dolcezza delle proprie parole, la serenità del proprio sguardo, la pacatezza della propria persona qualsiasi astante del palazzetto sorano.

In occasione del turno infrasettimanale del prossimo giovedì 22 febbraio, che vedrà la Biosì Indexa Sora scendere sul parquet amico contro la Bcc Castellana Grottealle ore 20:30, presenzierà a distanza di quasi un anno, Mons. Gerardo Antonazzo. Il Vescovo, come rappresentante di un’intera comunità religiosa e spirituale, è la figura che, assieme a patron Giannetti, ha posto la firma su un protocollo d’intesa a favore dell’intero territorio. Argos Volley e diocesi decisero, lo scorso anno, di camminare a braccetto, mettendo fede e sport al servizio dei più giovani, affinché essi possano conoscere i valori comuni ad entrambi, crescere nel miglior modo possibile e diventare gli adulti consapevoli del domani, cittadini coscienziosi, padri di famiglia, lavoratori.

In questi mesi seguiti alla firma e alla presentazione del progetto, avvenuta proprio tra le mura dell’impianto di via Ruscitto, sono stati diversi gli appuntamenti che hanno portato gli atleti bianconeri nelle parrocchie e, allo stesso modo, i catechisti alla partita o agli allenamenti: così come accadrà giovedì, quando Sua Eccellenza sarà accompagnato dai piccoli fedeli del comprensorio.

Tante le attività realizzate di concerto, come portare un campo da pallavolo in diverse parrocchie e inaugurarlo con il sacerdote e gli stessi giocatori, con i ragazzini, con le loro famiglie. La presenza dell’alto prelato inonda dunque di orgoglio l’animo dell’Argos Volley, come spiega l’ideatore dell’accordo, Orlando Polsinelli:

“All’inizio di questa stagione sportiva il progetto con la Diocesi è stato vissuto in maniera un po’ ridotta, per problemi di logistica con il palazzetto e le attività della squadra, spostata su Frosinone. Era davvero forte la voglia di ripartire, per entrambe le realtà. Da parte di tutta la comunità della Diocesi, c’è la volontà di dare un segno di vicinanza alla squadra del territorio. Non nascondo che il Vescovo, nelle varie occasioni in cui ci siamo visti, abbia sempre avuto un pensiero nei confronti della squadra circa il risultato sportivo e le tante attività svolte in ambito sociale. Adesso, finalmente, possiamo ripartire a tutto ritmo e sono fiero, felice di annunciare in un’occasione molto importante per noi, la presenza di Sua Eccellenza. Nella prossima partita casalinga della Biosì Indexa Sora contro una squadra pugliese, la Bcc Castellana Grotte, Mons. Gerardo sarà qui con noi. Come è noto, il nostro Vescovo è pugliese, e sarà sicuramente un bel momento di festa, sport e fraternità grazie alla sua presenza nel palazzetto. Questa volta avremo anche le telecamere Rai a riprendere la partita e a dare ancora maggior risalto a questo evento sportivo e ad un momento di grande spessore etico e sociale”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Argos Volley e Diocesi: inaugurato a Villa Latina il centro ricreativo con campo da pallavolo

, ,

Il protocollo d’intesa, firmato dall’Argos Volley e dalla Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, ribadisce la propria natura genuina e prolifica, donando ancora qualche momento importante di gioia e condivisione ai più piccoli del nostro comprensorio. Questa volta la collaborazione tra le due realtà, quella sportiva e quella spirituale, ha messo radici nel comune di Villa Latina dove ha trovato l’energico Don Edmer come principale ed entusiasta parte attiva di questa iniziativa.

“Questo è un progetto che desideravo da un anno: creare delle aggregazioni parrocchiali ed interparrocchiali affinché i nostri giovani abbiano un punto di incontro. Ho chiesto dunque aiuto ad Orlando Polsinelli per promuovere questo evento, approfittando anche delle attività parrocchiali del dopo catechismo e dell’oratorio per i bambini. Il merito, quindi, è anche di Orlando che ha dato la sua disponibilità e mi ha incoraggiato attraverso il connubio con l’Argos Volley: la società sorana ci ha regalato tre palloni ufficiali della serie A e una sacca porta-palloni. I nostri bambini sono molto contenti di questa cosa, per ora abbiamo costruito un piccolo campetto, dove hanno iniziato a giocare con tanta soddisfazione e l’orgoglio di chi utilizza la stessa sfera dei campioni di SuperLega!”.

L’intervento dell’Argos in favore della parrocchia di Don Edmer arriva in concomitanza dell’inaugurazione di una sorta di centro ricreativo per i piccoli parrocchiani, nel giorno della festa della mamma. Il parroco ha avuto l’idea di trasformare l’area della vecchia casa pastorale in uno spazio ricreativo destinato ai bambini: ha realizzato un campo da calcetto, uno da pallavolo, c’è un biliardino, il karaoke, tanti simpatici svaghi a disposizione dei ragazzini vogliosi di passare del tempo con i loro coetanei, giocare e divertirsi con loro. Il sig. Orlando Polsinelli, fautore del cammino condiviso dall’Argos e dalla Curia e sempre vicino alla realtà religiosa, ha preso parte alla giornata in rappresentanza della società bianconera:

“Don Edmer ha avuto il merito di realizzare qualcosa di importante per i nostri bambini e la società Argos non poteva non dare il suo sostegno ad un’iniziativa magnifica come questa. Nel giorno di apertura del centro erano presenti moltissimi ragazzini che si divertivano con il parroco, giocavano con lui a calcetto, a pallavolo, cantavano con lui. E’ stato un momento di forte aggregazione. L’amicizia e la stima che ci legano a quest’uomo meraviglioso faranno sì che la nostra realtà continui ad essere al suo fianco nell’ambito delle attività sportive, appunto quelle del volley, per lavorare di concerto a migliorare le possibilità ludiche ma anche educative a disposizione dei nostri giovani”.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Arrivano i primi frutti della “maglia solidale”, consegnato a Mons. Antonazzo il primo kit per allestire un campo

, ,

Il sodalizio tra l’Argos Volley e la diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo ha iniziato a fruttare risorse tangibili, come mostrato la scorsa domenica presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli”. In occasione del match tra la Biosì Indexa e la Calzedonia Verona, il Vescovo Gerardo Antonazzo è tornato presso il palazzetto di via Ruscitto, ospite d’eccezione assieme ai suoi fedeli. Prima di assistere all’incontro in programma, però, una sorpresa per Sua Eccellenza ha rubato la scena allo sport in nome di ideali ancora più ampi sebbene condivisi dall’ambiente pallavolistico: pochi minuti per dare corpo a quella dichiarazione d’intenti di qualche tempo fa e che voleva portare la disciplina sportiva all’interno delle parrocchie così come i valori sociali della religione nel cuore della realtà bianconera del volley. E così, a squadre schierate in campo, patron Gino Giannetti ha consegnato a Sua Eccellenza il primo kit completo per allestire un campo da pallavolo in una delle parrocchie sorane, realizzato grazie ai ricavati della “maglia solidale” progettata dal club volsco al fine di sostenere tali progetti. Mons. Gerardo commenta così il dono:

“E’ stata una bella sorpresa, che tutto sommato rientra in quello che è lo scambio di reciprocità dell’accordo che abbiamo firmato. Questo é il primo kit che la società vuole mettere a disposizione della parrocchia per incentivare la partecipazione concreta e sempre più fattiva, da parte di tanti gruppi di ragazzi e ragazze”.

In un’esclusiva intervista, lasciata a bordo campo, il Vescovo continua:

“L’emozione di stare qui è quella di essere partecipe a un grande evento culturale, perché lo sport è cultura, cioè coltivare il valore della propria vita, e sappiamo di questi tempi quanto sia importante. Se lo sport diventa cultura, è parte integrante di questa cura dell’esistenza di cui abbiamo bisogno come beneficiari e promotori. Il messaggio che vorrei mandare lo rubo da una citazione di Benigni dell’ultimo incontro con Mattarella in occasione della premiazione del cinema italiano con il David di Donatello. Benigni diceva come spesso oggi il nostro corpo sia andato troppo avanti rispetto alla nostra anima, e sta a noi aspettare che anima e corpo si riuniscano, dobbiamo quindi dare valore a quello che facciamo, dare un’anima alla vita. Nulla ha valore nella nostra vita se non esprime un mondo di valori, affetti e principi, ispirazioni belle e nobili, e lo sport ci aiuta a manifestare con il corpo, per dare l’anima a quello che facciamo. Stiamo realizzando ormai un protocollo di intesa firmato dopo aver già iniziato la collaborazione materiale. L’intesa stabilizza questa relazione di reciprocità. Si riceve infatti dallo sport e, contestualmente, ad esso si danno quei principi regolatori che lo rendano sempre di più un valore culturale attuale”.

La presenza dell’autorità religiosa ha emozionato e inorgoglito l’intero staff societario, come palesa lo stesso Giannetti:

“Avere come nostro ospite il vescovo vuol dire rimarcare ancora di più la vicinanza che la nostra società ha con tutto l’ambiente religioso e sociale che ci circonda, e questo ci rincuora rispetto alle fatiche che facciamo settimanalmente. Sono molto contento dell’accordo con la diocesi, siamo riusciti ad entrare in un mondo che era già nostro e contiamo di portare in questo mondo tutti gli aspetti positivi del nostro fare sport, contando di apprendere tutti gli aspetti positivi della loro realtà. Quando ero bambino ho iniziato a praticare motoria proprio nelle parrocchie, ed è lì che voglio tornare. Dobbiamo infatti mettere il vertice a disposizione della base. Noi siamo entrati nelle parrocchie non perché siamo serie A ma perché siamo sport. La serie A poi, deve essere a servizio di tutto ciò per regalare la gioia della sana attività fisica”.

Come da accordo, non è stata solo la religione ad entrare nel tempio della pallavolo, ma anche i rappresentanti della SuperLega hanno varcato la soglia delle parrocchie per instaurare con i piccoli catechisti un importante dialogo fondato sui principi che accomunano le due identità fautrici di questo esaltante cammino. A raccontare come si sono svolti questi appuntamenti, il sig. Orlando Polsinelli, ideatore di questo percorso:

“La linea conduttrice degli incontri è stata la festa intesa come gioia di vivere lo sport tutti insieme, dai nostri campioni ai bambini del catechismo, i parroci e i genitori che ci hanno riempito di dolci per accoglierci con calore. Il grado di partecipazione è stato altissimo, abbiamo avuto grandi soddisfazioni da parte di tutti e questo ci lascia ben sperare nel proseguo di quanto stiamo mettendo in atto”.
Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

“Cuore, Fede, Passione”: Mons. Antonazzo riceve la prima Maglietta Solidale

, ,

Ancora un altro abbraccio tra l’Argos Volley e la Diocesi di Sora – Cassino – Aquino – Pontecorvo che proseguono attivamente nel loro sodalizio. Dopo la presentazione del progetto che vede coinvolta la società di patron Giannetti e il territorio di cui ne è simbolo istituzionale e spirituale Mons. Gerardo Antonazzo, si fanno ulteriori passi in avanti per concretizzare quanto le parole hanno già saputo spiegare all’entusiasta pubblico del PalaGlobo qualche tempo fa: così nella mattinata di sabato 21 gennaio, alla presenza di Don Domenico Simeone, il sig. Orlando Polsinelli, incaricato della Biosì Indexa Sora, ha consegnato al vescovo Antonazzo la prima “maglietta solidale”, dalla cui promozione e vendita si otterrà un ricavato interamente devoluto per la realizzazione di campi di pallavolo nelle parrocchie della diocesi. A raccontare più nel dettaglio cosa significa per l’Argos Volley aver dato vita a questa comunione d’intenti e condivisione di valori con la sfera religiosa, proprio Orlando Polsinelli che spiega:

“Nel corso degli incontri programmati per la stesura dell’accordo definitivo tra l’Argos Volley e la Diocesi avevamo appuntamento con Don Domenico Simeone, Direttore Ufficio Diocesano per la Pastorale del tempo libero-turismo-sport-pellegrinaggi. Insieme abbiamo rivisto quello che era l’accordo e, siccome era stata già realizzata la bozza di una maglietta, è stata mostrata al vescovo. Lo stesso si è interessato ai ragazzi, essendo grande tifoso. All’accordo, quindi, non tiene molto solo l’Argos ma anche la Diocesi in quanto serve anche a dare una corretta educazione ai ragazzi e a cercare di inculcare loro il valore del sacrificio, oggi purtroppo spesso accantonato. Nello sport, infatti, chi si sacrifica e lotta di più è colui che riesce ad arrivare. Pensiamo dunque che, come crescita e sviluppo, possa essere utile a tutti. A Sua Eccellenza è piaciuta molto la maglietta e si è deciso che, in linea di massima, sarà quella, seppure differente nei modelli. C’è il logo che poi riporta la dicitura “cuore fede passione”, slogan che ci distinguerà. Si arriverà a brevissimo alla stesura definitiva e poi ci sarà la presentazione con la conferenza episcopale italiana, incontro al quale il vescovo tiene particolarmente. Mons. Gerardo ci ha tenuto a precisare che sulla scia di quanto già fatto da noi ha ricevuto altri inviti da altre associazioni sportive al fine di cercare una collaborazione con la Diocesi. All’Argos, però, va il merito di essere stata precursore di un progetto che vuole ambire a livelli molto alti, tanto quanto la categoria. L’accordo avrà validità triennale a rinnovo automatico perché sarà un percorso che accompagnerà ambo le parti nel proseguo, con la partecipazione, di volta in volta, di diverse parrocchie del territorio. Penso quindi che ci sarà tanto da lavorare, ma altresì credo che si possa veicolare un buon messaggio ai ragazzi. L’Argos si impegna, quindi, a dare disponibilità, in base anche a quelli che saranno gli accordi con il General Manager Adi Lami, per andare sia nelle parrocchie che per far assistere i ragazzi alle sedute di allenamento. Ci sarà poi anche una partita dedicata ai ragazzi della nostra diocesi. L’ultimo passaggio prevederà infatti una festa in piazza a maggio. Iniziamo, quindi adesso a  definire un po’ più le attività sperando di riuscire a realizzare, grazie alla maglietta solidale, i campi da pallavolo nelle singole parrocchie al fine di dare un segno più tangibile della nostra collaborazione a tutta la comunità”.

 

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

L’Allianz S.p.A-Eughenia srl al fianco dell’Argos Volley

, ,

L’Allianz S.p.A-Eughenia srl lega il proprio nome a quello della BioSì Indexa Sora, diventando sponsor ufficiale dell’Argos Volley.

La partnership era già nell’aria dallo scorso anno quando le due realtà incrociarono i loro destini in un appuntamento straordinario nel suo genere: una full immersion focalizzata sullo sviluppo di una mentalità vincente, la stessa che caratterizza l’operato della società Eughenia Srl, agenzia di assicurazioni che segue Allianz in tutta l’area della provincia di Frosinone grazie a un organico di cinque soci che l’amministrano, coadiuvati da dieci dipendenti e venticinque subagenti con altrettanti uffici nei principali centri della provincia come Sora, Alatri, Fiuggi, Anagni, Paliano e Veroli.
Da sempre leader del settore assicurativo, grazie all’esperienza e alla professionalità dei soci Federica Di Poce, Francesca Di Poce, Tonino Colazzo, Ernesto Di Poce, Orlando Polsinelli, è la denominazione stessa a chiarire l’origine e il percorso della società in questione. Eughenia Srl, difatti, nasce (genìa) da quanto di buono (èu) chi li ha preceduti in questa attività hanno trasmesso alle generazioni successive.
Ma come mai l’agenzia che si occupa di intermediazione finanziaria e assicurativa per Allianz S.p.A. ha scelto di schierarsi al fianco della BioSì Indexa Sora per affrontare il Campionato di SuperLega?

“Nella precedente stagione sportiva – spiegano i soci del gruppo – abbiamo avuto modo di scoprire con tutta la nostra struttura organizzativa come nella pallavolo il valore del gruppo sia imprescindibile fattore di soddisfazione e via per il successo. Il risultato raggiunto dalla BioSì Indexa Sora ne è stata dimostrazione e lo stimolo positivo ha contagiato tutti noi impegnandoci giorno dopo giorno per costruire risultati professionali di eccellenza”.

Quali sono le motivazioni che hanno portato a questa Partnership?

“Le motivazioni che ci hanno portato a cercare questa Partnership sono molteplici, in primis valorizzare il nostro brand con i valori trasmessi da questo sport come il lavoro di squadra e il rispetto delle regole, l’eccellenza della Superlega, e l’opportunità di rivolgersi a una platea di tifosi e appassionati che cresce costantemente, rappresentata principalmente da famiglie, le stesse famiglie che cerchiamo di proteggere con le nostre innovative offerte assicurative”.

Quale sarà il supporto che la “Agenzia” darà alla società Argos Volley e alla squadra BioSì Indexa Sora?

“La nostra agenzia sarà sempre al fianco dei ragazzi, accompagnati dai nostri clienti vivremo le emozioni del campo per tutte le partite casalinghe. Abbiamo avuto cura di riservare diversi abbonamenti per avere la certezza di essere sempre presenti. Per le trasferte poi siamo stati piacevolmente sorpresi di ricevere telefonate dai colleghi Allianz, agenti di città con squadre storiche del panorama pallavolistico nazionale ed europeo, per scandire gli appuntamenti che partiranno già dalla prima di campionato”.

Qual è il messaggio con il quale può essere tradotta questa partnership?

“La nostra è una Agenzia Digitale, quindi anche attraverso i plus dell’innovazione tecnologica continuo, saremo ancor più vicini e attenti alle realtà e famiglie del nostro territorio; come squadra di imprenditori, professionisti, genitori anche noi giochiamo la nostra partita per accompagnare clienti, colleghi, figli verso un campionato impegnativo come la vita”.

Com’è strutturata questa partnership? Chi saranno i principali attori protagonisti?

“Non ci sono protagonisti c’è la squadra. Con la Argos Volley abbiamo strutturato una partnership con vero gioco di squadra prevedendo, oltre alla giusta visibilità in campo, anche la collaborazione per eventi e stand informativi”.

Che rapporto c’è tra voi e la società Argos Volley?

“Abbiamo avuto modo di apprezzare la passione che tutti gli esponenti della Argos Volley esprimono con un lavoro di alta professionalità. Nei confronti della proprietà ci lega una forte stima per i sacrifici svolti e per la determinazione con cui nonostante tante difficoltà hanno portato la nostra città, attraverso un cammino di molti anni, nell’Olimpo del volley nazionale. Incontrando dirigenti e atleti, assistendo alle gare e agli allenamenti, vivendo la magia del palazzetto, abbiamo potuto verificare che si può collaborare per un obiettivo comune come si fosse una famiglia”.

Che messaggio si sente di dare a chi ancora non fa parte di questa grandissima famiglia?

“In campo scenderanno in sei, ma il plurale di sei è SIAMO. Ci auguriamo, anzi siamo certi, che la voglia di fare squadra attorno a questa importante opportunità di visibilità, sia in campo che fuori, consentirà di mostrare le eccellenze presenti sul territorio da abbinare alle emozioni sportive”.

Ed è questa la filosofia che rende differente, nella propria eccellenza, il gruppo Allianz S.p.A-Eughenia, quella che riguarda il concetto di squadra come soggetto che fa della propria coesione l’arma vincente e che, dunque, non può che essere condiviso e applicato appieno dalla Biosì Indexa Sora.

Come Coach Soli “mentalizza” una rete assicurativa

Non solo pallavolo al PalaGlobo “Luca Polsinelli e non solo pura pallavolo per l’Argos Volley che durante le festività natalizie ha proposto un format innovativo e unico nel suo genere.

A sperimentarlo e a testarne la grande validità, la società Eughenia Srl, agenzia di assicurazioni che segue Allianz in tutta l’area della provincia di Frosinone grazie a un organico di cinque soci che l’amministrano coadiuvati da dieci dipendenti e venticinque subagenti con altrettanti uffici nei principali centri della provincia come Sora, Alatri, Fiuggi, Anagni, Paliano e Veroli.

L’idea è stata quella di creare una variante positiva e costruttiva della “riunione” di fine anno, quella nella quale usualmente si fa un bilancio del periodo trascorso, se ne analizza l’andamento e in considerazione di questo si fissano nuovi obiettivi discutendo sul percorso migliore per raggiungerli attraverso corsi di formazione.

Così l’Argos Volley per la società assicurativa ha creato un evento straordinario nel suo genere, un incontro a campi incrociati tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la rete Allianz tenuto da coach Fabio Soli nella veste che molto gli si addice di mental coach.

Aiutato nella preparazione del mini corso dal Financial Advisors dell’Eughenia, il signor Orlando Polsinelli, coach Soli da vero professionista del settore ha tenuto per qualche ora seduti sugli spalti del PalaGlobo una quarantina di assicuratori. La full immersion si è focalizzata sullo sviluppo di una mentalità vincente; il raggiungimento degli obiettivi nel pieno rispetto dei suoi valori; e la crescita come persona e come lavoratore di ognuno nel proprio ambito. Coach Soli ha spiegato che per fare ciò occorre entusiasmo, impegno costante e chiarezza degli obiettivi, e che sono le emozioni a stimolarci all’azione e l’entusiasmo ne è spesso il motore più potente.

Questa scelta di “mentalizzare” degli assicuratori attraverso le parole di un coach sportivo si è rivelata una scommessa vincente in quanto quello che alla fine è emerso è che per affrontare qualsiasi tipo di sfida competitiva è necessaria una immaginazione straordinaria e vedere le cose da una prospettiva completamente diversa aiuta molto in questo.

Il messaggio trasmesso è stato efficace e ha colpito nel segno in quanto trasmesso con talmente tanta persuasività da essere immediatamente percepito e condiviso.

Il concetto comune a questi due mondi, il volley e il campo assicurativo, lontani nei generi ma così simili, è quello di squadra e di società.
Entrambi sono lavori di squadra con spiccati ambiti personali dove spesso il “coach” è chiamato a parlare ai singoli per mantenere un’energia di squadra ma anche a premiare i singoli davanti alla squadra.
La squadra è importante come lo è la società con cui si opera. Una società solida è la base per il proprio futuro e per solidità non si intende solo quella finanziaria ma anche quella espressa dai valori etici che animano le persone e dall’attenzione posta all’innovazione.

Altre similitudini tra i due campi hanno riguardato il porsi degli obiettivi e spostarli continuamente di un passo in più come quando si guarda l’orizzonte ed è sempre un po’ più avanti e si continua a camminare in quella direzione non curandosi di quanto già tanto si è camminato. Ma anche a quanto la costanza, la dedizione e tanti piccoli particolari fanno la differenza tra amatori e professionista e soprattutto per diventare grandi campioni.
Il rovescio della medaglia è sicuramente quello che non tutti i colpi vanno a segno come sperato allora non bisogna scoraggiarsi ma spostare il proprio orizzonte un passino più in la.

“Sebbene spesso e volentieri siamo giudicati per il risultato non è questo il fattore più importante bensì la performance – spiega coach Soli al termine dell’incontro.
E’ quando la performance scende che i risultati sono meno soddisfacenti per cui è importante come si fa una cosa, la motivazione che ci spinge, il perché la facciamo. Credo che questi concetti siano applicabili tanto alla disciplina sportiva quanto in ogni altro ambito della vita e mi ritengo molto soddisfatto di questo particolare incontro, delle emozioni condivise e delle esperienze comuni con cui si opera”.

“Come di consueto anche quest’anno abbiamo incontrato i nostri collaboratori per un momento di convivialità in occasione delle festività natalizie – dice invece Orlando Polsinelli -. Devo ringraziare l’Argos Volley per aver reso la giornata speciale. Ogni volta che siamo in aule di formazione per rappresentare i concetti di squadra, entusiasmo e preparazione vediamo filmati sportivi, grazie alla Argos Volley siamo scesi realmente in campo”!

L’evento ha trovato degna conclusione presso l’Agriturismo “Oasi dei Sapori” in località Le Vicenne a Posta Fibreno dove, con un salutare ristoro a base di prodotti rigorosamente biologici, a quanto detto finora si è abbinata una sana e corretta alimentazione.