Articoli

L’Under 18 maschile Campione Territoriale

, ,

L’under 18 maschile della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si laurea Campione Territoriale.
Vincendo per 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17) la finale contro la Ludi Pallavolo Aquino disputata ieri mattina nella splendida cornice da Serie A del PalaCoccia di Veroli, i ragazzi dei coach Giacchetti e Martini, oltre allo scettro territoriale, conquistano anche l’accesso di diritto alla fase regionale.

Un match dal doppio volto, che vede Sora fare il bello e il cattivo tempo, con Natalizio e compagni che a tratti regalano troppo. Dall’altra parte della rete, una buona formazione come quella di Aquino, mai capace però di insidiare fino in fondo le forze bianconere.

Punto a punto nell’avvio del primo set tra i due sestetti. I giovani bianconeri prendono il largo e, sull’11-9, costringono Vizzaccaro alla sosta. Nulla da fare però. Quando le due formazioni tornano in campo, i ragazzi targati Globo continuano a macinare punti e, un passo alla volta, arrivano sul +6 del 18-12 che obbliga di nuovo la panchina avversaria al time out. Cocco smista bene le bocche di fuoco, e sulle ali dell’entusiasmo, D’Amico mette a segno il punto del 25-13 che vale l’1-0.

Stesso avvio di parziale nel secondo set, e stesso copione. Sora spinge ma Aquino risponde presente ed è 8 pari. Ci provano i ragazzi della Ludi a mettere la testa avanti, ma la Globo aggredisce al servizio ed è 18-14. Arriva allora l’interruzione di Gioco da parte di coach Vizzaccaro, che sortisce l’effetto desiderato. Macinano infatti lunghezze Rogacien e soci, fino al 18-17, quando Giacchetti richiama a se i propri ragazzi. Tutto facile poi, al rientro in campo. Sili aggredisce dal centro, Farina attacca lungolinea e, con il mani fuori del 25-20, Sora si porta sullo 2-0.

Parte subito bene il sestetto volsco nel terzo tempo, ed è 7-4. Azzera poi le distanze la Ludi, innescando il testa a testa fino all’11-12 quando la panchina bianconera ferma il gioco. Nulla da fare, però. Gli atleti di Vizzaccaro sembrano avere la meglio, fino al 12-17, quando Giacchetti opta per un’altra sosta. Il servizio della Globo fa male agli avversari, ed è subito 15-17. Ancora interruzione, questa volta a favore degli Aquinati, ma al ritorno in campo Sora diventa fallosa e regala il 16-22. Iafrate in seconda linea fa la differenza e spinge verso il recupero, con Abballe che serve bene, ed è 22 pari. Arriva però lo sprint firmato Ludi, 22-25. 2-1, e tutto ancora in ballo.

Testa a testa anche nella quarta frazione, o almeno così sembra. Qualche calo di tensione però, e sul 4-7 suona la sveglia per Natalizio e compagni. Un punto la volta, le distanze si accorciano, ma la svolta arriva con il cambio al servizio. Giacchetti inserisce Caschera per Farina e, un ace dopo l’altro, un attacco dopo l’altro, Sora la ribalta ed è 13-9. Ancora la Globo a segno, ed è 17-13. Interrompe di nuovo il gioco la panchina aquinate, ma poco cambia e sul tabellone è 21-15. Natalizio e D’amico allora, in grande spolvero, mettono a terra la palla che vale il 25-17 e il titolo territoriale.

Alla fine del match, ha dichiarato coach Vittorio Giacchetti:

“In questa gara finale sicuramente abbiamo giocato un po’ al di sotto delle nostre qualità e delle nostre potenzialità. Abbiamo giocato discretamente soltanto a sprazzi, nella seconda metà del primo e del quarto set, quando dallo svantaggio abbiamo chiuso entrambi abbastanza agevolmente.
Il divario tra i due sestetti era comunque abbastanza netto, e si è visto. Siamo una squadra molto completa in ogni reparto, e abbiamo anche tre giocatori in panchina che potrebbero giocare titolari tanto quanto gli altri. Infatti quando è uscito Farina per problemi fisici ed è entrato Caschera, ha fatto un’ottima partita. Lo stesso Costantini, che di solito si alterna in fase di difesa con Iafrate, oggi per esigenze tecniche non ha giocato libero ma, quando è entrato in campo, ha dato il suo bel contributo.
Tanti complimenti comunque all’Aquino di mister Andrea Vizzaccaro che ha meritato di essere in finale con noi. In base a tutto ciò che è venuto fuori dal campionato però, abbiamo sicuramente meritato la vittoria di oggi. In campionato abbiamo ceduto il passo al tie break proprio solamente ad Aquino, per il resto abbiamo lasciato indietro solamente tre set.
Bravi tutti, dal primo all’ultimo, anche se una menzione particolare la merita Francesco Iafrate, che oggi ha veramente giocato in maniera egregia. Questo è un gruppo che per la maggioranza, porto avanti da quando facevano l’under 14 e che mi sta regalando grandi soddisfazioni. Con me, hanno già vinto Under 14, Under 16 ed Under 18. Tra l’altro questo è il loro primo anno di under 18 pura, tanto che l’anno prossimo, tranne Mattia Farina, saranno tutti quanti ancora nella stessa categoria”.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – LUDI PALLAVOLO AQUINO 3-1 (25-13; 25-20; 22-25; 25-17)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINTE SORA: Abballe E.; Caschera C.; Cocco M.; Costantini E.; D’Amico G.; Di Gasparro L.; Farina M.; Giaquinto F.; Iafrate F. (L); Mastroianni A.; Natalizio L. (K); Sili G..
I. All: Giacchetti Vittorio; II All: Martini Fabio; Dir: Tiberta Alessandro

LUDI PALLAVOLO AQUINO: Bono A.; De Santis C.; Di Brango L.; Lanni S. (L); Mastronicola G.; Rogacien A. (K); Sacco A.; Scappaticci M.; Sera G.; Tanti A..
I. All: Vizzaccaro Andrea; Dir: Bartolomucci Monu.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Under 18 maschile, al PalaCoccia la Finale Territoriale

, ,

Altro campionato, altra finale per il settore giovanile dell’Argos Volley.
Questa volta la protagonista dell’ultimo atto del campionato territoriale di categoria, è la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora Under 18 maschile allenata dai coach Vittorio Giacchetti e Fabio Martini.
Domenica mattina alle ore 12, i giovani atleti bianconeri, scenderanno in campo per contendersi lo scettro di re di categoria contro i coetanei della Ludi Pallavolo Aquino. Location d’eccezione per l’ultima delle tante finali territoriali della stagione, il PalaCoccia di Veroli, campo neutro per entrambe dove qualche ora dopo, alle 18, battaglieranno la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Top Volley Latina.

Il fischio d’inizio della finale territoriale, è fissato per le ore 12:00. Da un lato della rete, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, dall’altro la Ludi Pallavolo Aquino, rispettivamente prima della classe con 34 punti totali guadagnati, e seconda con 28 punti. Ben 6 lunghezze di divario tra le due formazioni, ma il campo dice ben altro. Le due gare di campionato infatti, hanno visto le formazioni tenersi botta pallone dopo pallone, azione dopo azione, tanto che, l’unica sconfitta maturata dai volsci, su ben 12 incontri stagionali, è stata proprio contro gli atleti di coach Andrea Vizzaccaro. Nel match di andata giocato al PalaGlobo infatti, ad avere la meglio sono stati proprio gli aquinati aggiudicandosi il quinto set.
E’ stato poi in campo avversario, che i bianconeri hanno trovato il riscatto portando a casa un bel 3-1.

“Nonostante arriviamo in finale da primi della classe e sulla carta siamo favoriti, sappiamo già che non sarà così – spiega coach Vittorio Giacchetti in vista del match -. Le due sfide di campionato hanno visto vincere una volta Sora ed una volta Aquino. Abbiamo perso in casa per 3-2 e poi vinto in trasferta per 3-1. La partita quindi, è aperta a qualsiasi tipo di risultato. La Ludi ha due buoni giocatori, in particolare Alessandro Rogacien, sicuramente uno dei più forti di tutta la categoria, che fa la differenza. Sicuramente però, non li temiamo, e cerchiamo di prepararci nel miglior modo possibile. Sono molto contento anche di ritrovare, in finale, un amico come Vizzaccaro. Ci inorgoglisce inoltre, il fatto di poter giocare in una cornice importante come quella del PalaCoccia di Veroli. Per noi è un onore scendere in campo prima della SuperLega, con la speranza di poter festeggiare entrambi e bissare il successo dell’Under 16″.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley

Primo posto e finali blindate per l’Under 18 maschile

, ,

Con 28 punti e 9 vittorie su 10 partite disputate, a solo 2 giornate dalla fine del campionato, primo posto e finali blindate per l’Under 18 maschile Globo Banca Popolare del Frusinate Sora dei coach Vittorio Giacchetti e Chiara Ottaviani.
Filotto di 9 punti per i giovani dell’Argos Volley contro Aquino, Frosinone e Veroli.

LUDI PALLAVOLO AQUINO – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 1-3 (20-25; 25-21; 22-25; 22-25)
Bella vittoria in casa della testa di serie Aquino per i giovani della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
Nel primo set Natalizio e compagni si portano subito in vantaggio 1-0.
Secondo set di fuoco, ma Sora è fallosa ed è 1-1.
Tutto facile, poi, nel terzo e nel quarto tempo per l’1-3 finale.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – VICTORIA VOLLEY FROSINONE 3-0 (25-9; 25-14 ; 25-21)
Vittoria facile e in scioltezza per i fratelli maggiori dell’Argos Volley sui coetanei canarini. Nel primo set i volsci viaggiano inarrestabili e subito si portano avanti. Mischia allora le carte in tavola coach Giacchetti, dando possibilità a tutti i suoi atleti che, con la naturalezza del proprio gioco, la fanno da padroni per il 3-0.

VOLLEY VEROLI – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 (18-25; 23-25; 18-25)
Scontro al vertice per i giovani Sorani che esultano per la conquista della vetta della classifica.
Primo set in netto favore dei bianconeri ospiti, è infatti un imperioso 18-25 a mandare tutti al cambio campo. Sora lotta con le unghie e con i denti anche nella seconda frazione e, nonostante qualche errore di troppo, riesce a spuntarla per il vantaggio dello 0-2. Tutto facile, poi, nel terzo tempo, dove con un altro importante 18-25, gli ospiti conquistano la vittoria e la vetta della classifica.

Roberta Velocci – Giovanili Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Pioggia di punti nella scorsa settimana per il settore femminile

, ,

Carrellata di punti nella scorsa settimana del settore femminile dell’Argos Volley. Ad aprire le danze in casa bianconera le ragazze dell’Under16 nera della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che, nella serata di lunedì, in casa dell’Asd Pallavolo Frosinone ’92 hanno agguantato la decima vittoria stagionale, la prima per 3-2. Durante tutto il campionato Suriano e socie, non avevano mai regalato alcun set.

A proseguire, sulla falsa riga delle compagne, anche le piccole dell’Under 14 che, mercoledì, con un netto 3-0, hanno annientato le padrone di casa dell’Asd Broccostella.

Ultime, ma solo in ordine cronologico, le sorelle maggiori dell’Under 18 che, con la vittoria per 3-1 sull’Odontosalute Sant’Elia, si portano sul gradino più alto del podio della kermesse.

Under 16 Nera:
Asd Pallavolo Frosinone ’92 – Globo Banca popolare del Frusinate Sora 2-3
Primo sgambetto, o quasi, per le ragazze dell’Under 16 nera che in quel di Frosinone concedono un punto alla seconda forza della classe. Nel primo set Sora sembra determinata a voler vincere nel migliore dei modi, ed è subito 9-25. Cala però la tensione al cambio campo, le ospiti diventano fallose e il 25-20 ristabilisce la parità. Di nuovo dominio bianconero poi, fino a un impetuoso 15-25 che porta le atlete di Pica sulla strada giusta, o almeno così sembra. Basta entrare nel vivo della quarta frazione che si spegne di nuovo la luce ed è ancora parità, 25-20. Il tie break si gioca sul filo del rasoio, ma a spuntarla sono le volsche che riescono a portare a casa 2 punti chiudendo il campionato imbattute.

Under 14:
Computer Discount Broccostella – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 0-3
Continua senza soste la corsa dell’Under 14 femminile verso la finale territoriale. Dopo la vittoria del derby, Silani e compagne raggiungono quota 30 in classifica con ben 10 vittorie su 10 gare, con un +9 sulla diretta inseguitrice.
3 set brevi ma intensi per le giovani quote rosa dell’Argos Volley che, senza paura di nessuno, surclassano le avversarie dall’altra parte della rete e fanno propria la gara. Imbattibilità e primato più che consolidati quindi, e finali alle porte!

Under 18:
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Odontosalute 3-1
L’Under 18 dell’Argos Volley è tra le migliori quattro squadre della provincia! Con la vittoria sulle ragazze di Sant’Elia infatti, Gabriele e compagne si portano a quota 20 punti, con 7 vittorie su 6 partite disputate, e una sola sconfitta, arrivata al tie break contro la Ludi Aquino. Dopo un primo set di rodaggio, perso per qualche errore di troppo, le giovani bianconere innescano la giusta marcia ed è ribaltamento: 3-1 con parziali netti e decisi (22-25; 25/13; 25/13; 25/12) e secondo posto in classifica blindato, a solo 1 punto dalla capolista.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Settore Giovanile Argos Volley Sora

Giovanili: vincono ancora l’under 16 e 18 maschile

, ,

Ancora vittorie per il settore giovanile dell’Argos Volley. Questa volta, però, è toccato ai giovani atleti della maschile Globo Banca Popolare del Frusinate Sora di coach Vittorio Giacchetti. Vincono infatti, i ragazzi dell’Under18 e dell’Under16, portando a casa punti importanti in chiave classifica.

UNDER 18: GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – SCUOLA VOLLEY CECCANO 3-0 (25-10; 25-14; 25-17;)
Tutto facile nel match contro Ceccano per D’amico e compagni. Soli 3 set e neanche un’ora di gioco per consolidare la vetta della classifica. 16 punti in 6 partite disputate, di cui una sola persa al tie break con la seconda della classe.
Il primo set vede i padroni di casa far male al servizio mettendo tra se e gli avversari punti ben 15 lunghezze al cambio campo. Ancora bene Sora nel secondo set, con la panchina che mischia le carte in tavola, ma il risultato resta invariato ed è 25-14. Senza storia anche il terzo con i padroni di casa che, pur concedendo qualcosa in più, si regalano la vittoria con il 25-17.

UNDER 16: VICTORIA VOLLEY FROSINONE – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 1-3 (20-25; 25-23; 20-25; 21-25;)
Altri 3 punti in casa Argos Volley, questa volta nelle casse dell’Under 16 che, nella giornata di domenica 23 dicembre, si è fatta un bel regalo di Natale.
Sili e compagni, in un match rivelatosi a tratti spinoso, riescono ad avere la meglio sui giallazzurri del Victoria Volley.
Il primo set finisce con il risultato di 20-25 ad appannaggio degli ospiti che lottano palla dopo palla e mettendo a terra con naturalezza. Nel secondo tempo però, i bianconeri si complicano la vita, lasciando che gli sfugga tra le mani e concedendo ai locali di pareggiare i conti. Terza e quarta frazione poi, a senso unico, con i ragazzi di marca Globo che, punto dopo punto, si avvicinano verso la vittoria, lasciando a bocca asciutta i padroni di casa e portandosi verso la terza piazza della classifica.

Roberta Velocci – Ufficio Stampa Giovanili Argos Volley

Giovanili: l’Under18 conquista il derby

, ,

Tutto facile per la formazione dell’Under18 maschile di marca Biosì Indexa che si è aggiudicata in scioltezza il derby sorano contro l’Olimpia, guadagnando l’intera posta in palio con un secco 3-0 (27-25, 25-14, 25-20).
Nel palazzetto di via Ruscitto, la coppia Giacchetti-Ottaviani ha schierato Cocco al palleggio opposto a Florio Federico, Natalizio e Monticelli di banda, Cerrone ed Abballe dal centro e la coppia di liberi Costantini-Iafrate.

Il primo periodo vede due facce dello stesso Sora. Nella prima parte, infatti, gli ospiti si portano davanti fino al 9-21, complici alcuni errori di troppo nella metà campo della Biosì Indexa, con la panchina locale che prontamente blocca il gioco e richiama all’attenzione i propri ragazzi, mischiando le carte in tavola con l’ingresso di Caschera per Monticelli, D’Amico per Natalizio e Florio Filippo per Florio Federico. Al rientro sul parquet, la grinta e la tenacia fanno sì che tutto vada nel verso giusto, tanto che gli atleti dell’Argos mettono a segno ben 17 punti, contro i soli 3 refertati dagli ospiti, ribaltando così la situazione e portandosi sull’1-0 trascinati dall’esplosività di un Caschera mai domo.

Nel secondo parziale le guide tecniche locali scendono in campo con Cocco in cabina di regia, Florio Federico opposto, Natalizio e Caschera in posto quattro, Cerrone e Sili dal centro e la solita coppia di liberi Costantini-Iafrate.
Il divario tecnico tra le due squadre continua a palesarsi, con la retroguardia del sestetto di coach Anna Fabrizio che non riesce a contenere gli attacchi di un Cerrone in grande spolvero, merito anche della sinergia tra prima e seconda linea, con la coppia di liberi Costantini-Iafrate che continua a rappresentare una sicurezza per la propria squadra, permettendo a Cocco di smistare al meglio palloni. La Biosì continua quindi, caparbia e forte, ciò che aveva iniziato nel set precedente e, con l’innesto di un ritrovato D’Amico per Caschera, referta un netto 25-14 che sugella il 2-0.

Stessa formazione e stesso copione per il terzo tempo, con i padroni di casa che sprintano e subito mettono il naso avanti, ponendo break importanti tra loro e gli avversari. A pesare sul bilancio del set sono anche gli attacchi di Cerrone, che ben figura assieme al collega di reparto, Sili, alla prima stagione in Under18. La formazione del presidente Vicini, però, fa il bello ed il cattivo tempo e, a causa di qualche indecisione, lascia accese le speranze dell’Olimpia Volley che continua però ad arrancare. Gli atleti dei coach Giacchetti ed Ottaviani, allora, premono con il piede sull’acceleratore mettendo a terra ogni palla utile, impartendo così il 25-20 che decreta la fine del match con un netto 3-0.

Al termine della partita, coach Giacchetti ha dichiarato

“Sono molto fiero della prestazione dei miei ragazzi, soprattutto del modo in cui hanno ripreso un primo set che sembrava esserci scappato via. Il fatto di essere riusciti in una rimonta che, agli occhi di tutti, poteva risultare impossibile, ci ha resi ancora più consapevoli delle nostre capacità e ci ha permesso di fare nostro l’ennesimo derby di categoria. Abbiamo siglato un’importante vittoria ritrovando uno dei nostri fiori all’occhiello, Giuseppe D’Amico, assente sui campi da gioco per ben tre mesi. Molti dei miei ragazzi, poi, hanno dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, di poter dire la propria all’interno del campionato. Basta pensare, ad esempio, alla coppia di centrali Cerrone-Sili. Cerrone è decisamente il miglior centrale di categoria in quanto attacca con percentuali altissime, circa l’80-85%. Inoltre lavora e si impegna ogni giorno in palestra e sul campo da gioco, ed i risultati si vedono. Sili, invece, è alla sua prima esperienza nel campionato di Under 18 in quanto 2003. La scorsa stagione ha disputato, infatti, il campionato di Under 14 ma, nonosante questo, non si lascia intimorire e dice la sua in ogni match, con quel briciolo di ignoranza di cui ogni giocatore avrebbe bisogno. Tra i migliori giocatori dell’incontro c’è sicuramente Caschera che, non appena è stato chiamato in causa, ha risposto a gran voce, trascinando i propri compagni verso la rimonta. Christian è cresciuto in maniera esponenziale rispetto alla passata stagione, e sono i risultati a parlare per lui. Mi preme fare, però, una menzione speciale per la coppia di liberi Costantini-Iafrate. Sono ormai tre anni, infatti, che si avvicendano in ogni gara, in ogni set, suppotandosi l’uno con l’altro, nonostante la classica competizione tra pari ruolo. E’ entusiasmante la collaborazione che c’è tra i due che si aiutano, si sostengono, si incoraggiano, non dimenticando, poi, che sono entrambi bravissimi”.

Under 18 femminile, 9 punti in 4 giornate

, ,

Fischio d’inizio anche per le ragazze dell’Under18 femminile dell’Argos Volley che, nelle prime quattro gare di campionato, mettono a referto ben 9 punti, conquistando così la vetta della classifica, a pari merito con le coetanee della Ludi Pallavolo Aquino , del Cus Atina Sant’Elia e con le cugine dell’Olimpia Volley Sora.

Partono subito con il piede sull’acceleratore le atlete dei coach Pica e Cancelli che, nella giornata di giovedì 2 novembre, hanno espugnato il campo da gioco del Caschera Pallianus Volley Asd, imponendosi con un imperioso 0-3 (11-25; 11-25; 20-25).
Due set fotocopia aprono la partita, con Urbano e socie che mostrano subito di che pasta sono fatte, tenendo sempre tra le mani il pallino del gioco. Una buona combinazione muro-difesa e una serie di break importanti influiscono pesantemente sulla performance ed è subito 2-0. Nel terzo set le locali danno il tutto per tutto per cercare di restare in partita, ma nulla possono contro le sorane che, impeccabili, guadagnano i primi tre punti della stagione.
Neanche il tempo di esultare, però, che subito si torna in palestra per preparare la seconda gara stagionale. Nel pomeriggio di lunedì 6 novembre, infatti, erano attese sul taraflex del PalaGlobo Luca Polsinelli le coetanee della Pallavolo Frosinone ’92, alle quali le atlete targate Biosì Indexa hanno rifilato un importante 3-1 (25-16; 21-25; 27-25; 26-24).
Le volsche scendono in campo più agguerrite che mai e nel primo set sembrano avere vita facile. Un gioco pulito e preciso, infatti, permette loro di portarsi subito in vantaggio. Le giallazzurre però non ci stanno e nel secondo game ribaltano la situazione agganciando il pari. Il terzo e il quarto tempo, invece, si decidono ai vantaggi, con le due formazioni che lottano praticamente alla pari, ma a fare la differenza è la caparbietà del sestetto locale che riesce a guadagnare altre 3 lunghezze fondamentali.
Sei punti a referto, quindi, e tanta voglia di fare bene, anticipano il derby. Il 6+1 di patron Giannetti, nel pomeriggio di giovedì 9 novembre è sceso in campo nella palestra della scuola media G. Rosati dove le padrone di casa dell’Olimpia Volley hanno potuto esultare refertando un netto 3-0 (25-18; 25-4; 25-12).
Dopo un avvio di primo set giocato alla pari, le atlete targate Biosì Indexa sembrano voler gettare la spugna, regalando break importanti all’Olimpia che si porta sull’1-0. Nel secondo game poi, nulla da fare per Urbano e compagne che sembrano essere rimaste in panchina. Il terzo set è l’ultima possibilità per le atlete di coach Pica di rimanere a galla ma, dopo un avvio abbastanza equilibrato, le anfitrione dilagano ed è 3-0.

Nella serata di martedì 14 novembre, però, si è presentata già l’occasione di un riscatto che non è tardato ad arrivare. Sul campo da gioco del palazzetto di via Ruscitto infatti, a sfidare le padrone di casa sono scese in campo le atlete di marca Ludi Pallavolo Aquino, uscite sconfitte con il risultato di 3-1 (27-29; 25-15; 25-21; 28-26).
Il primo set vede le bianconere e le aquinati combattere in netto equilibrio, tenendosi botta palla dopo palla, ma ad avere la meglio, merito di qualche episodio fortunato, sono state le ospiti. Il tabellone segna quindi 0-1, ma le sorane non ci stanno. Al cambio campo, infatti, la determinazione e l’ottima pallavolo la fanno da padrone, ed è subito parità. Sull’1-1 è ancora Sora show, con la formazione avversaria che fatica a restare in partita e che subisce la rimonta. Nel quarto tempo, poi, il gioco, a tratti macchinoso, fatica a dare frutto. Nonostante tutto, però, le atlete di coach Pica riescono a concretizzare portando a casa 3 punti fondamentali per la corsa alla vetta della classifica.

Giovanili: al via i campionati Under16 e Under18 maschili e subito vittoria nel derby

, ,

E’ da poco iniziata la prima fase dei campionati provinciali maschili Under 16 e Under 18,  che vedono protagonisti i giovani atleti dell’Argos Volley.

Per i più piccoli, l’obiettivo è quello di chiudere questo step da primi della classe, così da poter accedere al turno di gare successivo. Non ci sarà infatti nessuna finale ma sarà dichiarata vincitrice della fase territoriale la squadra che, alla fine del torneo, avrà conquistato il gradino più alto del podio. Diversa è invece la situazione dei fratelli maggiori dell’Under18 che, in caso di piazzamento tra le prime due della classe, avranno la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nella finale.

Nella gara d’esordio disputatasi nel pomeriggio di lunedì 23 ottobre, l’Under 18 dei coach Giacchetti e Ottaviani è scesa in campo contro i colleghi dell’Asd Castro Volley usciti poi vittoriosi dal PalaGlobo “Luca Polsinelli” con il risultato di 2-3 (18-25; 25-21; 25-19; 22-25; 7-15).

Un incontro che ha mostrato due facce dello stesso Sora. Da un parte la tenacia e la persistenza con la quale i ragazzi, sotto di un set, sono riusciti a recuperare ribaltando le carte in tavola. Dall’altra però la tensione alla quale non sono riusciti a fare fronte e gli errori di troppo che li hanno portati a gettare la spugna.

Nel primo set i giovani bianconeri scendono in campo un po’ sottotono, non riescono a tenere testa agli avversari che, nella parte importante del periodo, spingono sull’acceleratore e portano la contesa sull’1-0. Nel secondo e nel terzo poi, i volsci entrano bene in partita e grazie ai buoni muri e all’attenzione della difesa, fanno la differenza. Il tabellone segna così il 2-1 a favore dei padroni di casa, con un terzo set che vede le due formazioni protagoniste di una lotta intensa e avvincente. Purtroppo però sono ancora gli errori di troppo a farla da padrone e i castresi ne approfittano per rimandare il verdetto al tie break. Le squadre tornano in campo per la resa dei conti, ma tra le fila volsche qualcosa sembra andare storto: domina la fatica a concretizzare il gioco, con gli ospiti che possono esultare portando a casa due punti importanti.

 

Subito però, è tempo di riscatto per Natalizio e compagni. Ad attenderli infatti tra le proprie mura amiche nella giornata di mercoledì primo novembre, c’erano i cugini dell’Olimpia Volley Sora. Nel derby i giovanissimi della Biosì Indexa si sono imposti con un netto 3-0 (15-25; 22-25; 12-25), senza concedere diritto di replica alcuna ai pari età allenati da coach Anna Fabrizio.

Una partita senza storia quella che ha visto le due squadre volsche scendere in campo, con la formazione del presidente Enrico Vicini  in grande spolvero: senza temere l’avversario porta in campo una buona pallavolo tenendo sempre il pallino del gioco.

La cronaca del match ha visto, dopo un apparente equilibrio nell’avvio del primo set, subito gli atleti dell’Argos Volley salire sul 10-14 e poi ancora volare sul 12-21, archiviando la pratica in men che non si dica. Stessa storia nel secondo dove, dopo l’11 pari con la formazione di casa sempre costretta a rincorrere, l’ottimo muro e una serie di battute vincenti permettere ai ragazzi di coach Giacchetti di mettere il muso avanti per il 21-15. Gli animi si scaldano, la tensione si taglia con il coltello e qualche distrazione permette alla formazione di coach Fabrizio di rosicchiare punti. Niente di preoccupante per Natalizio e compagni che, richiamati all’attenzione, fanno proprio anche il secondo set. Un terzo parziale tutto in discesa, decisamente il migliore giocato dai bianconeri di patron Giannetti, che subito aggrediscono: 4-0, 7-2, 10-3. Il divario tra le due compagini si fa sempre più consistente. A nulla serve il time out chiamato dalla panchina casalinga, ormai la Biosì Indexa viaggia spedita verso il traguardo, conquistando un fantastico 25-12 che porta alla vittoria del set e del match.

 

Bella vittoria in rimonta anche per i ragazzi dell’Under 16 che nella prima di campionato disputata lunedì 30 ottobre sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli”,  si impongono 3-1 (16-25; 25-20; 25-17; 25-16) sui coetanei del Veroli Volley guidati da coach Luca Colatosti.

Nel primo set i sorani concedono un po’ troppo, sbagliando tanto al servizio e non riuscendo a tenere a bada gli avversari che, imponenti a muro, portano subito la contesa sullo 0-1 con un pesante 16-25. Nel secondo parziale però, le parti si invertono. Sora attacca a tutto braccio creando break importati, quelli del 6-4 e del 18-15 e, mettendo in difficoltà il muro e la seconda linea verolana, pareggiano i conti con un importante 25-20. La storia si ripete anche nel terzo set dove un Sora a tratti impeccabile preme subito sull’acceleratore. A fare la differenza anche una buona battuta, ed è subito 25-17. Non c’è storia neanche nel quarto parziale, dove dopo aver subito 5 ace, Natalizio e compagni prendono in mano la situazione e reagiscono con la stessa moneta e con un attacco che non lascia respiro agli avversari costretti a cedere 25-16. Il match si conclude così 3-1 per i padroni di casa che mettono a referto un’importante vittoria.

Titoli di coda per il Campionato Under 18.

, ,

Titoli di coda per il campionato provinciale Under 18 maschile della Biosì Indexa Sora.
I ragazzi allenati da coach Vittorio Giacchetti hanno chiuso il torneo da quarta della classe, piazzamento poco utile in chiave qualificazione alla fase regionale, ma sicuramente importante per spronare i ragazzi a dare del loro meglio in vista invece degli impegni che verranno.
Nelle ultime tre gare stagionali i giovani rappresentanti dell’Argos Volley hanno disputato tre tie break, rispettivamente contro Pontecorvo, Broccostella ed Olevano Romano, con le prime due gare dal risultato sorridente mentre l’ultima da un solo punto.

A Pontecorvo la formazione sorana, occasionalmente capitanata da Natalizio, dopo essere andata in vantaggio per 2 set, subisce il gioco del sestetto casalingo fino alla parità del 2-2 quando, con grinta e carattere, riprende in mano la partita e sigilla il 2-3 (23-25 / 13-25 / 25-22 / 25-14 / 11-15).
Nel primo set la BioSì Indexa si porta in vantaggio macinando punti e costringendo la panchina locale a fermare il gioco sul 10-13. Alla ripresa le due squadre continuano a viaggiare punto a punto, con gli ospiti sempre avanti di qualche lunghezza per il vantaggio dello 0-1. Stessa storia nel secondo game, con Natalizio e compagni che, come una schiacciasassi, surclassano gli avversari doppiandoli e portandosi subito in attivo di due parziali. Nel terzo però la storia cambia. I padroni di casa sprintano e conducono, ma gli ospiti non ci stanno e aggrediscono in battuta fino alla parità del 17-17. La retroguardia bianconera però, al fotofinish sembra accusare il colpo permettendo ai pontecorvesi di riaprire i giochi e segnare il 2-1. Al ritorno in campo per il quarto set, i ragazzi di coach Giacchetti sembrano spenti e avviliti mentre i padroni di casa non fanno sconti e fanno segnare sul tabellone il 2-2. Tutto da rifare quindi per Natalizio e soci che però, al tie break, tornano la squadra quadrata e agguerrita che hanno dimostrato di essere all’avvio del match e riescono a portare a casa il game per 2-3.

A distanza di qualche giorno gli atleti del Presidente Vicini hanno calcato invece il parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli” sfidando la Pallavolo Broccostella in una gara che ha mostrato, ancora una volta, il doppio volto della squadra padrona di casa, alle volte troppo arrendevole e disattenta e altre caparbia, tenace e soprattutto pronta a lottare proprio quando il gioco si fa duro.
Dopo essere andati in svantaggio per 0-2, Florio e soci sono riusciti a ribaltare le sorti del match conquistando un importante 3-2 (19-25 / 17-25 / 25-22 / 25-13 / 15-8).
Il primo game parte con gli atleti della Biosì Indexa che subito cercano di guadagnare break importanti, segnando sul tabellone il 10-5. La formazione di mister Vallone però, aiutata dai troppi errori dei sorani, riesce a ribaltare le sorti del match e segnare il 16-18. A nulla servono i tentativi del sestetto di patron Giannetti, i brocchesi aggrediscono e segnano lo 0-1. Stessa storia nel secondo set, ma a parti inverse. A portarsi subito in vantaggio è la formazione verde blu che, viaggiando a vele spiegate come nel set precedente, costringe la guida tecnica volsca a fermare il gioco sul 9-14. Il game sembra ormai essere scivolato dalle mani dei bianconeri che non riescono a ribaltare la situazione e si ritrovano sotto di 2 parziali. Quando il gioco si fa duro i sorani cominciano a giocare. I coach Giacchetti e Ottaviani mescolano un po’ le carte in tavola e, alla ripresa del gioco, il loro sestetto sembra rinato. Florio e compagni aggrediscono il pallone e si fanno rispettare, riuscendo a tenere testa a una formazione convinta di avere la vittoria in tasca. Grazie alle ottime difese e allo smistamento impeccabile del gioco, il tabellone segna l’1-2. Nel quarto parziale poi, la formazione brocchese non riesce a ritrovare la grinta che l’aveva contraddistinta nella prima parte del match mentre gli atleti dell’Argos Volley non mollano alcun pallone e, con delle ottime difese e gli attacchi a tutto braccio delle bande, pareggiano i conti. Ancora il carattere a contraddistinguere la prestazione dei ragazzi di mister Giacchetti che durante il tie break tornano in campo più agguerriti che mai non concedendo diritto di replica ai coetanei che non possono fare altro che arrendersi per 2-3.

Nell’ultima gara in programma da calendario, gli atleti della Biosì Indexa Sora sono scesi in campo in quel di Olevano Romano pronti a tenere testa alla prima della classe. Nonostante i numerosi punti in classifica a separare le due compagini (ben16, prima del match), i sorani hanno saputo dire la loro cedendo soltanto al tie break.
Nel primo set il sestetto ospite scende bene in campo cercando di tenere botta alla furia locale. D’un tratto però, la situazione sembra farsi critica per Florio e compagni che a poco a poco vedono il set scivolare dalle loro mani. La formazione olevanese infatti, referta break importanti e si porta sull’1-0 (25-17). Al cambio campo invece a fare la voce grossa sono i sorani che creano un gap importante che permette loro di viaggiare spediti e fare il proprio gioco riuscendo a pareggiare i conti in fatto di set segnando sul tabellone il 18-25. Nel terzo le due compagini viaggiano punto a punto con repentini cambi di fronte. Nonostante qualche errore di troppo da una parte e dall’altra, nessuna delle due molla la presa fino a che, a spuntarla, non sono nuovamente gli atleti di coach Giacchetti con il parziale di 23-25. I volsci nel quarto viaggiano sulle ali dell’entusiasmo riuscendo a non mollare la presa fino agli ultimi scambi quando, con un guizzo delle bande, ad avere la meglio sono i padroni di casa 25-21. Il verdetto è quindi rimandato al tie break nel quale il sestetto olevanese macina punti dopo punti e, con un ottimo gioco, si impone refertando un 15-11.